21) La carrozza della Santa (Cristina Cassar Scalia)

“La Carrozza della Santa” è un romanzo scritto da Cristina Cassar Scalia e pubblicato da Einaudi nel Maggio 2022

Sinossi:

La notizia di un omicidio scuote Catania, gelando gli ultimi entusiasmi della più sentita ricorrenza cittadina. Mentre nell’aria si avverte ancora l’odore acre dei fuochi d’artificio, Vanina Guarrasi è alle prese con un caso che fa scalpore.

Recensione:

Il vero Capodanno per la citta di Catania “si consuma”  a febbraio.

Quando viene festeggiata, onorata, omaggiata la “Santuzza”

Il giorno della Santuzza o sarebbe più corretto dire i giorni della Santuzza sono una festa popolare, trasversale in cui fede e tradizione si fondono in un’unica e memorabile esperienza.

Per i non “catanesi”, la Santuzza è Sant’Agata, la Santa Patrona della città.

Per dal 3 al 6 Febbraio la città non dorme , i catanesi si riversano nelle strade  accompagnando la Santa in processione.

Un rituale che si ripete ogni anno attirando fedeli e non da ogni parte del mondo.

La Santuzza  unisce nella devozione anche chi di fede ne mastica “picca e nenti” durante l’anno.

Catania si ferma per Sant’Agata, la città venera la sua Santa e niente e nessuno può infrangere questo legame, a meno che un omicidio efferato venga scoperto proprio in uno luogo simbolo della Festa : la carrozza del Senato.

Un “quasi sacrilegio” per i  fedeli e una nuova difficile indagine da risolvere per Vanina Guarrasi, palermitana doc ma ormai presa dalla realtà catanese.

Cristina Cassar  Scalia compie un ulteriore e significato salto di qualità narrativo e creativo “osando” scrivere una storia all’interno della più sacra ed attesa festa catanese.

“La Carozza della Santa” è , a nostro modesto parere, il romanzo migliore finora scritto dalla Dott.ssa Scalia.

L’abilità, sensibilità ed intelligenza autoriale oltre che umana trovano evidenza   per come abbia tenuto  insieme la tradizione catanese  con l’elemento giallo ancora una volta imperniato tra presente e passato.

Una scelta autoriale ripagata con un intreccio scorrevole, avvincente, carico di pathos e  pieno di colpi di scena fino all’ultima pagina.

Il lettore “nordico” entra più che mai nella mentalità ed atmosfera catanese immaginando i passaggi e soprattutto l’unicità della Festa di Sant’Agata .

Un omicidio incardinato dentro un evento religioso, che però il lettore scoprirà che ben poco a che vedere con la Santa e la fede.

Anzi mai come in questo caso , la miseria umana, l’avidità ed il rancore rappresentano l’antitesi del momento religioso che la città sta vivendo.

“La Carrozza della Santa” è scritto in modo impeccabile, incalzante, coerente facendo uscire i personaggi   dalle pagine del romanzo, rendendoli vivi ed  autentici agli occhi e cuore del lettore.

Vanina  è sempre più divisa tra Catania e Palermo sul piano professionale che sentimentale, trovandosi di fronte alla possibilità di chiudere i conti con l’ultimo assassino del padre, ancora in libertà.

Vanina dovrà anche occuparsi delle vicende personali /sentimentali dei suoi amici e colleghi, svolgendo l’insolito ruolo di “confessore laico” dei loro segreti.

I romanzi di Cristina Cassar Scalia lo ribadiamo vanno considerati ed apprezzati come quelli del Commissario Montalbano del Maestro Camilleri.

Con la sostanziale differenza che la Sicilia e soprattutto la Catania raccontata dalla Scalia, è quella attuale . Non è la Vigata   sospesa nel tempo e nello spazio dalla penna di Camilleri

Sono decisamente maturi i tempi per vedere Vanina Guarrasi  all’opera  in Tv .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.