134 ) Mio Fratello rincorre i dinosauri – storia Mia e Di Giovanni che ha un Cromosoma in Più ( Giacomo Mazzariol)

“Mio Fratello rincorre i dinosauri – storia Mia e Di Giovanni che un Cromosoma in Più” è un romanzo scritto da Giacomo Mazzariol e pubblicato nel giugno 2016 da Einaudi Editore.

Sinossi:
Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire «supereroe». Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sí, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l’adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era così sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico. Con Mio fratello rincorre i dinosauri Giacomo Mazzariol ha scritto un romanzo di formazione in cui non ha avuto bisogno di inventare nulla. Un libro che stupisce, commuove, diverte e fa riflettere.
Insomma, è la storia di Giovanni, questa. Giovanni che ha tredici anni e un sorriso più largo dei suoi occhiali. Che ruba il cappello a un barbone e scappa via; che ama i dinosauri e il rosso; che va al cinema con una compagna, torna a casa e annuncia: «Mi sono sposato». Giovanni che balla in mezzo alla piazza, da solo, al ritmo della musica di un artista di strada, e uno dopo l’altro i passanti si sciolgono e cominciano a imitarlo: Giovanni è uno che fa ballare le piazze. Giovanni che il tempo sono sempre venti minuti, mai più di venti minuti: se uno va in vacanza per un mese, è stato via venti minuti. Giovanni che sa essere estenuante, logorante, che ogni giorno va in giardino e porta un fiore alle sorelle. E se è inverno e non lo trova, porta loro foglie secche. Giovanni è mio fratello. E questa è anche la mia storia. Io di anni ne ho diciannove, mi chiamo Giacomo.
Recensione:
Nell’epoca dei quasi quotidiani coming out urlati, raccontati, estorti in TV o sui social network sull’orientamento sessuale della presunta o vera celebrità, ci piace sottolineare come possano esistere altri tipi di “rivelazioni” davvero belli, sorprendenti e davvero coinvolgenti per tutti.
“Mio fratello rincorre i dinosauri” di Giacomo Mazziariol non è altro che il “coming out” compiuto dell’autore stesso nell’ammettere a sé stesso e dopo al mondo che avere un fratello “down” non può né deve essere vissuta come una vergogna.
Perché inizialmente Giacomo era felice della nascita di Giovanni (il nome scelto per il fratellino) potendo così “pareggiare” i conti con le due sorelle più grandi.
Giacomo pregustava di fare tante cose con il fratellino più piccolo “annunciato” come un bambino particolare / unico dai suoi stessi genitori.
È praticamente immediato il passaggio, per un bambino di 5 anni , da particolare a supereroe.
Un fratello supereroe è un evento da celebrare degnamente pensava il giovane protagonista.
Peccato che poi la realtà fosse un’altra. Giovanni è davvero unico. Infatti ha un cromosoma in più o se preferite nato con la sindrome di Down.
Giacomo scoprirà lentamente quanto inesorabilmente crescendo insieme al fratello che cosa significhi convivere con questa difficile condizione
L’adolescenza, il giudizio di compagni di scuola e degli amici, il timore di non piacere più porteranno Giacomo a “rimuovere/ omettere” Giovanni dalla propria vita.
Giacomo si sente a disagio, prova vergogna nel dover dire che ha un fratello down.
“Mio fratello rincorre i dinosauri” è il toccante, sincero, a tratti divertente racconto di crescita e maturazione compiuto dal protagonista nel comprendere o riscoprire i superpoteri del fratello.
Giacomo Mazziariol firma una storia appassionante, calda, diretta con uno stile di racconto semplice quanto efficace.
Il lettore legge con piacere ed interesse la storia della famiglia Mazzariol in cui non sono presenti traumi, odi, violenze, rancori, ma bensì sono raccontate le “normali” dinamiche emotive e relazioni di un nucleo familiare.
Entriamo in punta di piedi nella casa dei Mazzariol e poche dopo pagine la sentiamo nostra e soprattutto parte di questa bella famiglia.
“Mio fratello rincorre i dinosauri” è altresì la dimostrazione di come sia possibile per due genitori affrontare e vivere con semplicità ed amore l’arrivo di un quarto figlio “particolare” senza dover stravolgere l’armonia familiare o creando dissapori con gli altri figli.
“Mio fratello rincorre i dinosauri” è la storia di una famiglia unita nelle scelte importanti, capace d’aiutarsi e sostenersi a vicenda in un clima spontaneo ed accogliente.
“Mio fratello rincorre i dinosauri” è una lettura che scalda il cuore, dispensa sorrisi e gioia e soprattutto ci infonde una solida speranza sull’esistenza di storie di fratellanza e familiari da prendere come modello ed ispirazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.