24) The Post

“The Post” è Un film di Steven Spielberg. Con Meryl Streep, Tom Hanks, Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Tracy Letts, Bradley Whitford. Biografico, 118′. USA, 2017

Sinossi:

Convinto che la guerra condotta in Vietnam dal suo Paese costituisca una sciagura per la democrazia, Daniel Ellsberg, economista e uomo del Pentagono, divulga nel 1971 una parte dei documenti di un rapporto segreto, 7000 pagine che dettagliano l’implicazione militare e politica degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam. È il New York Times il primo a rivelare l’affaire. Il Washington Post (ri)mette mano ai documenti e rilancia grazie al coraggio del suo editore, Katharine Graham (Streep), e del suo direttore, Ben Bradlee (Hanks). Prima donna al timone di un prestigioso giornale, la Graham decide di pubblicare con buona pace degli investitori e a rischio della sua azienda, della prigione e della carriera dei suoi redattori. Fedeli al primo emendamento e all’intelligenza dei propri lettori, i giornalisti del Post svelano le manovre e le menzogne della classe politica, assestando il primo duro colpo all’amministrazione Nixon.

Recensione :

Per scrivere la recensione del nuovo film di Steven Spielberg “The Post” vorrei partire da due considerazioni un po’ polemiche. La prima riguarda il livello di professionalità e integrità della stampa italiana e internazionale contemporanea, tristemente basso, presa in mezzo tra fake news e omertà che per anni è aleggiata intorno a personaggi come Harvey Weinstein o Kevin Spacey.

La seconda, invece, riguarda il coraggio dimostrato da persone come l’editrice del Washington Post Katharine Graham (Streep) e il direttore Ben Bradlee (Hanks), esempi di onestà e integrità che, purtroppo, oggi si vedono sempre meno.

Conoscendo la scarsa inclinazione del caporedattore Turillazzi per le polemiche, immagino che mi chiederebbe semplicemente una recensione lineare. Mi dispiace, ma questa volta farò di testa mia.

“The Post”, sul piano esclusivamente cinematografico, è un ottimo film, che può contare sull’esperienza, il talento, la professionalità e il carisma di un trio di mostri sacri del calibro di Steven Spielberg, Tom Hanks e Meryl Streep, che garantiscono pathos e attrattiva.

Meryl Streep dimostra ancora una volta la propria versatilità, indossando i panni di una donna solamente in apparenza fragile e confusa nel guidare la sua azienda, ma capace in realtà, nel momento del bisogno, di sfoderare un coraggio e una lungimiranza professionale senza pari. continua su

http://paroleacolori.com/the-post-una-lettera-damore-al-giornalismo-che-fu/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.