76) La Gabbia Dorata ( Camilla Lackberg)

“La Gabbia dorata” è un romanzo scritto da Camilla Lackberg e pubblicato nell’ Aprile 2019 da Marsilio editore.
Sinossi:
Faye sembra avere tutto. Un marito perfetto, una figlia adorabile e un lussuoso appartamento nel quartiere più elegante di Stoccolma. Ma, al di là della superficie scintillante, è una donna tormentata dai ricordi legati al suo oscuro passato a Fjällbacka, una donna che sempre più si sente prigioniera di una gabbia dorata. Un tempo era forte e ambiziosa. Poi è arrivato Jack, il marito, e lei ha rinunciato alla sua vita. Jack non è un uomo fedele, però, e quando Faye lo scopre, il suo mondo va in pezzi. Non le resta più niente, è distrutta. Fino al momento in cui decide di passare al contrattacco e di vendicarsi in modo raffinato e crudele… Faye non è certo la prima donna al mondo a essere stata umiliata dal marito, trattata come una stupida e costretta a lasciare il posto a una più giovane e piacente. Ma per lei è arrivato il momento di dire basta: «Unite siamo forti, non ci rassegneremo mai più al silenzio.»
Recensione:

È possibile porgere l’altra guancia come ci insegnano le sacre scritture?
Il perdono è una priorità divina?
La vendetta è un piatto che va servito freddo.
Camilla Lackberg sembra averci preso “gusto” nel raccontare come una donna ferita, umiliata e soprattutto tradita dal proprio partner possa tramutarsi nel più spietato e feroce “Angelo Vendicatore”.
L’autrice svedese, ad un anno dall’ avvincente racconto sulla realizzazione del “delitto perfetto” in chiave femminile come reazione alla violenza e sopruso maschile, decide con il suo nuovo romanzo d’approfondire e sviluppare questa delicata e scottante tematica.
“La Gabbia dorata” è infatti la storia di una vendetta lungamente e pazientemente studiata e preparata dalla protagonista Faye, dopo che il suo fascinoso e ricco marito Jack l’ha tradita spudoratamente, umiliata e buttata via come una “scarpa vecchia”.
Faye che per amore di Jack ha sacrificato sé stessa, le sue ambizioni e talenti ritagliandosi il ruolo di moglie innamorata e madre affettuosa della piccola Julienne. Dopo l’iniziale e comprensibile momento di sconforto, la donna trova dentro di sé la forza o se preferite l’odio implacabile per ottenere una subdola quanto inesorabile vendetta.
Una vendetta totale, spietata e devastante che solamente una donna intelligente oltre che ferita nell’animo sarebbe stata capace di realizzare.
“La Gabbia dorata” è la classica storia di vendetta, riscatto ed emancipazione esistenziale ed economica da parte della protagonista.
Ed è proprio per via di un impianto narrativo solido quanto prevedibile che ci dispiace sottolineare come quest’ultima fatica letteraria della brava Lackberg ci abbia complessivamente deluso sul piano creativo e letterario.
Ci saremmo aspettati dalla Lackberg qualcosa di più originale, profondo e potente.
Invece fin dalle prime pagine il lettore ha la netta sensazione di leggere situazioni e vivere colpi scena già noti e quindi prevedibili.
“La Gabbia dorata” più che un romanzo sembra essere la sceneggiatura di un film TV in cui non possono mancare scene di sesso e dettagli scabrosi per soddisfare la “libido visiva” del pubblico, ma pressoché inutili sul piano narrativo.
“La Gabbia dorata” si fa leggere con facilità per merito di uno stile semplice, diretto e Scorrevole, ma lontano dall’abituale qualità della Lackberg.
“La Gabbia dorata” sembra più un romanzo scritto per esigenze commerciali piuttosto che da un’urgenza creativa dell’autrice.
È una lettura consigliata soprattutto a tutti quei uomini che stanno tradendo o pensano di tradire la propria compagna illudendosi di farla franca.
Dopo l’ira di Dio, l’uomo tema quella della donna dal cuore spezzato.
Perché Dio perdona, lei no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.