75) Non è un paese per giovani

Il biglietto da acquistare per “Non è un paese per giovani”: 1)Neanche regalato (con riserva); 2)Omaggio; 3)Di pomeriggio; 4)Ridotto; 5)Sempre.

Un film di Giovanni Veronesi. Con Filippo Scicchitano, Giovanni Anzaldo, Sara Serraiocco, Sergio Rubini, Nino Frassica. Drammatico, 105. 2017

In uscita nelle sale il 23 marzo.

Dopo aver visto in anteprima stampa “Non è un paese per giovani” il sottoscritto ha due certezze: la prima è che le nuove generazioni hanno smesso di credere in un futuro nel nostro Paese. La seconda, che il simpatico regista toscano Giovanni Veronesi aveva bisogno di fare una vacanza, spesata, a Cuba.

Non è ovviamente nostra intenzione mancare di rispetto a Veronesi e ai due giovani sceneggiatori che hanno, con impegno, professionalità e passione, elaborato e scritto questa storia, traendo ispirazione dalla fortunata trasmissione radiofonica condotta dallo stesso regista e dall’amara realtà italiana.

I giovani trovano oggi sempre meno spazio e opportunità, in Italia, per dimostrare il loro talento. Per questo sono costretti a emigrare, un po’ come fecero i loro bisnonni nel secolo scorso, alla ricerca di un posto al sole tutto per loro.

Sandro (Scicchitano) ha poco più di vent’anni, è gentile, a volte insicuro, e il suo sogno segreto è quello di diventare uno scrittore. Luciano (Anzaldo), invece, coraggioso e brillante, ha un misterioso lato oscuro.

I due si incontrano tra i tavoli del ristorante dove lavorano come camerieri, precari e senza prospettive come tanti coetanei. Decidono allora di unire sogni e aspirazioni, e cercare un futuro migliore a Cuba. L’idea è aprire un ristorante italiano che offra ai clienti anche una connessione wi-fi, merce ancora rara sull’isola.

Cesare (Rubini), padre di Sandro ed edicolante sui generis, nonostante lo scetticismo aiuta economicamente il figlio a realizzare questa sorta di viaggio della speranza.

A Cuba i due ragazzi fanno la conoscenza di Nora (Serraiocco), un’italiana che per amore ha deciso di trasferirsi, restando segnata nel corpo e nell’anima dal tragico epilogo della sua storia.

L’improbabile terzetto si trova a confrontarsi con i propri demoni, con la fascinosa e seducente Cuba a fare da palcoscenico a questo cruciale passaggio emotivo ed esistenziale.

“Non è un paese per giovani” risulta, sul piano drammaturgico e strutturale, alquanto debole, confusionario e pasticciato, con il suo aver voluto unire con poco raziocinio troppe tematiche e suggestioni, passando dal dramma generazionale a una sorta di “Fight Club” cubano.

Il risultato è un mix caotico, privo di una precisa e chiara identità, ma nonostante l’occasione mancata qualcosa da salvare c’è. continua su

http://paroleacolori.com/al-cinema-anteprima-non-e-un-paese-per-giovani/

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

Annunci

186 ) Titoli di Coda ( Petros Markaris)

titoli di coda

“Titoli di Coda” è un libro scritto da Petros Markaris nel 2014 e pubblicato in Italia nell’Aprile 2015 da Bompiani.

