80) Criminali come Noi

Il biglietto d’acquistare per “Criminali come noi” è: Sempre (Con Riserva)
“Criminali come noi” è un film del 2019 scritto e diretto da Sebastian Borensztein, basato sul romanzo “La notte degli eroici perdenti” di Eduardo Sacheri, con: Ricardo Darin (Fermin Perlassi), Luis Brandoni (Antonio Fontana), Veronica Llinas (Lidia Perlassi), Rita Cortese (Carmen Largio), Andres Parra (Fortunato Manzi).
Recensione

Viviamo oggi in una società fondata sul tragicomico paradosso che ad essere onesti, rispettosi della legge e disponibili verso il prossimo, magari credendo alle promesse del tuo storico direttore di banca rischi di passare per “tonto” o peggio ancora per un c…e.
Eh già sembra non esserci spazio per gli uomini onesti, semplici e creduloni.
Il mondo è dominato da ladri, imbroglioni e truffatori, per lo più “nascosti” dietro un doppio petto od un incarico di prestigio.
Un ladro, imbroglione di tale genere può essere punito con la stessa moneta?
Un gruppo di ingenui truffati potrà mai avere la possibilità di vendicarsi?
I buoni hanno diritto ad arrabbiarsi? Possono diventare a loro volta ladri per una giusta causa?
“Criminali come noi” di Sebastian Borensztein risponde magistralmente e ironicamente a queste annose domande firmando una storia brillante, divertente, ricca di colpi di scena ed a tratti davvero esilarante.
“Criminali come noi” racconta la rivincita degli ultimi, il desiderio di rivalsa da parte di un gruppo di uomini derubati del proprio sogno da un disonesto direttore di banca all’epoca del crac finanziario argentino del 2002.
Fermin Perlassi, ex stella del calcio argentino, e sua moglie Lidia vogliono aprire una cooperativa del grano rilevando un vecchio silos in disuso da anni.
Per realizzare questo sogno convincono ad investire nell’acquisto dapprima l’amico intellettuale Antonio (uno strepitoso Luis Brandoni) e poi una serie di bizzarri personaggi uniti nella speranza di poter migliorare la propria situazione economica.
Peccato che non abbiano “previsto” la bancarotta dell’Argentina e che il direttore di banca (Manzi) con l’ingannevole promessa d’ottenere rapidamente il prestito per la parte mancante per l’acquisto dei silos, gli faccia sparire il venerdì prima del crac tutti i risparmi in dollari depositati sul conto di Fermin
La beffa diventa tragedia, quando un ‘incidente stradale provoca la morte di Linda gettando Fermin nello sconforto più profondo.
Tutto sembra perduto, L’Argentina è in ginocchio. Fermin ed i suoi amici sono stati ingannati, derubati.
Quando improvvisamente il gruppo viene a sapere che Manzi ha nascosto il suo “criminoso tesoro” in una cassaforte sottoterra, Fermin insieme al figlio decide d’organizzare un’incredibile rapina.
“Criminali come noi” è il racconto della goffa, incredibile, spassosa organizzazione della rapina “riparatrice” resa possibile dalla tenacia e volta di ogni membro unita ad una buona dose di fortuna e spericolatezza da parte di chi non ha più nulla da perdere.
“Criminali come noi” rievoca nello spettatore da una parte la versione argentina con toni e stile da commedia di “Ocean’s eleven” di Sodebergh e dall’altra nella sua motivazione di vendetta classista e sociale riscrive ironicamente la leggenda di Robin Hood.
“Criminali come Noi” è una commedia agrodolce rivelandosi una visione davvero piacevole, spumeggiante potendo contare su uno script solido, ricco e ben scritto e soprattutto su cast artistico di assoluto valore, talento ed esperienza esaltato dalla creatività autoriale ed ispirata nella descrizione e caratterizzazione di ogni personaggio.
“Criminali come noi” è un bellissimo esempio di coralità attoriale in cui ogni interprete può brillare di luce propria con degli strepitosi “assoli” contribuendo alla convincente riuscita del film.
“Criminali come noi” ha il difetto di durare più del dovuto, arrivando con il fiato grosso ad un finale forse un po’ “favolistico”, ma che mai come in questo caso donerà allo spettatore/tartassato un motivo in più per sorridere di questo “giusto” crimine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.