140. Taddrarite

fringe vincitore

“Taddrarite-pipistrelli” è uno spettacolo teatrale scritto e diretto da Luana Rondinelli con Claudia Gusmano, Anna Clara Giampino e Luana Rondinelli.
Ieri notte, da buon siciliano, mi sono sentito molto tedesco quando Davide Ambrogi direttore artistico del Roma Fringe Festival ha annunciato la vittoria di“Taddrarite”. La giura ha inoltre decretato Claudia Gusmano quale migliore attrice e conferito a Luana Rondinelli il premio come migliore drammaturgia
Ho pensato e fatto il mio motto teutonico”Sicilia uber alles”. Sapete quanto non sia un grande conoscitore di teatro e solo da poco mi sono avvicinato a questa nobile Arte anche grazie al Fringe. Quando ho visto per la prima volta “Taddrarite” martedì scorso, sono rimasto colpito dal bel testo e dal talento e intensità interpretativa delle attrici e con convinzione ho dato il massimo punteggio come spettatore pagante. Pensavo che fosse solo la mia modesta opinione, ma quando giovedì sera durante il divertente spettacolo di Giorgio Montanini(Nemico Pubblico) ho sentito il boato e gli applausi nell’altro palco,ho capito che “Taddrarite” aveva fatto breccia nel cuore del pubblico.
Mai come questa volta sono d’accordo con il giudizio della giuria.
“Taddrarite” è la storia di tre sorelle siciliane:Maria(Gusmano), Rosa(Giampino) e Franca(Rondinelli) che si trovano, come da antica tradizione, a rendere omaggio al defunto marito di Maria nell’ultima notte prima della sepoltura. Quello che dovrebbe che essere un momento di veglia e preghiera diventa invece l’occasione di confessione per le tre sorelle di quanto la loro vita coniugale sia stata difficile e dura. Hanno sposato uomini violenti e lavativi, ma sono diventati anche madri di tre belle bambine. Per amore delle figlie per tanto tempo hanno taciuto all’esterno sulle percosse fisiche e sulla violenze psicologiche subite. Le tre sorelle sono diverse,ma unite dal desiderio di lasciarsi alle spalle un passato di dolore e violenza:Maria, la più giovane, sogna una vita diversa, Franca ha avuto la forza di divorziare e si è risposata desiderando la bella vita, Rosa è invece la più riflessiva e posata. Sul palco le tre donne raccontano le loro esperienze e la loro solitudine. Illuse dall’amore si sono ritrovate prigioniere di un incubo,ma non si sono rassegnate a subire. Questa notte è l’occasione per ricominciare una nuova vita come donne e madri. “Taddrarite” racconta la Sicilia e soprattutto la filosofia dei siciliani divisi e combattuti tra tradizione e modernità. La donna siciliana è il cuore e perno della famiglia e troppo spesso diventa anche il “pungiball” per le frustrazioni del marito. La sceneggiatura davvero ben scritta regala intensità ed emozioni riuscendo a unire con una melanconica  e sottile  ironia sicula la problematica della violenza sulle donne  all’ incisiva e intelligente rappresentazione del mondo siciliano attuale. La regia nella sua semplicità ed essenzialità riesce a dare un crescente ritmo allo storia, coinvolgendo il pubblico e ad esaltare le notevoli qualità artistiche delle protagoniste.
Il premio come migliore attrice a Claudia Gusmano è davvero meritato. L’attrice marsalese è magistrale nel coniugare i momenti comici,drammatici e melanconici della “sua” Maria. Un’interpretazione fatta di cuore, pancia e nervi. Le lacrime versate da Claudia al momento di ricevere il premio, confermano ,se possibile, la spiccata sensibilità dell’attrice. Ma se la Gusmano merita il premio, non meno meritevoli d’encomio e di un convinto plauso sono le altre due protagoniste, davvero toccanti e profonde.
“Taddrarite” ti lascia dentro tante emozioni e nello stesso tempo ti fa riflettere. Per quel poco che ho capito di teatro, non è cosa da poco.
La Sicilia ha vinto, ma soprattutto con “Taddrarite” da ieri le donne hanno un’arma in più per fare sentire con forza la propria voce e ragioni.

Vittorio De Agrò presenta “Essere Melvin”:http://www.lulu.com/spotlight/melvin2

 

Annunci

2 pensieri su “140. Taddrarite

  1. Pingback: 96. Finale di stagione | ilritornodimelvin

  2. Pingback: Fringe Festival: trionfa Busetto con Rukeli - Parole a Colori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...