Da quando la parola crisi è entrata nel vostro vocabolario diventando segno di sofferenza, sacrificio, lotta per la sopravivenza non mancano da leggere sui giornali e in tv strie che potrebbero soggetti ideali per scriverne dei romanzi.
Storie tragiche che negli ultimi due anni hanno avuto come epicentro la madre della tragedia: la Grecia.
Un Paese attraversato da una grave e drammatica crisi economica e da un’instabilità politica che ha comportato ben 4 elezioni politiche in poco tempo.
L’ Europa non sembra in grado di trovare la giusta ricetta per guarire dalla “febbre greca” e anzì tendendo ad allargarsi e a creare nuove pandemie.
E’ difficile sapere che fine farà la Grecia e il popolo greco smarrito e impaurito non può far altro che aggrapparsi al populismo di Alba Dorata o al sogno di equità sociale di Typras.
E’ il secondo libro in pochi mesi che leggo di Petros Markaris e ancora una volta sono rimasto colpito più che dall’intreccio narrativo e dal giallo che lo scrittore ha costruito dalla sua capacità e abilita di descrivere o sarebbe meglio di dipingere la mentalità greca e di come questo popolo stia reagendo alla crisi e soprattutto ai diktat dell’Europa.
Il commissario Kostas Charitos non è solo un investigatore di polizia, ma un malinconico osservatore della società greca e di come l’ascesa di Alba Dorata sia sempre più forte e inarrestabile e sostenuta da differenti e diverse classi sociale e culturali a causa della povertà diffusa tra i cittadini e la corruzione dilagante nell’amministrazione pubblica.
Un esempio diventa l’aggressione subita da Caterina, figlia del commissario,”colpevole” per Alba Dorata di difendere degli immigranti in tribunale
Una corruzione che si rivela senza vergogna impedendo e scoraggiando ogni forma di sviluppo e di modernizzazione del Paese e facendo scappare gli onesti investitori o riducendoli a un passo dalla disperazione come nel caso dell’imprenditore greco tedesco che si suicida perché gli è stato impedito dalla burocrazia di costruire una centrale eolica. continua su

http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/titoli-coda-petros-markaris/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

“Notes Tail” is a book written by Petros Markaris in 2014 and published in Italy in April 2015 by Bompiani.

Since the word crisis has entered your vocabulary becoming a sign of suffering, sacrifice, struggle for survival are not lacking to read in the newspapers and on TV striae that may ideal subjects to write novels.
Tragic stories in the past two years have had as mother epicenter of the tragedy: Greece.
A country going through a severe and dramatic economic crisis and political instability that led to a 4 election in a short time.
L ‘Europe does not seem able to find the right recipe to heal the “Greek fever” and even tending to widen and to create new pandemics.
It ‘hard to know what will happen to Greece and the greek people lost and afraid can not help but cling to the populism of Golden Dawn or the dream of social equity of Typras.
And ‘the second book in a few months I read Petros Markaris and once again I was struck more than interweaving narrative and yellow that the writer has built its capacity and ability to describe or it would be better to paint the Greek mentality and how this people is reacting to the crisis and above all to the dictates of Europe.
Commissioner Kostas Charitos not just a police investigator, but a melancholy observer of Greek society and how the rise of Golden Dawn is getting stronger and unstoppable and supported by different classes and different social and cultural rights because of widespread poverty among citizens and rampant corruption in public administration.
It becomes an example the attack on Catherine, daughter of the commissioner, “guilty” for Golden Dawn to defend immigrants in court
A corruption that is revealed without shame preventing and deterring all forms of development and modernization of the country and scattering the honest investors or reducing them to the brink of despair as in greek German entrepreneur who commits suicide because he was prevented from bureaucracy of building a wind farm. continues on

http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/titoli-coda-petros-markaris/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

145) La Crisi in Giallo (Fantini e Pariani – Malvadi- Manotti – Manzini- Recami – Savattieri)

la crisi in giallo

“ La crisi in giallo” è una raccolta di racconti scritti da Fantini, Paiani,Malvadi,Manotti, Manzini, Recami e Savatteri pubblicati lo scorso Aprile dalla Sellerio Editore.

