49) I Misteri di Firenze – le prime tre inchieste di Carlo Alberto Marchi ( Gigi Paoli)

“I Misteri di Firenze – Le prime tre indagini di Carlo Alberto Marchi” è la raccolta dei primi 3 romanzi scritti da Gigi Paoli, pubblicata da Giunti Editore il 15 Gennaio 2020.

Sinossi:
Ironico, tenace, instancabile, Carlo Alberto Marchi divide le sue frenetiche giornate tra il lavoro di cronista al Nuovo Giornale di Firenze e la non meno sfiancante attività di padre single di Donata, la figlia adolescente che non si lascia sfuggire un’occasione per rimettere in riga questo padre irruente e affettuoso, che tenta invano di assumere un’aria di severità. Ma non è facile essere sempre sul pezzo quando le inchieste si susseguono senza tregua, riecheggiando tra le aule dell’avveniristico e inquietante Palazzo di Giustizia, da lui ribattezzato “Gotham City”. Un anziano antiquario massacrato con ventitré coltellate in un antico edificio di via Maggio; il dirigente di una casa farmaceutica vittima di un misterioso incidente, mentre un’ondata di morti per overdose colpisce la città; e infine la scomparsa di un bambino di quattro anni che risveglia nei fiorentini la paura del “Mostro”. In tutto questo, Marchi e il suo inseparabile collega “l’Artista” devono parare i colpi del direttore del Nuovo, che li marca stretti e non gradisce la loro tendenza all’insubordinazione… Tre indagini piene di suspense e atmosfera, in una Firenze inedita, gotica e oscura che vi attirerà pericolosamente.
Recensione:
Con la “fattiva collaborazione” del coronavirus è proseguita la mia personale scoperta di nuovi autori e storie.
Ho letto “I Misteri di Firenze” grazie al consiglio telefonico di una simpatica ed appassionata libraria pronta nel farmi arrivare a casa una buona dose di libri per vincere la noia da “lockdown”.
“I Misteri di Firenze” raccoglie i primi tre romanzi scritti dal giornalista fiorentino Gigi Paoli avendo come protagonista Carlo Alberto Marchi, un cronista preparato quanto onesto che mai come oggi avremmo bisogno d’avere nelle redazioni dei nostri quotidiani
“I Misteri di Firenze” si è rivelata una lettura avvincente, incalzante, interessante e complessivamente convincente sul piano narrativo, stilistico e strutturale.
Gigi Paoli possiede uno stile semplice, secco, diretto, tipico del giornalista di “strada” , od in questo caso di “tribunale” abituato a riportare i fatti con precisione e chiarezza.
Tre storie molto diverse quanto forti e pieni di colpi di scena che lasciano il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina di ogni singola indagine
Tre indagini costruite in modo scrupoloso, approfondito , puntuale a livello “giudiziario “e soprattutto realistico nel mostrare come dovrebbe essere in modo “sano e costruttivo” la collaborazione tra giudici e giornalisti.
Il nuovo tribunale di Firenze ribattezzato “Gotham” dall’ autore è il centro di questo piccolo quanto intrigato mondo in cui si muovono e relazionano avvocati, giudici, giornalisti.
Efferati Omicidi, spy story, impensabili vendette sono solo alcuni degli argomenti trattati nei tre romanzi, ben equilibrati da passaggi più leggeri e sentimentali che investono il nostro Marchi.
Carlo Alberto Marchi piace nella duplice veste di giornalista e padre single conquistando l’attenzione ed affetto del lettore per quest’uomo di mezz’età tenace nel proprio lavoro quanto recalcitrante nella sfera sentimentale.
Un personaggio letterario che, a nostro avviso, si presterebbe molto alla trasposizione televisiva con buone garanzie di successo.
Non resta quindi che aspettare per scoprire il futuro artistico, creativo e narrativo ed umano di Carlo Alberto Marchi, una cronista a cui voler bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.