192) Il Bene Mio

“Il Bene mio” è un film di Pippo Mezzapesa. Con Sergio Rubini, Sonya Mellah, Dino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi. Drammatico, 94’. Italia 2018

Sinossi:

Elia è l’ultimo abitante di Provvidenza, un paese fantasma nella campagna pugliese i cui abitanti, dopo un devastante terremoto, si sono trasferiti al paese nuovo. Ma Elia non molla: “Questa è casa mia”, ripete ostinatamente, e si strugge nel ricordo della moglie Maria, la maestrina di Provvidenza deceduta a causa del terremoto. I suoi unici contatti umani sono con il migliore amico Gesualdo, che gestisce un’agenzia di viaggi, e con Rita, ex collega di Maria, che porta ad Elia viveri e notizie. Il sindaco di Provvidenza Nuova, che è anche suo cognato, è il più deciso ad allontanare Elia dal paese vecchio, al punto da richiedere l’intervento della forza pubblica e far edificare un muro intorno all’abitato, con tanto di filo spinato. Ma proprio quando Elia sta per essere circondato, all’interno di Provvidenza Vecchia comincia ad avvertire una presenza: sarà il fantasma di Maria, venuto a riprendersi il suo cocciuto marito?

Recensione:

Le parole pronunciate dovrebbero avere un valore, un senso, un significato, rispettare ciò che diciamo e promettiamo essere un impegno quasi sacro. Invece sempre più spesso, diventano relative, transitorie, quasi insignificanti.

È che è molto semplice, a caldo, prendere posizione e fare proclami, servendosi di termini eclatanti. Difficile, se mai, è confermare coi fatti quanto millantato a parole – il caso del crollo del ponte Morandi a Genova è solo l’ultimo esempio in ordine di tempo.

“Il bene mio” di Pippo Mezzapesa, presentato nelle Giornate degli autori alla Mostra del cinema di Venezia, è la piccola grande storia di resistenza o se preferite di resilienza di un uomo semplice davanti all’amnesia collettiva e alla sciagurata tendenza italica di non esigere la realizzazione degli impegni da parte del politico di turno.

Elia, uno straordinario e intenso Sergio Rubini, è rimasto l’unico abitante di Provvidenza, piccolo centro pugliese devastato anni prima da un terremoto in cui hanno perso la vita tanti innocenti. Tra le vittime, anche la moglie dell’uomo insieme agli alunni della sua classe. continua su

http://paroleacolori.com/il-bene-mio-un-film-che-sottolinea-il-valore-del-recupero-e-della-memoria/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.