248) Seven sisters

Il biglietto da acquistare per “Seven sisters” è:
Nemmeno regalato. Omaggio. Di pomeriggio. Ridotto. Sempre.

“Seven Sisters” è un film di Tommy Wirkola. Con Noomi Rapace, Glenn Close, Willem Dafoe, Marwan Kenzari, Christian Rubeck. Fantascienza, 123’. Gran Bretagna, 2017
Data di uscita italiana: 30 novembre 2017

Sinossi:
In un futuro tetro, la sovrappopolazione obbliga il governo a misure estreme. Il piano di Nicolette Cayman prevede di obbligare le famiglie ad avere un solo figlio: fratelli e sorelle saranno ibernati in attesa di tempi migliori. Ma Terrence riesce ad aggirare i controlli del Child Allocation Bureau, facendo assumere alle sue sette nipotine gemelle la medesima identità. Ognuna si chiamerà come un giorno della settimana e in quello stesso giorno potrà uscire di casa. Per il mondo le sette sorelle corrispondono a un’unica persona: Karen Settman.

Recensione :

È un dato innegabile che la popolazione sulla Terra, sebbene nei Paesi occidentali il calo delle nascite sia un fatto, stia aumentando al punto tale che presto le risorse alimentari e ambientali saranno insufficienti per sostenerci tutti.

Quale dovrebbe essere la soluzione più giusta per scongiurare questa terribile catastrofe? Intervenire sulle politiche dei governi? Troppo semplice. Meglio varare una legge per il controllo delle nascite, come in Cina, e costringere ogni madre a tenere solo il primogenito. Vi sembra un’idea folle e fantasiosa?

Forse al momento è così, ma da questa idea ha preso spunto il regista Tommy Wirkola per costruire “Seven sisters”, un thriller dispostico e angosciante, con una forte matrice sociologica ed esistenzialista.

Il potere centrale può sacrificare uno o più individui per salvare la maggioranza? E decidere di mettere al mondo più di un figlio, oggi, ben sapendo che il mondo è prossimo al collasso, è una scelta coraggiosa oppure una follia? continua su

http://paroleacolori.com/seven-sisters-un-thriller-distopico-dai-risvolti-etici/

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.