121 ) L’invenzione di Noi Due (Matteo Bussola)

“L’invenzione di Noi due” è un romanzo scritto da Matteo Bussola e pubblicato da Einaudi Stile Libero nel Maggio 2020.

Sinossi:
«Cominciai a scrivere a mia moglie dopo che aveva del tutto smesso di amarmi». Così si apre questo romanzo, in cui Milo, sposato con Nadia da quindici anni, si è accorto che lei non lo desidera più: non lo guarda, non lo ascolta, non condivide quasi nulla di sé. Sembra essersi spenta. Come a volte capita nelle coppie, resta con lui per inerzia, per dipendenza, o per paura. Quanti si arrendono all’idea che il matrimonio non possa diventare che questo? Milo no, non si arrende. Continua ad amare perdutamente sua moglie, e non sopporta di non ritrovare più nei suoi occhi la ragazza che aveva conosciuto. Vorrebbe che fosse ancora innamorata, curiosa, vitale, semplicemente perché lei se lo merita. Ecco perché un giorno le scrive fingendosi un altro. Inaspettatamente, lei gli risponde, dando inizio a una corrispondenza segreta. In quelle lettere, sempre più fitte e intense, entrambi si rivelano come mai prima. Pian piano Milo vede Nadia riaccendersi, ed è felice, ma anche geloso. Capisce di essere in trappola. Come può salvarsi, se si è trasformato nel suo stesso avversario?

Recensione:
“L’amore è eterno, finché dura” è il titolo del film del 2004 di Carlo Verdone che ho rivisto con piacere qualche sera fa in TV.
Era commedia agrodolce sulla crisi e fine di un matrimonio , evidenziando i nuovi bisogni ed emozioni di una coppia di mezza età
Il matrimonio ci viene raccontato inizialmente come il coronamento di un sogno d’amoroso, la celebrazione di un’istituzione sacra e poco tempo dopo come una prigione o peggio come un ergastolo.
Nessuno ad oggi è può stabilire con assoluta certezza quali siano le regole per far funzionare un matrimonio e mantenere almeno parzialmente la passione che spinse due giovani innamorati al gran passo.
Sovente il matrimonio entra in crisi dopo anni di silenzi, reciproca indifferenza, lento quanto inesorabile logoramento emotivo.
Quanti romanzi, film, serie tv hanno raccontato questo “lungo addio” con toni drammatici, ironici o melanconici.
Non avevo mai letto nulla di Matteo Bussola e devo ammettere che è stata complessivamente una felice scoperta letteraria.
“L’invenzione di noi due” è una romantica, malinconica resa di un irriducibile marito innamorato alla dura realtà.
“L’invenzione di noi due” va letta, vissuta come una sorta di “Cyrano de Bergerac” per coppie sposate in crisi.
Il lettore si prepari a vivere un divertente e buffo gioco di seduzione letterario con cui Milo, il nostro protagonista spera di salvare il proprio matrimonio, riaccendendo l’interesse dell’amata moglie Nadia.
Milo ama Nadia come fosse il primo giorno, un amore nato “letteralmente” sui banchi del liceo e causalmente concretizzatosi anni dopo da adulti .
La scrittura ha unito Milo e Nadia, seppure il primo sia diventato cuoco, nonostante gli studi universitari di architettura e la seconda abbia inseguito il sogno di scrivere il romanzo della vita.
Milo non vuole rassegnarsi all’idea che il loro amore sia cambiato, disperso e probabilmente esaurito.
Milo mette per iscritto i propri pensieri, timori e frustrazioni realizza per la prima volta come la propria prospettiva sul matrimonio sia poco realistica e soprattutto incompatibile con quella di Nadia.
Il lettore leggerà questi scambi d’email in un crescendo di emozione, commozione e coinvolgimento auspicandosi un lieto fine anche se narrativamente debole e prevedibile.
Invece Matteo Bussola ci sorprende con un finale inaspettato, forse più giusto e coerente con il mondo reale, ma molto amaro per chi già pregustava un pieno di romanticismo.
“L’invenzione di noi due” è una ballata sull’amore, un alternarsi d’emozioni e ricordi ben strutturata e calibrata nei toni e nel ritmo, offrendo il suggerimento, al lettore, magari in crisi con il proprio partner, d’ affidarsi alla scrittura per risvegliare la passione sopita dalla noia del quotidiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.