321) Pane – per I Bastardi di PizzoFalcone (Maurizio De Giovanni)

pane

“Pane-Per i Bastardi di PizzoFalcone” è un romanzo scritto da Maurizio De Giovanni e pubblicato nel 2016 da Einaudi nella collezione “Stile Libero Big”.

La curiosità è donna dice un vecchio proverbio.
Una volta forse era così, ma probabilmente all’epoca chi l’ha scritto non pensava che nel 2016 potesse esistere un attempato signore ancora più curioso quando vuole di una donna.
Qualche giorno avendo avuto modo di assistere all’anteprima stampa della 1 puntata della serie televisiva “I Bastardi di Pizzo Falcone” che vedremo da gennaio su Rai uno ed essendo rimasto colpito dalla solidità e originalità della sceneggiatura, è scattato il desiderio oltre che la curiosità di verificare che i romanzi di De Giovanni fossero altrettanto validi, incisivi ed avvolgenti.
Il mio caro amico Paolo Tenaglia leggendomi nel pensiero mi ha regalato per Natale questo libro, spingendomi subito alla lettura nonostante il periodo di feste.
Ebbene è subito scattato l’innamoramento letterario per De Giovanni e il suo stile di scrittura e la capacità e talento di raccontare e soprattutto costruire una storia in cui coesistono con armonia ed efficacia sia l’elemento giallo che quello più sociale e psicologico.
Infatti Pane è sì, la classica indagine di omicidio ambientata a Napoli che apparentemente sembrerebbe di matrice camorristica, ma basta una prima e rapida occhiata da parte dell’ispettore Lojacono detto il Cinese per comprendere che la storia è ben diversa e che lo spettatore dovrà prepararsi a un’indagine diversa dal solito in cui si imbatterà in temi per molti obsoleti come l’Onore e il rispetto per la tradizione.
Ciò che colpisce maggiormente del romanzo è la sua felice e agile struttura narrativa che permette però in modo profondo e completo di conoscere i diversi personaggi e il loro carattere ed indole tratteggiati con cura e precisione.
De Giovanni costruisce più sotto storie intorno ad ogni singolo componente dei Bastardi catturando l’attenzione e curiosità del lettore e creando un forte empatia e simpatia.
Seguiamo le vicende amorose e soprattutto personali dei nostri beniamini con trasporto e attenzione, perché ideate e scritte in modo credibile e soprattutto con quel tocco di umanità e sensibilità, assai rare in un romanzo giallo classico, almeno in Italia.
Pane è una lettura che ti prende fin dalla prima pagina immergendomi in una Napoli diversa da quella raccontata da Gomorra La Serie è in cui i protagonisti sono dei semplici e determinati servitori dello Stato, che emarginati dai vertici, danno prova d’avere ancora qualcosa da dare per il bene comune.
I personaggi femminili sono figure di spessore e forti a differenza dei soliti cliché e non si può essere colpiti dalle fragilità e nello stesso tempo forza e sicurezza del Pm Laura Piras e dal desiderio di emancipazione della dolce e sognatrice Alex Di Nardo.
Maurizio De Giovanni e i suoi Bastardi sono stati una piacevole scoperta natalizia e il lettore una volta conosciuti ed apprezzati non potrà non seguire i nuovi casi con trepidazione e trasporto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...