78) La vera storia di Victor Frankenstein

Victor Frankeistein

Il biglietto d’acquistare per “La vera storia di Victor Frankenstein” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5)Sempre

“La vera storia di Victor Frankenstein” è un film del 2016 diretto da Paul McGuigan, scritto da Max Landis, con Daniel Radcliffe, James McAvoy,Jessica Brown Findlay, Andrew Scott

Per favore basta! Non ne possiamo più di rivisitazioni, interpretazioni, e riletture del romanzo di Mary Shelley. La povera Shelley potesse tornare in vita avrebbe tutto il diritto di sporgere denuncia per oltraggio al suo estro creativo.
Lo spettatore è davvero stanco di vedere film in cui i registi tentano di essere originali e accattivanti non solo stravolgendo l’essenza e anima del romanzo, ma addirittura riscrivono la storia spostando la prospettiva dal “mostro” a quello dello scienziato e in quest’ultimo caso a quella del celebre Igor, assistente del folle e geniale Dottor Frankenstein.
Ma può Igor, il gobbo assistente, diventare bello, sorridente e dritto oltre che geniale con le sembianze di Daniel Radcliffe?
Può innamorarsi e iniziare una romantica storia d’amore con una bella acrobata da circo?
La risposta è no, non tanto perché siamo dei puristi, ma piuttosto perché la sceneggiatura è debole, confusa e priva di linearità.
Igor ,secondo l’ottica dello sceneggiatore Landis, è la vera creatura creata dalla maniacale e delirante mente di Victor Frankenstein (Mc Avoy), quest’ultimo è in questa rilettura un giovane uomo schiacciato dalla dura e anaffettiva presenza paterna e dai sensi colpa per provocato la morte del caro fratello più piccolo.
Per Mc Guigan, Victor Frankenstein, è sì, un uomo di scienza, ateo, ma ciò nonostante punta a diventare una forma Dio per l’umanità in grado di poter dare la vita e di sconfiggere la morte, da considerare solo un passaggio temporaneo.
La scelta di scrivere un testo assai rischioso e potenzialmente ambizioso sulla continua lotta tra scienza e fede poteva essere interessante e avvincente, ma per poi naufragare miseramente nello sviluppo e in una messa in scena visivamente bella , ma dal punto di vista recitativo e registico assai modesti e poco incisivi.
Lo spettatore fa fatica a rimanere coinvolto in una storia che sbanda di continuo rimbalzando dal genere horror classico a un genere religioso-filosofico senza mai assumere una vera identità.
E’ un peccato avere sciupato i talenti di due giovani e promettenti attori come Radcliffe e in particolare McAvoy, il quale ci prova con passione e intensità a dare al suo Frankenstein una personalità, un’anima, ma essendo alla fine troppo eccessivo e caricaturale. continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/index.php/appuntamento-al-cinema-la-vera-storia-di-victor-franknestein/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket purchase for “The true story of Victor Frankenstein” is: 1) Not even given 2) Tribute 3) afternoon 4) Reduced 5) Always

“The true story of Victor Frankenstein” is a 2016 film directed by Paul McGuigan, written by Max Landis, starring Daniel Radcliffe, James McAvoy, Jessica Brown Findlay, Andrew Scott

Please stop! We are fed up of revisions, interpretations and reinterpretations of Mary Shelley’s novel. Poor Shelley could come back to life would have every right to file a complaint for contempt of her creativity.
The viewer is really tired of seeing films where filmmakers try to be original and appealing not only distorting the essence and soul of the novel, but also rewrite history by shifting the perspective from the “monster” that the scientist and in the latter case to that of the famous Igor, the assistant crowds and brilliant Dr. Frankenstein.
But can Igor, the hunchback assistant, become beautiful, smiling and straight as well as genial with Daniel Radcliffe appearance?
It can fall in love and start a romantic love story with a beautiful circus acrobat?
The answer is no, not so much because we are purists, but rather because the script is weak, confused and lacking in linearity.
Igor, from the perspective of screenwriter Landis, is the true creature created by manic and delusional mind of Victor Frankenstein (McAvoy), the latter is in this re-reading a young man crushed by the harsh and neglectful father’s presence and by the senses guilt caused the death of the dear little brother.
Mc Guigan, Victor Frankenstein, is yes, a man of science, atheist, but nevertheless aims to become a form God for humanity in a position to give life and to defeat death, to be considered only a temporary step.
The decision to write a potentially very risky and ambitious text on the ongoing struggle between science and faith could be interesting and exciting, but then insincere about the development and commissioning visually beautiful scene, but from the point of view of recitative and very modest directorial and weak.
The viewer finds it hard to get involved in a story that lurches constantly bouncing from the classic horror genre to a religious-philosophical genre without ever taking a true identity.
It ‘a shame to have worn the talents of two promising young actors like Radcliffe and particularly McAvoy, who tries with passion and intensity to give his Frankenstein a personality, a soul, but being at the end too excessive and caricatural. continues on

http://www.nuoveedizionibohemien.it/index.php/appuntamento-al-cinema-la-vera-storia-di-victor-franknestein/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

