165) 38 Torino Film Festival- Lo Speciale

La pandemia ci ha rallentato, costretto a restare a casa, ma non ci ha mai fermato. Nè mai lo farà!

Vittorio De Agrò dal suo “bueno retiro” sta seguendo il 38 Torino Film Festival.

Recensioni, cartoline, riflessioni.

Tutto questo e molto altro lo potete leggere nello speciale di Parole a Colori in continuo aggiornamento.

Ecco il link:

https://www.paroleacolori.com/category/eventi/

Leggete Capre!

30) La Gomera

Il biglietto da acquistare per “La Gomera” è:
Nemmeno regalato. Omaggio. Di pomeriggio. Ridotto (con riserva). Sempre.

“La Gomera” è un film di Corneliu Porumboiu. Con Vlad Ivanov, Catrinel Marlon, Rodica Lazar, Agustí Villaronga, Sabin Tambrea. Drammatico, 97′. Romania, Francia, Germania 2019

Sinossi:

Un poliziotto è intento a liberare un uomo d’affari da una prigione di Gomera, un’isola delle Canarie. Tuttavia, deve prima imparare il difficile dialetto locale, una lingua che include sibili e sputi.

Recensione:

C’è del marcio… in Romania, o se preferite la tematica mafiosa è diventata narrativamente spendibile, al cinema, anche al di fuori dei confini nostrani. “La Gomera” (The whislters), con le ovvie differenze stilistiche e strutturali, può essere visto infatti come la versione rumena di “Pizza Connection” di Damiano Diamini.

Corneliu Pornumboiu decide di affrontare il tema della corruzione nella polizia di Stato e del dilagare della criminalità organizzata, prendendosi meno sul serio rispetto ad altri che lo hanno preceduto in questo genere.

Il regista sceglie una suddivisione in capitoli in cui si alterano fasi drammatiche e violente e altre più ironiche e quasi da commedia, rendendo così la visione per lo spettatore molto più godibile e avvincente. Se c’è un comune denominatore, in questo film, è che niente è come sembra. continua su

“La Gomera”: un film dove si alternano con stile dramma e commedia