43) Amore pensaci tu

amore-pensaci-tu

“Amore pensaci tu” è  una serie tv di Francesco Pavolini, Vincenzo Terracciano. Con Emilio Solfrizzi, Filippo Nigro, Carmine Recano, Giulia Bevilacqua, Fabio Troiano, Valentina Carnelutti, Giulio Forges Davanzati, Margherita Vicario, Martina Stella, Benedetta Gargari, Emanuele Macone e con Giuliana De Sio nel ruolo di Tina.

10 episodi da 50′

La famiglia è un‘istituzione al tramonto, sopravalutata, criticabile, da rivedere?

State tranquilli, cari teledipendenti, Publispei ha da sempre a cuore la famiglia e la difesa del focolare domestico. Nel corso degli anni ne ha raccontato l’evoluzione, confezionando prodotti di successo come “Un medico in famiglia” e “I Cesaroni”.

Nel 2017 la casa di produzione ha voluto esagerare, creando uno show in 10 puntate con protagoniste ben quattro famiglie, molto diverse una dalle altre, ma accomunate dal fatto che sono i padri, qui, a gestire casa e figli.

“Amore pensaci tu” è la versione italiana della commedia australiana “House husbands”.

Lo spettatore, nei primi due episodi, osserva le dinamiche dei quattro nuclei familiari, uniti da un legame amicale o parentale che li porta a condividere emozioni e problemi.

Luigi (Emilio Solfrizzi) e Gemma (Valentina Carnelutti) sono la “coppia portante” della serie. Luigi è costretto a sacrificare il comando della piccola ditta edile di famiglia, nella quale anche Chiara (Margherita Vicario), la figlia maggiore, lavora, per occuparsi per la prima volta in maniera seria della sua famiglia. Gemma, infatti, stanca di mettere da parte la sua vita a favore delle figlie di lui, decide, con l’arrivo di Camilla (Benedetta Gargari), l’anarchica figlia sedicenne avuta da Luigi dalla seconda moglie e ora incinta, di mettere il compagno davanti alle sue responsabilità di padre. Il compito non è dei più semplici: Luigi non dovrà solo occuparsi di Camilla, ma anche di Caterina, la figlia più piccola, e, insospettabilmente, anche di Chiara.

Marco (Filippo Nigro) e Anna (Giulia Bevilacqua) si conoscono dai tempi del liceo. Insieme hanno formato la famiglia dei loro sogni: due figli, Nicola e Penelope, di 16 e 6 anni, e un’organizzazione originale, ma funzionale, con Marco che rimane a casa con i bambini, e l’ambiziosa Anna a far carriera in ospedale. Quando la piccola di casa inizia la scuola, anche Marco deciderà di tornare a lavoro, ma recuperare la posizione perduta in ufficio non sarà facile.

Jacopo (Carmine Recano) ed Elena (Martina Stella), non sono più una coppia da quando lui, ex calciatore, ha compromesso carriera e matrimonio. Dopo un periodo lontano l’uomo torna in città intenzionato a recuperare il rapporto con la madre dei suoi tre figli, ma cambiare non sarà facile.

Non poteva mancare la coppia di fatto, formata da Francesco (Fabio Troiano) e Tommaso (Giulio Forges Davanzati), che si ritrovano a doversi occupare di Stella, figlia della sorella di Tommaso, Carla, morta improvvisamente. La vera minaccia all’equilibrio della famiglia “speciale” della piccola arriva direttamente dall’interno e ha le sembianze della nonna Tina (Giuliana De Sio), una donna che ha perso tutto e che non si ferma davanti a niente. Schietta, sicura e tagliente, è detentrice di una nemmeno tanto velata ostilità nei confronti del fidanzato del figlio.

Rispetto alle ultime serie targate Mediaset, “Amore, pensaci tu” sulla carta sembra avere una marcia in più sul piano drammaturgico, anche se l’intreccio appare abbastanza scontato e prevedibile. Eppure le puntate si lasciano vedere, sostenute anche da una buona colonna sonora. continua su

http://paroleacolori.com/serie-tv-canale-5-amore-pensaci-tu/

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

107) Il libro della vita

il libro della vita

Il biglietto d’acquistare per “Il libro della vita” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre

“Il libro della vita” è un film del 2015 di Jorge R. Gutierrez, scritto da Jorge R. Gutierrez, Douglas Langdale

La morte è solo un capitolo nel libro della nostra vita. Ciò che facciamo e costruiamo nel corso del passaggio sulla terra ci permette di non essere dimenticati dai nostri parenti e amici.

I vivi rendono omaggio ai loro defunti ogni 2 Novembre facendola diventare un festa dell’Amore e soprattutto rinverdendo il legame con il passato.

Un passato che spesso pesa sulle nuove generazioni che rifiutano di seguire le tradizioni di famiglia.

Amore, morte e tradizione sono i tre temi portanti di questo film d’animazione che porta lo spettatore in Messico, centro di tutto, dove fa la conoscenza di tre ragazzi: Manolo, Maria e Joaquin uniti da forte amicizia. Manolo e Joaquin amano Maria e sognano vite diverse da quelle imposte da rispettivi padri. Manolo vorrebbe suonare la sua amata chitarra e invece la tradizione di famiglia lo spinge a diventare un torero. Un torero “animalista” perché si rifiuta di uccidere i tori, Joaquin è invece chiamato ad essere l’eroe della città come fu un tempo suo padre. Maria è mandata dal padre in Spagna a studiare per diventare poi un giorno una promessa sposa per qualche ricco signore.

Tre destini che suscitano la curiosità della Muerte Regina delle Anime Ricordate e di Xibalba suo Sposo- Rivale, Signore del Regno delle Anime Dimenticate , pronti a scommettere i rispettivi regni su chi tra i due ragazzi riuscirà a sposare la bella Maria.

Una favola che strizza da una parte l’occhio alla mito di Morfeo e Euridice e dall’altra pesca a piene mani nelle tradizioni e leggende popolari sull’importanza del culto dei defunti e di come oggi un ragazzo per diventare adulto debba prima prendere le distanze dal padre magari litigandoci pure… continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9720

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

The ticket purchase for “The Book of Life” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

“The Book of Life” is a film of 2015 by Jorge R. Gutierrez, written by Jorge R. Gutierrez, Douglas Langdale

Death is only a chapter in the book of our lives. What we do and build during the passage on earth we can not be forgotten by our family and friends.

The living pay homage to their departed every November 2 by turning it into a celebration of love and above all reviving the link with the past.

A past that often weighs on the new generations who refuse to follow the family tradition.

Love, death and tradition are the three main themes of this animated film that takes the viewer in Mexico, the center of everything, where he met three boys: Manolo, Maria and Joaquin joined by strong friendship. Manolo and Maria Joaquin love and dream lives than those imposed by their fathers. Manolo would play his beloved guitar and instead the family tradition led him to become a bullfighter. A bullfighter “animal rights” because he refuses to kill the bulls, Joaquin is instead called to be the hero of the city as was once his father. Maria is sent by her father to study in Spain and later became one day a bride for a rich man.

Three destinies that arouse the curiosity of the Queen of Anime Remember Muerte and Xibalba Sposo- his rival, Lord of the Kingdom of Souls Forget, ready to bet their kingdoms on who the two guys will be able to marry the beautiful Maria.

A story that casts one hand to the eye and Euridice myth of Morpheus and other fishing with both hands in the traditions and popular legends about the importance of the cult of the dead and how today a boy to become adult must first distance themselves father maybe litigandoci well … read on

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9720

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html