60) Rosso Istanbul

istanbul

Il biglietto da acquistare per “Rosso Istanbul” è: 1)Neanche regalato; 2)Omaggio (con riserva); 3)Di pomeriggio; 4)Ridotto; 5)Sempre.

Un film di Ferzan Ozpetek. Con Halit Ergenç, Tuba Büyüküstün, Nejat Isler, Mehmet Günsür, Cigdem Onat, Serra Yilmaz. Commedia, 115′. 2017

Liberamente tratto dal libro omonimo di Ferzan Ozpetek, edito da Mondadori.

Non sono un fan irriducibile del Ferzan Ozpetek regista. Nel corso degli anni ho avuto modo d’apprezzare molto alcuni dei suoi lavori e di rimanere perplesso e freddo nei confronti di altri.

Ozpetek è certamente un’artista poliedrico e sensibile, bravo a raccontare le diverse sfumature dell’animo umano e a portare in scena con incisività i cambiamenti della società, sia essa italiana o turca.

Se sul regista ho una mia idea, non conosco lo scrittore. Lo premetto: io il romanzo “Rosso Istanbul”, da cui è tratto il film, non l’ho letto.

Come ha dichiarato Ozpetek in conferenza stampa, il libro è di stampo autobiografico, contiene i suoi ricordi d’infanzia e di giovinezza; con la sceneggiatura, invece, è stato tentato un passo in avanti, un ampliamento dell’orizzonte narrativo. Al centro della scena troviamo la città di Istanbul, nel maggio del 2016, in pieno fermento sociale politico e culturale.

Orhan Sahin (Ergenç) il 13 maggio torna a Istanbul dopo 20 anni di assenza volontaria. In qualità di editor deve aiutare Deniz Soysal (Isler), famoso regista, a finire la stesura del suo libro.

Dopo una notte trascorsa insieme a bere, però, Deniz scompare nel nulla, lasciando Orhan prigioniero di una città da cui è fuggito, per sottrarsi ai sensi di colpa legati a vicende personali.

L’editor si trova via via sempre più coinvolto con i familiari e gli amici di Deniz, soprattutto con Neval (Büyüküstün) e Yusuf (Günsür), che sono anche i protagonisti del libro che il regista avrebbe dovuto finire. continua su

http://paroleacolori.com/al-cinema-rosso-istanbul/

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...