45) Il Lettore sul Lettino (Guido Vitiello)

“Il Lettore sul Lettino” è un saggio scritto da Guido Vitiello e pubblicato da Einaudi nel settembre 2021

Sinossi:

Perché molti lettori sottolineano i libri, ci scribacchiano sopra, fanno le orecchie ai bordi delle pagine, mentre altri guardano con orrore al più lieve maltrattamento? E quali segreti custodiscono gli scaffali delle biblioteche domestiche? Se i volumi sono disposti in file doppie, cosa si nasconde nelle retrovie? Una ricognizione ricca e spiazzante di quelle perversioni che rendono erotico e nevrotico il nostro rapporto con i libri. Come nelle migliori famiglie, anche in quella degli amanti dei libri non manca qualche zio matto, il cui ritratto è tenuto prudentemente in soffitta: il collezionista pluriomicida, il cleptomane impenitente, quello che si mangia la carta. Ma non è di loro che parla questo libro. Più che ai lettori psicotici, si dedica ai turbamenti del lettore nevrotico, che poi altri non è che il lettore comune. C’è chi è colto dall’angoscia se deve prestare un libro; chi si obbliga, mentre legge, a non sbadigliare; c’è il lettore poliamoroso che legge più libri contemporaneamente o, al contrario, il monogamo seriale che non tocca un romanzo prima di averne finito un altro; chi si vergogna a dire di non aver letto un classico e perciò l’ha sempre, per definizione, «riletto » e chi annota i libri seguendo un proprio cifrario idiosincratico… Se è vero che la lettura è un «vizio impunito» che ci porta a considerare normali dei comportamenti che in qualunque altro ambito apparirebbero perversi – pensiamo al gesto di annusare voluttuosamente la carta –, allora non dobbiamo stupirci di fronte alle mille stramberie del lettore comune, che, visto da vicino, ci apparirà molto meno comune di quanto sembra. Un campionario brillante, colto e divertente delle abitudini che circondano l’uso dei libri e dei meccanismi profondi che regolano i piaceri e i dispiaceri della lettura.

Recensione:

Da #diversamenteignorante e soprattutto da nostalgico quanto fiero  lettore  della Gazzetta dello Sport  diretto dal compianto  Candido Cannavò  mi sono sempre chiesto se esistesse un manuale specifico in grado di   raccontare le stranezze , fobie e caratteristiche dei lettori seriali.

Dal mio punto di vista i lettori rappresentano un vero mistero, quasi  fossero delle figure mitologiche,  nel leggere qualsiasi cosa non mostrando mai una esitazione o difficoltà.

Chi sono i lettori? Che cosa provano? Esistono davvero persone disponibili a spendere  ingenti risorse  in libri  con l’unico scopo di stipare  le  loro personali librerie?

Dubbi, domande, leggende che  finalmente trovano risposta  grazie al divertente ed ironico saggio scritto dal caro Guido Vitiello.

Non me vogliano gli altri dotti letterati ed illustri saggisti italiani, ma solamente Guido Vitiello vince ogni volta  la  sfida impossibile di stimolare la mia pigra parte  letteraria.

“Il Lettore sul Lettino” seppure si presenti sulla carta come  una lettura  colta, ipercitazionista, grondante cultura  ed amore  per la letteratura,  non spaventa mai il lettore ignorante o comunque privo degli adeguati strumenti di conoscenza.

“Il Lettore sul Lettino”  è un saggio atipico perché prima ti fa sorridere e solo successivamente ti stimola una serie di  riflessioni  dimostrando cosi tutto il  talento creativo di Guido Vitiello.

Guido Vitiello possiede “il tocco” o se preferite il dono di rendere semplici, chiari, comprensibili i tempi più complessi, astrusi trovando  il più efficace e funzionale  stile di scrittura.

Guido ci porta alla conoscenza del bizzarro mondo dei lettori che visti da lontano  ci appaiono tutti seri ed uguali, ma se visti da vicino rivelano tutte le loro fragilità e “perversioni letterarie”.

La parola “saggio” di norma allontana il lettore  spaventato nel dover leggere tematiche pesanti e complesse.

Se poi il saggio ha l’ambizione di raccontare, descrivere le nevrosi e personalità del lettore, allora il rischio di un flop letterario è quasi scontato.

Il “quasi” lo si deve al talento, creatività e sensibilità di  Guido Vitiello desideroso di condividere conoscenza anziché chiudersi nella banale e fredda Torre d’Avorio.

Guido Vitiello è uno scrittore,  un letterato capace d’entusiasmare con uno stile originale e pop, trascinandoci  con naturalezza  alla lettura del suo spassoso saggio.

Leggere “Il Lettore sul lettino” è il primo passo per diventare magari un giorno il nuovo “caso” di studio da parte del nostro Guido Vitiello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.