La parola crisi almeno una volta chiunque l’ha pronunciata nella propria vita esistendo vari tipi di crisi: personale, familiare, sociale, di sistema ed economica.
Quest’ultima ciclicamente si presenta nelle diverse epoche storiche devastando la società e imponendo gravosi cambiamenti nella vita i ognuno. La crisi economica crea disperazione,povertà, sofferenza e disagi, ma avete mai pensato che possa essere anche oggetto di un buon giallo?
La Sellerio l’ha pensato e così chiamando a raccolta alcuna dei suoi più talentuosi autori ha creato questa raccolta di racconti.
Racconti che spaziano da Aosta alla Sicilia per passare per la Toscana e Lombardia per finire in America in cui la crisi,protagonista assoluta, determina e influenza le scelte e le vite dei protagonisti.
La crisi non guarda in faccia neanche la morte come ci ricorda Antonio Manzini nel suo malinconico e toccante racconto “L’anello mancante” in cui il vice questore Rocco Schiavone, da poco trasferito ad Aosta, è costretto ad occuparsi di un corpo di uomo sconosciuto ritrovato nella tomba di un nobil donna. Un caso particolare che ben presto, scartati i motivi passionali e morbosi, mette in scena come una famiglia povera non possa permettersi la sepoltura di un proprio caro per non perdere l’indispensabile pensione per sopravvivere.
La crisi ha mille volti, ma le stesse vittime nelle forme e difficoltà dei lavoratori che ogni giorno perdono il lavoro e si trovano incapaci di poter accudire la propria famiglia e di conseguenza disposti anche a compiere atti estremi.
Atti estremi che però spesso diventano tragicomici come accade nel racconto “Il fatto viene dopo” di Gaetano Savattieri in cui da una parte i ricchi piangono miseria dimostrando una vera povertà d’’animo e dall’altra i veri poveri rivelano un’ingenuità che chi solo è nobile d’animo può avere però finendo per diventare anche nella tragedia solo dei meri fatti di cronaca da inserire in fondo ai tg e giornali.
La crisi morde e divora tutto, ma fortunatamente non impedisce atti di solidarietà e di sostegno nei confronti di chi pur lavorando duramente e con onestà non riesce a pagare le bollette e sfamare i propri figli. E se questi “angeli” assumono le sembianze di un’arzilla coppia d’anziani non si può non sorridere una volta di più come leggiamo nel racconto di Francesco Recami “Chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane”. continua su

http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/crisi-giallo/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

“The crisis in yellow” is a collection of stories written by Fantini, Paiani, Malvadi, Manotti, Manzini, and Recami Savatteri published last April by Sellerio Publisher.

The word crisis at least once anyone has uttered in his life existence of various types of crisis: personal, family, social, and economic system.
This last cycle is presented in different historical ravaging society and imposing burdensome changes in the life each. The economic crisis creates despair, poverty, suffering and inconvenience, but have you ever thought that it can also be the subject of a good detective?
The Sellerio the thought and thus summoning some of its most talented writers have created this collection of stories.
Stories ranging from Aosta to Sicily to go to Tuscany and Lombardy in America in which to end the crisis, protagonist, and determines the choices and influence the lives of the protagonists.
The crisis does not look even death reminds us Antonio Manzini in his melancholy and touching tale “The missing link” in which the vice chief Rocco Schiavone, recently moved to Aosta, he is forced to deal with a body of unknown man found in the tomb of a noble lady. A special case that soon, discarded the reasons passionate and morbid, staged as a poor family can not afford the burial of a loved one not to miss the essential pension to survive.
The crisis has many faces, but the victims themselves in the forms and problems of workers who lose their jobs every day and are incapable of being able to look after their families and therefore also willing to carry out extreme acts.
Extreme acts but often become tragicomic as in the story “The fact is after” by Gaetano Savattieri where on one hand the rich are crying poverty proving a real poverty of ‘mood and the other the real poor naive reveal that those only noble being can have, however, eventually becoming even in tragedy only mere news items to be included at the bottom of the news and newspapers.
The crisis bites and devours everything, but fortunately does not prevent acts of solidarity and support towards those who despite working hard and honestly can not pay the bills and feed their children. And if these “angels” take the form of un’arzilla elderly couple, you can not smile once more as we read in the story of Francis Recami “Who has bread has no teeth and those who have teeth have no bread.” continues on
http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/crisi-giallo/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

