63. Il Declino del Forum

download
L’impero Romano cominciò a sgretolarsi quando i suoi confini divennero sterminati.
Le donne spesso sono oggetto di litigi tra amici.
La superbia e l’avidità portano quasi sempre al declino.
Il declino dell’età si combatte a forza di botox e chirurgia estetica.
La decadenza morale anticipa quella economica.
Raccontare il mio declino mi fa arrabbiare e nello stesso tempo mi imbarazza.
Eppure non ero l’unico a cadere nell’oscurità.
Stringo il bastone e sorrido alla segretaria.
Rileggo i miei appunti e annoto qualcosa quando la porta si apre
Ciao Mel, come stai? Mi sembri pensieroso, cosa succede?
Stavo rileggendo gli appunti per questa seduta Dottore, stiamo entrando nella fase più complicata ed confusa della mia storia, alcuni passaggi sono ancora poco chiari.
Mel procediamo come sempre e non preoccuparti.
Hai il file della Ballerina in testa, ma lei non ti si fila.
Sei triste ed malinconico dopo il vostro ultimo incontro.
Come reagisci?
Cercavo d’evadere un po’ leggendo il forum ma anche lì si respirava un aria strana.
Lessi un post strano in un topic in cui Gigio annunciava il ritiro dal forum.
Come Piero lo contattai incuriosito sul messenger.
Attaccò disperato”Piero ho bisogno di tuo fratello. Non sto bene.
Mi hanno abbandonato tutti.
Ho bisogno di parlare”
Stava cominciando a sfogarsi ma lo fermai “Aspetta Gigio, cerco di mettermi in contatto con Melvin, resisti”
Tornai di corsa nel bueno retiro e lo chiamai al telefono.
In vero non fu una  telefonata ma fu un monologo dell’Oscuro.
Fingevo d’essere ancora in ospedale e con gravi difficoltà nel parlare.
Attaccò”Mel, amico mio, devi tornare, mi hanno lasciato solo. Mi trattano tutti come una merda! Umberto e Riccardo sono arrabbiati. con me. Dicono che mi sono comportato male.
Avrei fatto la parte della carogna per via di Raffaella, la nuova utente.
Anche Lady Oscura mi ha lasciato, mi sento perso.”
Lo sento piangere e borbotto”Ci sono io”
”La mia mente sta scivolando. Ho paura di finire all’inferno. Mi prometti che verrai a prendere?
”Te lo prometto”
”Grazie amico mio, sapevo che potevo contare su di te.”
Nei giorni seguenti mi collegai sul messenger come Melvin e cercai di capire cosa stesse succedendo.
Interrogai a lungo Gigio, ben felice di parlare.
Per farla breve Dottore, sul forum era arrivata da giugno una nuova utente, Raffaella, 20 anni giovane studente di medicina.
Dalle foto che avevo visto era discretamente carina.
Gigio come al solito aveva cominciato a “corteggiarla”.
Secondo la sua versione il rapporto si era intensificato molto nel corso dell’estate,
al punto che si erano visti di nascosto un paio di volte.
Una volta questa Raffaella era venuta a Roma e un’altra volta Gigio era andato a casa della ragazza nelle Marche
L’Oscuro sosteneva che aveva fatto tutto questo per amicizia.
Ovviamente era risibile questa versione. Comunque nella trasferta marchigiana , Gigio aveva conosciuto anche la madre della ragazza e durante una gita in macchina Raffaella si sarebbe in qualche modo “offerta sessualmente” e Gigio si sarebbe rifiutato( ripeto Dottore, sono racconti riportati, non so quanto ci fosse di vero ed onestamente mi interessava poco)
Poi c’era stato il raduno e avevano finto di non conoscersi per evitare di fare ingelosire Lady Oscura.
Qui entra in gioco Riccardo che da buon play boy rimane colpito da Raffaella.
Qui le versioni divergono: Per l’Oscuro, Raffaella avrebbe dato corda al Play boy affinchè lui si decidesse a raccontare tutto ad Lady Oscura.
Per il Play boy che poi avrei sentito dopo era stato invece un vero colpo di fulmine.
Comunque Riccardo e Raffaella cercano di tenere nascosto il loro flirt nascente.
Gigio da diffidente quale è, mangia la foglia e scopre “il tradimento” di Raffaela.
Volano parole grosse tra Riccardo e Gigio. Si scambiano accuse pesanti.
Gigio a quanto pare nel corso dei mesi aveva scritto dei messaggi a Raffaella abbastanza intimi, che  aveva opportunamente conservati e al momento opportuno mostrati al Play boy
Riccardo non aveva esitato a farli leggere a Lady Oscura, creando una frattura insanabile con Gigio.
L’Oscuro sconvolto e furente aveva cominciato a raccontare in giro storie imbarazzanti (onestamente non saprei quali, all’epoca non indagai sul punto”mettendo pure in mezzo il Lumacone, che ovviamente non gradì)
Quindi l’Oscuro ritrovandosi solo ed schifato da tutti, aveva tentato di rimediare.
