34) Perfetti Sconosciuti

perfetti sconosciuti

Il biglietto d’acquistare per “Perfetti Sconosciuti” è: 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre.

“Perfetti Sconosciuti” è un film del 2016 di Paolo Genovese, scritto da Paolo Genovese, Rolando Ravello, Filippo Bologna, Paola Mammini, con Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Benedetta Porcaroli, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak

Tra pochi giorni sarà San Valentino e molte coppie s’interrogheranno sul se e come festeggiarlo. Un modo originale potrebbe essere vedendo il nuovo film di Paolo Genovese.
Attenzione, però, non pensiate di assistere alla solita commedia romantica e melensa che strizza l’occhio ai buoni sentimenti e fa sospirare la vostra compagna. “Perfetti Sconosciuti” è tutt’altro che un inno all’amore, per una coppia potrebbe diventare piuttosto una sorta di sfida per stabilire se il rapporto è davvero solido o se, in fondo, presenta dei lati oscuri, cause di possibile rottura.
Genovese, insieme agli altri autori, s’interroga su quale sia la formula più giusta affinché un rapporto o un matrimonio funzionino e reggano a qualsiasi problema.
Parlare? Raccontarsi tutto? Dire la verità, sempre e comunque? O Amarsi è invece piuttosto un equilibrio tra omissioni e piccoli segreti.
Immaginate di trascorrere una serata in compagnia dei vostri amici più cari e di decidere, per noia o solo per curiosità, di sfidarli a mettere sul tavolo i rispettivi cellulari e di far leggere e ascoltare a tutti i presenti ogni email, sms, whatsup che riceviate. Cosa mai potrebbe succedere? Siete certi di avere nulla da nascondere?
Lo spettatore, in questo modo, diventa divertito osservatore della cena tra vecchi amici composta dalle coppie Eva (Smutniak) e Rocco (Giallini), Carlotta (Foglietta) e Lele (Mastandrea), Bianca (Rohrwacher) e Cosimo (Leo) e dal neo divorziato Peppe (Battiston). Eva, psichiatra brillante ma incapace di comunicare con la figlia Sofia (Porcaroli), lancia la sfida/provocazione agli amici di vivere una serata diversa e di dimostrare se davvero tra di loro non ci siano segreti e che la loro amicizia sia davvero sincera e limpida.
Il resto del gruppo, seppure riluttante, accetta la provocazione, dando vita a una serie di confessioni laiche su loro stessi e sulla natura dei rapporti dagli sviluppi imprevisti, in alcuni casi comici e in altri drammatici.
È come se i protagonisti fossero obbligati a denudarsi non dei vestiti bensì della propria anima e a raccontare ai presenti le difficoltà personali e, soprattutto, la complessità e le contraddizioni dello stare insieme.
Negli ultimi due anni il cinema italiano, prima con “Il Nome del figlio” di Francesca Archibugi e dopo con “Dobbiamo Parlare” di Sergio Rubini, ha tentato, con successo, di mettere in scena le dinamiche della coppia italiana chiudendola dentro uno spazio, cercando di sollevare la polvere da sotto il tappeto. Paolo Genovese, però, pur proponendo lo stesso schema ‘teatrale’ nel suo impianto narrativo, è riuscito a dare al suo film un taglio più frizzante e vivace senza mai essere statico. Seppure girato in un unico ambiente, il regista, con bravura e talento, permetta allo spettatore, come lui stesso ha dichiarato in sala stampa, di essere parte coinvolta della discussione tra i diversi personaggi, fornendo loro differenti prospettive con delle felici e riuscite scelte registiche. Ha saputo unire al meglio la teatralità del testo con una direzione, semplice e naturale, di stile televisivo, ma efficace e incisiva.
La sceneggiatura è sicuramente il punto di forza del film, ben scritta, calibrata, curata e mai banale, capace di costruire le personalità e sfumature dei singoli personaggi in maniera credibile e veritiera. continua su

http://www.mygenerationweb.it/201602072904/articoli/palcoscenico/cinema/2904-anteprima-perfetti-sconosciuti-amarsi-e-dirsi-sempre-la-verita-oppure-no

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket purchase for “Perfect Strangers” is: 1) Not even given 2) Tribute 3) afternoon 4) Reduced 5) Always.

“Perfect Strangers” by Paolo Genovese is a 2016 film, written by Paolo Genovese, Rolando Ravello, Filippo Bologna, Paola Mammini, with Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Benedetta Porcaroli, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak
In a few days it will be Valentine’s Day and many couples will share thoughts on whether and how to celebrate it. An original way could be seeing the new film by Paolo Genovese.
Beware, though, do not think to attend the usual romantic comedy and gooey that winks to the good feelings and makes us sigh your partner. “Perfect Strangers” is anything but a hymn to love, a couple could get quite a challenge to determine whether the relationship is really solid, or if, after all, has its dark sides, causes of possible rupture.
Genovese, along with other authors, is uncertain as to which is the right formula in order for a relationship or a marriage work and direct it to any problem.
Speak? Tell everything? Tell the truth, anyway? O Loving each other is rather a balance between omissions and little secrets.
Imagine spending an evening in the company of your closest friends, and to decide, out of boredom or just out of curiosity, to challenge them to put on the table their phones and to read and listen to all present every email, text message, you receive whatsup . What could happen? Are you sure you have nothing to hide?
The viewer, in this way, it becomes amused observer of dinner with old friends composed by Eva couples (Smutniak) and Rocco (Giallini), Carlotta (Foglietta) and Lele (Mastandrea), Bianca (Rohrwacher) and Cosimo (Leo) and the neo divorced Peppe (Battiston). Eva, brilliant psychiatrist but unable to communicate with his daughter Sofia (Porcaroli), launches the challenge / challenge friends to live a different night and to prove if indeed between them there are no secrets and that their friendship is really sincere and clear .
The rest of the group, albeit reluctantly, accept the challenge, creating a number of secular confessions about themselves and the nature of reports from unforeseen developments, in some cases, comedians and other dramatic.
It is as if the characters were forced to strip naked no clothes but of his own soul and to tell those present personal difficulties and, above all, the complexity and contradictions of being together.
In the last two years the Italian cinema, first with “The son’s name” by Francesca Archibugi and later with “We Speak” by Sergio Rubini, tried, successfully, to stage the dynamics of Italian couples closing it inside a space, trying to lift the dust from under the carpet. Paolo Genovese, however, despite proposing the same ‘theatrical’ diagram in his narrative, he managed to give his film a more sparkling and lively cut never be static. Although shot in a single environment, the director, with skill and talent, let the viewer, as he himself said in the press room, of being party to the discussion between the different characters, giving them different perspectives with the happy and successful directorial choices . Has successfully combined the best theatricality of the text with a direction, simple and natural, of TV-style, but effective and incisive.
The script is definitely the strength of the film, well-written point, calibrated, maintained and never banal, capable of building their personalities and nuances of the individual characters in a credible and truthful. continues on

http://www.mygenerationweb.it/201602072904/articoli/palcoscenico/cinema/2904-anteprima-perfetti-sconosciuti-amarsi-e-dirsi-sempre-la-verita-oppure-no

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...