56) Le Voci Sole

Il biglietto d’acquistare per “Le Voci Sole” è : Di pomeriggio

“Le Voci Sole” è un film del 2022 diretto da Andrea BrusaMarco Scotuzzi, scritto da Andrea Brusa, con :  Giovanni e Alessandra Faiella.

Sinossi:

Le voci sole, il film diretto da Andrea Brusa e Marco Cotuzzi, racconta la storia di Giovanni (Giovanni Storti), senza lavoro a causa della pandemia, è costretto a emigrare in Polonia per cercare una nuova occupazione. Giovanni però resta in contatto con la moglie Rita (Alessandra Faiella) e il figlio (Davide Calgaro) grazie a lunghe videochiamate quotidiane in cui la donna gli insegna a cucinare da remoto e poi tutta la famiglia si siede a tavola con il telefono vicino per cenare insieme e cercare di accorciare quella distanza.
Quando una di queste telefonate diventa inaspettatamente virale in rete, la coppia raggiunge una popolarità – grazie anche all’aiuto del figlio – che pare la soluzione di tutti i loro problemi economici. Presto però questa botta di fortuna si trasformerà in una trappola…

Recensione:

C’era una volta un mondo in cui la verità  era dimostrabile con  fonti riscontrabili.

C’era una volta un mondo in cui la sostanza valeva più dell’apparenza.

C’era una volta un mondo in cui le chiacchere fatte al bar erano chiacchiere e nulla di più.

Quel mondo era il nostro prima dell’avvento e sviluppo dannoso dei social e di Internet.

Oggi viviamo in un mondo capovolto in cui serietà, educazione e semplicità vengono messi alla berlina dalla massa informe degli utenti .

Basta un commento ed  una persona può ritrovarsi “sotto attacco” o se preferite” in una tempesta di merda” dagli haters o “voci sole”.

Viviamo in un mondo rovesciato dove le apparenze e le mode “mordi e fuggi” hanno soppiantato talento e competenza.

Siamo in un’ epoca dove un uomo di mezz’età  licenziato causa la crisi economica post (?) pandemia è costretto ad emigrare in Polonia per trovare  lavoro come operaio.

Ed ancora siamo in una società in cui  incredibilmente  puo  diventare “virale” un video dove una moglie insegna al proprio marito a cucinare , trasformando i due coniugi normali in “personaggi”.

Può  sembrare come  una favola  o una farsa tragicomica a seconda dell’età dello spettatore , ma il duo registico composto da   Andrea BrusaMarco Scotuzzi  probabilmente più propenso per  seconda lettura, ha messo  in scena le contraddizioni e limiti  di una  società iper connessa .

“le Voci sole” è un esperimento narrativo e registico decisamente valido, interessante  offrendo diversi spunti di riflessione allo spettatore.

La disoccupazione, una famiglia divisa, internet, l’ingenuità delle persone bene sono  solo alcune delle tematiche che  sono affrontate e descritte con sapienza e creatività in uni script essenziale quanto incisivo.

“le voci sole”  è uno  spettacolo teatrale  rimodulato sul grande schermo , che se da parte  produce una sincera immedesimazione  dello spettatore con l’evoluzione psicologica di  Giovanni e Rita e del loro modo d’ascoltarsi e comprendersi

paradossalmente dall’altra   la scelta cinematografica ne depotenzia  la forza drammaturgica e simbolica di una storia  semplice quanto universale.

“Le voci sole”  si illumina e funziona per merito delle voci dei due bravi e convincenti interpreti: Giovanni Storti ed Alessandra Faiella,  che dimostrano sul campo come un attore “comico”  sia più poliedrico e versatile rispetto ai colleghi più “seri”.

Giovanni rappresenta nella coppia, la persona rimasta uguale allo “tsunami” del web e della popolarità,  faticando a capire i passaggi e gli obblighi dei video e il perché  degli omaggi aziendali.

Rita invece  incarna la  casalinga ,la donna semplice rimasta abbagliata o se preferite sedotta dall’improvvisa celebrità.

Una celebrità che rischierà d’incrinare un  solido e duraturo rapporto matrimoniale fondato sul “amore e sudore” per il bene della famiglia.

“Le voci sole” è complessivamente una visione consigliata avendo trovato il giusto mix per una tragicommedia che ognuno di noi potrebbe vivere e peggio ancora travolti se non avessimo la fortuna d’avere un partener vero e solidale come Giovanni o Rita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.