Chiese scusa a Umberto ma fu inutile, il forum era dilaniato.
Ero incredulo di fronte a queste macerie fumanti. Tutta per colpa di una ragazza!
Dopo Mts, una farfalla di nome Raffaella, volevo capirci qualcosa di più.
Così un pomeriggio , sebbene stanco dal lavoro di campagna, andai da nonna per collegarmi sul messenger.
C’erano siano Umberto che Riccardo invece di farli parlare attaccai subito”Cosa sta succedendo? Gigio mi ha raccontato una storia assurda.”
Il Play boy fu brusco” Non ti fa ingannare da Gigio. E’ un manipolatore! E’ pazzo!.
Lascialo perdere”
Umberto riprese”Mel, ora non posso parlare ma la situazione è parecchio complicata.
Gigio ha sbagliato di grosso. Si è preso delle libertà intollerabili usando il mio nome”
”Ok Umberto con calma mi racconterai” e cosi passai a Riccardo ”Play dammi la tua versione per favore”si inserì pure la famosa Raffaella, fui educato e mi presentati”Buona sera signorina Raffaella, lieta di conoscerla Come sta?
”Salve Mel, ho sentito tanto parlare di te ”
“Non quanto io di lei Signorina. Le dispiace se le faccio qualche domanda?”
Acconsentì e cominciai a chiederle di Gigio e dei loro presunti incontri quando il Play mi bloccò”Ora basta Mel!Smettila di fare l’avvocato delle cause perse. Tanto l’ho capito che credi alla versione di quel pazzo, inutile parlarti
Raffaella non ti deve nessuna spiegazione. Ora me ne torno a studiare!”
Replicai”Play, cosa dici? Sto solo cercando di capire perchè un gruppo di amici abbia litigato.
Io sono felice che tu abbia trovato una brava ragazza Volevo solo conoscerla meglio tutto qui”
Riccardo sembrò calmarsi”Scusa Mel non è per te ma il solo parlare di Gigio mi fa innervosire. Credimi è una persona malata non ti fidare. Poi non ti vedo da un anno, parliamo solo sul messenger. Quando torni a Roma?”
”Play spero presto magari parliamo un’altra volta”.
Sapere che anche sul forum c’era aria di crisi mi intristiva mi sento schiacciato dagli eventi.
Un giorno mi collegai sul messenger e trovai Luisa. Era da tempo che non avevo sue notizie.
All’inizio fu una discussione piacevole. Parlammo di fiction e della sua vita
Poi mi raccontò di un suo incontro imprevisto con l’Esimio.
Una serata iniziata con la pioggia culminata in maniera molto romantica. Non so se fosse verità o fantasia.
Lei stessa forse pentita del racconto mi disse solo”Messere io sono una scrittrice. Non creda a tutto quello che le racconto”
La rassicurai”Stia serena Madame, mi ha raccontato una bella storia. Mi viene in mente il mio ultimo incontro con Ambrosia”
Poi Luisa attaccò”Messere ma dove si trova?Io e L’Esimio la veniamo a prendere.
Siamo cosi preoccupati.”
La fermai”Madame non c’è bisogno. Ormai sono alla fine del mio viaggio.
Non mi riconoscerebbe neanche più. Conservi un bel ricordo di me.
Mi saluti tanto l’Esimio per favore” e chiusi il collegamento.
Subito dopo il Play mi cercò” Mel ma cosa hai detto a Luisa. Era sconvolta, dice che le hai detto cose senza senso e che non vuole più sentirti.
Sosteneva che forse avevano ragione di Casa “Qualcosa è Cambiato” che sei matto da legare”
Mormorai”Ah Luisa pensa questo?”
Il Play riprese”Mel, stai diventando troppo strano. Un giorno dici che stai molto male e l’altro parli ore sul messenger. Deciditi se stai male e non romperci più le scatole con i tuoi deliri”
”Play vedo che sei ancora arrabbiato per la conversazione di qualche giorno fa. Mi dispiace”
Il Play taglia corto”Fai come vuoi Mel. Non mi interessa più”
Continuavo a parlare con Gigio sul messenger, cercavo di scuoterlo dal suo torpore e dai suoi errati convincimenti.
Spesso si lasciava andare a giudizi sprezzanti sul Play boy, a suo giudizio responsabile della sua rottura con Lady Oscura.
La quale si era già fidanzata con un altro ed evitava ogni contatto con lui.
Era come un leone in gabbia, sputava rabbia e veleno.
Una sera mi disse delirando”Ho scoperto tante cose su Lady Oscura. Faceva tanto la santa con me ma poi aveva i suoi movimenti. Frequentava altri ragazzi mentre stava con me.