108) Le Classifiche dello Spettatore Pagante 2015

Spettatore Pagante 1

Detesto le bilance e i bilanci. Non mi piacciono le ricorrenze
Eppure anche quest’anno mi toccano i saluti di fine anno.
Amo le sfide essendo una persona testarda e orgogliosa.
Dodici mesi fa con Roberto Sapienza lanciammo l’idea che questo blog diventasse la Casa dello Spettatore Pagante invitando chiunque lo volesse a scrivere delle proprie passioni.
Un anno dopo eccoci a qui festeggiare non solo i brillanti e stupefacenti risultati bensì la condivisione di molti di voi di questa nostra idea.
Siamo letti nei cinque continenti e ogni giorno con stupore scopriamo lettori di Paesi sconosciuti che hanno deciso di dare un’occhiata alle nostre “minchiate”
Basterebbe questo per sentirsi felice e sedersi in poltrona, ma non basta.
E’stato un 2015 davvero intenso e scoppiettante tra presentazioni, incontri e nuove amicizie e l’avvio di nuovi progetti.
Vi consigliamo,dopo Capodanno di metterVi in forma perché Io e Roberto siamo pronti allo scatto decisivo. Siete pronti a venirci dietro?

Nel ringraziarVi ancora una volta per il sostegno e l’entusiasmo che ci regalate ogni anno, vogliamo festeggiare l’ultimo dell’anno a modo nostro.
Tutti fanno classifiche. Esistono ormai le classifiche delle classifiche.
Noi per una volta ci uniformiamo presentandovi le nostre. Sperando che possano essere di vostro gradimento.
Lo Spettatore Pagante 2015 è a vostra disposizione, se aveste voglia di consultare e rileggere le recensioni di quest’anno:

Lo Spettatore Pagante 2015 2 on line

Cinema
1) Whiplash
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/02/15/37-whiplash/
2 ex Equo Birdman
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/02/09/32-birdman-o-limprevedibile-virtu-dellignoranza/.
E
Spotlight (in uscita nel 2016)
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/09/23/183-spotlight/.

3 Ex equo The Martian /Sopravvisuto
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/10/05/192-the-martian-sopravvissuto/.

Inside out
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/09/18/178-inside-out/.

Premio speciale dello Spettatore Pagante
“Lo chiamavano Jeeg Robot” ( in uscita nel 2016)
http://paroleacolori.com/festa-del-cinema-di-roma-lo-chiamavano-jeeg-robot/.

Televisione

1 Ex Equo Mr Robot (da Marzo su Mediaset Premium)
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/11/22/243-mr-robot/.
E
American Horror Story Freak
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/02/25/45-american-horror-story-freak-show/.

2 Ex Equo Non Uccidere
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/09/11/170-non-uccidere-la-serie/.
E
The Man in High Castle(su Amazon)
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/11/19/240-the-man-in-high-castle-deutschland-83/.

3 Ex quo Mozart in the Jungle
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/07/15/138-mozart-in-the-jungle/.
E
The Honourable Woman
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/02/18/40-the-honourable-woman/.

Teatro
1 Un Fulmine a Cielo Sereno

https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/03/14/56-fulmine-a-cielo-sereno/.

2 Ex Equo Due Partite
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/11/18/236-due-partite/.
E
Giacominazza
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/?s=giacominazza&submit=Cerca.

3 Ex quo
Santi, Balordi e Poveri Cristi
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/06/13/117-santi-balordi-e-poveri-cristi/.

E
La pazza della porta accanto
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/12/13/262-la-pazza-della-porta-accanto/.

Premio speciale dello Spettatore Pagante
Monsieur David, a piedi nudi non inquino
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/06/02/110-monsieur-david-a-piedi-non-inquino/.
Libri
1)House of Cards- Atto Finale
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/03/24/67-house-of-cards-3-atto-finale-di-michael-dobbs/.
2 Ex Equo
Io Ci Sono
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/02/19/41-io-ci-sonolucia-annibali-con-giusi-fasano/.
Perdersi – Still Alice
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/07/23/141-perdersi-still-alice-di-lisa-genova/.

3 Lettera al Padre
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/08/10/153-lettera-al-padre-franz-kafka-2/.

E
Il Baco di Seta
https://ilritornodimelvin.wordpress.com/2015/04/11/78-il-baco-di-seta-robert-galbraith-j-k-rowling/
Tanti Auguri e Buona Anno

Con affetto
Vittorio

Spettatore Pagante 2