136 ) I Segreti di Gray Mountain

grisham

“I Segreti di Gray Mountain” è un libro scritto da John Grisham e pubblicato in Italia nel dicembre 2014 da Mondadori.
Nel 2008 fummo ad un passo dalla fine del mondo o almeno fu così per quello finanziario. La prestigiosa banca d’affari Lehman Brothers fallì e furono messi letteralmente per strada tutti i dipendenti e il panico serpeggiò anche nei più importanti uffici legali del Paese.
Obama era stato eletto primo presidente nero degli Stati Uniti e da una parte si sentiva l’eccitazione dell’evento storico, dall’altra serpeggiava il timore di un nuovo traumatico 1929
Anche molti avvocati si trovarono senza lavoro e per ironia della sorte, donne e uomini da 400 dollari all’ora furono costretti a reinventarsi come legali pro bono in associazioni benefiche o similari.
Il maestro del legal-thriller John Grisham partendo da questi reali e drammatici eventi della recente storia americana e mondiale porta il lettore a conoscere la giovane e bella avvocato Samantha Kofer, promettente e talentuosa associata in un ufficio legale di New York, la quale trovandosi improvvisamente disoccupata è costretta ad accettare un incarico in un piccolo ufficio legale a Brady, sperduta cittadina sui Monti Appalchi, per salvare la propria assicurazione medica e sperando in tempi migliori.
Samantha è si un’ avvocato sulla carta, ma in vero non ha mai visto finora un’aula di tribunale,non conosce il contatto diretto con clienti poveri e disperati oppressi da casi eclatanti di mala giustizia.
Così la nostra protagonista sarà chiamata a vivere nuove e sconosciute avventure in tribunale,ma soprattutto, essere toccata nell’anima dalle storie dei suoi clienti.
In questo giro nel mondo vero e reale viene accompagnata da Annette e Mattie, due altre avvocate dello studio che ormai da tempo hanno scelto di dedicare la loro vita professionale ad aiutare chi non si può permettere una vera assistenza legale.
Samantha ha anche modo di conoscere il lato più oscuro e triste della professione legale quando incontra i fratelli Donovan e Jeff, uniti nella battaglia contro le società di carbone e che, pur di ottenere i loro enormi profitti, non esistano a devastare montagne e a far lavorare i propri operai in condizioni ambientali durissime, facendo respirare loro polveri nocive, finendo per farli ammalare di “polmone nero”.
I segreti di Grey Mountain è un libro che potremmo definire da una parte un inno alla purezza e all’idealità di come dovrebbe essere esercitare la professione forense e dall’altra la rivelazione di come sia fatta di imbrogli, minacce e qualunque altro atto illecito che riesca a garantire la vittoria in aula e ricchi risarcimenti.. continua su

http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/segreti-gray-mountain/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2/dp/8891182028/ref=sr_1_1_twi_2_pap?s=books&ie=UTF8&qid=1436807806&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com

Secrets of Gray Mountain “is a book written by John Grisham and published in Italy in December 2014 by Mondadori.
In 2008 we were one step away from the end of the world or at least it was so for the financial sector. The prestigious investment bank Lehman Brothers failed and were put literally in the street all employees and panic snaked also in the most important law firms in the country.
Obama was elected the first black president of the United States on the one hand and felt the excitement of the historical event, snaked across the fear of a new traumatic 1929
Many lawyers found themselves out of work and, ironically, women and men from 400 dollars an hour they were forced to reinvent itself as a legal pro bono in charities or similar.
The master of the legal thriller by John Grisham starting these real and dramatic events of the recent history of American and world takes the reader to learn about the young woman lawyer Samantha Kofer, promising and talented associated in a law firm in New York, which suddenly finding unemployed are forced to accept a job in a small law firm in Brady, remote town on Monti Appalchi, to save his own medical insurance and hoping for better times.
Samantha is a ‘lawyer on paper, but so far it has never seen a courtroom, knows no direct contact with customers and desperate poor oppressed by striking cases of bad justice.
So our protagonist will be called to live a new and unknown adventures in court, but above all, be in the soul touched by the stories of its customers.
In this round the world true and real is accompanied by Annette and Mattie, two other lawyers of the study that have long since chosen to devote their professional lives to helping those who can not afford a real legal assistance.
Samantha has also to know the darker side of the legal profession and sad when he meets his brothers Donovan and Jeff, united in the battle against the coal company and that, in order to obtain their huge profits, there are no mountains to ravage and to work its workers in harsh environmental conditions, making them breathe harmful dust, only to make them sick of “black lung”.
The Secrets of Grey Mountain is a book that could be called the one hand a hymn to purity and to the ideal of how it should be practice as a lawyer and the other revelation of how it is made of cheating, threats and any other illegal act that able to ensure victory in the classroom and continues on rich compensation ..

http://www.passionelettura.it/recensioni-libri/segreti-gray-mountain/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2/dp/8891182028/ref=sr_1_1_twi_2_pap?s=books&ie=UTF8&qid=1436807806&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com