5) Accendimi (Marco Presta)

“Accendimi” è un romanzo scritto da Marco Presta e pubblicato da Giulio Einaudi Editore nell’ottobre 2017

Sinossi:
Sacher, Mimose, Millefoglie, Charlotte… La pasticceria di Caterina addolcisce le pene di molti, con le sue maestose cattedrali di zucchero. Ma la prima che avrebbe bisogno di dolcezza è proprio lei, Caterina, che si sente sola anche se la sua vita sentimentale è «intasata come una litoranea in agosto». Giancarlo, il fidanzato, è un commissario di Polizia che non sa infiammarle il cuore, le amiche si ricordano di lei raramente e Vittorio, il fratello, ha il singolare talento di mettersi, e di metterla, nei guai. Finché un giorno Caterina non trova nel retrobottega del negozio una radio, «un modello degli anni Settanta, un cubo arancione con tanto di antenna». Il primo miracolo è che dopo tutti quegli anni funzioni ancora. Il secondo è che la voce che parla da lì dentro parli a lei, a lei e a nessun altro. E dica cose che a poco a poco la conquistano, mettendole a soqquadro la vita. Marco Presta ci racconta da par suo, attraverso una scrittura comica ma alta, controllatissima, la storia di una giovane donna che trova, letteralmente, l’amore nell’aria. E pagina dopo pagina fa un incantesimo alla portata di chi ha la fantasia all’altezza del cuore.
Recensione:
Esiste davvero l’anima gemella?
Innamorarsi è diventata solamente un ‘invenzione letteraria?

Nella vita reale è ancora possibile   amare un’altra persona senza dover scendere a compressi e non  dovendo rinunciare ai propri sogni ed identità?
Siamo altresì disposti rinunciare a tutto per un vero amore?
Non conoscevo fino a ieri Marco Presta né come autore né come conduttore radiofonico de “Il ruggito del Coniglio” popolare trasmissione Rai.
La lacuna letteraria sono stato felice di colmarla, leggendo con piacere, curiosità e sincera emozione il romanzo “Accendimi”.
“Accendimi” è una tenera, malinconica, semplice storia di solitudine e d’infelicità comune a tanti di noi costretti a vivere in questa nostra egoista e fredda società.
Una storia che ha il volto, anima e corpo di Caterina, giovane donna di professione pasticciera, che si ritrova nel mezzo del cammin della sua vita a prendere atto quanto sia sola, infelice e non ascoltata, nonostante abbia un fidanzato, un negozio e degli amici fidati.
“Accendimi” è un originale e delicato fantasy romantico costruito sulla tematica della solitudine esistenziale ed emotiva che attanaglia sempre di più le nuove generazioni.
Siamo soli in mezzo alla moltitudine, al caos giornaliero e tra i colleghi di lavoro, costretti a “recitare” un copione di normalità scandito da obblighi sociali e dalla routine.
“Accendimi” ha una struttura narrativa semplice, lineare quanto profonda e delicata nel descrivere ed approfondire le personalità, i caratteri e soprattutto l’aspetto psicologico di ogni personaggio.
Leggendo “Accendimi” ho ritrovato, seppure nelle evidenti differenze narrative, delle similitudini con la pellicola “Frequency” del 2000 di Gregory Hobilt con protagonisti Dennis Quaid e James Caviezel, avendo entrambi la radio come strumento ideale per ritrovare la pace e soprattutto assaggiare un po’ di felicità.
“Accendimi” è un libro che si lascia leggere con grande facilità, leggerezza per merito di uno stile avvolgente, diretto, caldo dell’autore ed altresì disponendo di una notevole ed acuta sensibilità, che gli ha permesso di trasmettere vivide emozioni al lettore.
“Accendimi” è un libro consigliato soprattutto a chi si ritrova esistenzialmente ed emotivamente a metà del guado, trovando nella lettura di queste pagine la speranza e forza di credere che si possa trovare l’amore vero nel modo e tempo più impensabile ed inaspettato.

Annunci

Analisi del 2015

Felici, per una volta di dare i numeri. Grazie di cuore a tutti.

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per Il Ritorno di Melvin. #LaCasaDelloSpettatorePagante è una splendida realtà. Continuiamo a lavorare per voi.!

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 13.000 volte in 2015. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 5 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 13.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 5 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.