64) Il Padre D’Italia

Il biglietto d’acquistare per “Il Padre D’Italia” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio (Con Riserva) 4) Ridotto 5) Sempre.

“Il Padre d ‘Italia “è un film del 2017 di Fabio Mollo, scritto da Fabio Mollo e Josella Porto, con: Luca Marinelli, Isabella Ragonese, Sara Putignano. Essere genitore fa parte della natura dell’essere umano? E non esserlo? Cosa è naturale e cosa contro natura? Oggi avere trent’anni in Italia significa essere ancora dipendere dalla famiglia e quando si è fortunato ad avere un lavoro precario e senza alcuna prospettiva di futuro. L’idea di formare una famiglia non solo è un lusso, ma è qualcosa di lontano ed impensabile. Chi invece come la comunità LGBT sogna il matrimonio e desidera una famiglia, le vengono negate dalle istituzioni. Ma tra i gay, c’è chi non si sente proprio al gran passo e diventare grande. È questo il caso di Paolo (Marinelli), uomo di 30 anni che lo spettatore conosce all’inizio della storia, mentre si trova solo e crucciato in una discoteca mentre osserva una coppia di uomini che balla in pista. Paolo si avvicina alla coppia e discute con uno dei due in modo animato. Intuiamo che tra i due c’è stato un passato intenso che li lega e notando lo sconforto e delusione di Paolo mentre fugge dalla discoteca, quando si imbatte letteralmente in una giovane donna incinta, in difficoltà, di nome Mia (Ragonese). Paolo, senza rendersene neanche conto, si ritrova travolto dalla vulcanica donna e nella sua problematica vita, decidendo di accompagnarla in un viaggio in pullman da Torino fino in Calabria, terra natia di Mia. È un viaggio non solamente letterale, ma soprattutto dello spirito ed emozioni, dove queste due anime solitarie e diverse si ritrovano a combaciare come due perfette metà, sebbene con storie differenti ed opposte. Mia è una donna libera, indipendente, in contrasto con la propria famiglia e ha scelto di proseguire la maternità, Paolo, cresciuto in un orfanotrofio, ha chiuso una lunga storia con il suo compagno, perché non voleva costruire un futuro, pensando “Fuori natura ” una famiglia per i gay. Questo viaggio cambierà e segnerà per sempre le vite dei due protagonisti e soprattutto Paolo troverà la forza e le motivazioni per uscire dall’angolo e sorridere nuovamente al mondo. Fabio Mollo scrive una road movie esistenziale ed intimo che presenta echi dolaniani nella sensibilità e capacità soprattutto nel sapere armonizzare in modo efficace la colonna sonora con l’accompagnare le dinamiche dei due personaggi e i loro mutamenti emotivi. continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/index.php/appuntamento-al-cinema-il-padre-ditalia/

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...