Mel se continua cosi io non ci arrivo al mio prossimo compleanno, mi ucciderò prima, tagliandomi le vene”
”Gigio ma cosa dici. Sei matto? Ora risolviamo tutto. Ci sono io con te. Parla con me.” Mormorò”Ridono tutti di me ma me la pagheranno.” A cominciare da quello che pensa di aver vinto e di avermi rubato la donna”
“Gigio non esagerare. Chi ride di te? Cosa mai diranno? Che sei impotente?”
“Chi te l’ha detto?! Lady Oscura mi aveva promesso che non avrebbe mai detto nulla.
Mi è capitato solo qualche volta. Maledetta Troia!”
“Gigio stai calmo. Lady Oscura non mi ha detto nulla. Stavo scherzando. Godot ride di te?”
“No anzi mi ha chiamato un paio di volte, mi ha chiesto pure di te.
Sono  Gigio Malacapra, nessuno può ridere di me e pensare di farla franca!”
“Vedi Gigio, Godot è una tua amica, cerca di stare tranquillo, nessuno ride di te”
“Ho smesso di studiare Mel. Mia madre mi guarda e prega, tanto è disperata.
Faccio un pò di beneficenza di fronte alla mia chiesa.
La scorsa notte ho dovuto chiamare d’urgenza mio padre, avevo perso 5000 euro al poker.”
“ Gigio, non ti preoccupare risolveremo tutto, ci sono io”
“Grazie amico. La mia psichiatra dice ho una mente interessante”
“Gigio, vedi di non provarci con il tuo medico. Ci sentiamo presto e mangia mi raccomando”
Ero sconvolto. Gigio mi sembrava fuori controllo ma non potevo abbandonarlo al suo destino
Per tutte le vacanze di natale cercai di stargli vicino, facendo delle “piccole sedute” sul messenger. Cercavo di farlo sfogare ma non mi rendevo conto quanto fosse grave la situazione
Mi confessò che il padre non stava bene e che era ovviamente preoccupato.
Nel frattempo continuavo a monitorare la pagina facebook della Ballerina.
Ogni tanto scambiavamo qualche parola sulla chat ma ero un vero elemosinare un pò d’attenzione.
Ero in una fase di noia e nello stesso tempo non sapevo come uscire dalle mie bugie.
Decisi d’impulso d’ordinare via internet del Viagra.
Lo Splendente mi guarda e sorride: Dopo le escort anche il viagra?
Lo so Dottore, fu un gesto stupido. Non sono un grande amatore. Avevo sentito dagli amici gli effetti prodigiosi della pillola blu.
La provai una sola volta ma onestamente non ci furono grandi cambiamenti.
Mel, sapessi quanti pazienti passano di qui con problemi sessuali. Il viagra non serve, devi avere la testa libera per funzionare.
Lo so Dottore, ma comunque comprarlo fu una stupidaggine.
Alla fine dell’anno mandai un sms di auguri a tutti i ragazzi.
Umberto e Luisa mi risposero felici e mi auguravano di tornare presto a Roma.
Gigio aveva iniziato da qualche tempo la terapia ed era imbottito di farmaci praticamente sedato al letto. Credo che fosse l’alternativa al TSO, tanto la situazione era delicata.
Ormai era più di un anno che ero lontano da tutto e tutti. Mi illudevo che sarei tornato.
Speravo che il personaggio Melvin avrebbe risolto ogni problema ma ormai anch’io stavo sprofondando nell’abisso
La mia mente era ormai vicino al crollo, era solo questione di tempo
Scrissi una cartolina d’auguri anche all’Altruista a fine anno, ma non mi rispose.
Non ho avuto più sue notizie. Probabilmente si era stancata o forse aveva capito che non poteva più fare nulla per me.
Quando parli dell’Altruista i tuoi occhi si riempiono di tristezza. Ti piaceva questa ragazza?
Era una bella persona Dottore. Le ho mentito in maniera vergognosa ed squallida.
Vorrei tanto chiederle scusa ma non posso. Porterò sempre nel cuore questo rimpianto.
Mel devi perdonare te stesso è il primo passo per guarire dai file
Non è facile Dottore, glielo detto tante volte vedo il sorriso dell’Altruista e sento salire la nausea.
La storia della ballerina conferma invece il tuo modus operandi:le tue storie d’amore partono dall’immaginazione e poi le tramuti in realtà, nel caso specifico hai preferito prendere tutte “le mazzate” possibili prima di capirlo. Sei un innamorato dell’amore, caro Mel.
La crisi dell’Oscuro e del forum stesso, suscita ancora una volta la tua curiosità.
Come Piero non avresti potuto indagare. ma il tempo è passato, ormai sei troppo “lontano” per  poter incidere. Il tuo ritorno è solo un fiammata momentanea. Per oggi basta cosi Mel
Dottore,ci stiamo avvicinando al punto di non ritorno e anche il solo ricordare mi fa girare la testa Spero di avere la forza per farlo. Mi alzo a fatica dalla sedia e mormoro:alla prossima
Annunci