1) Storie di Natale (Calciura, Camilleri, Cataluccio, Gimenèz-Bartlett, Manzini, Recami, Stassi) – Anno 2017

sellerio

“Storie di Natale” è una raccolta di racconti scritti da Calaciura, Camilleri, Cataluccio, Gimènz-Bartlett, Manzini, Recami, Stassi, pubblicata nel dicembre 2016 da Sellerio Editore.

Che cosa significa oggi il Natale? Ha ancora un senso festeggiarlo? Esiste ancora lo spirito natalizio? Senza voler scomodare o peggio ancora irritare i teologi di turno mi limiti a pensare ad alta voce che per ogni persona il Natale ha un valore, significato, aspetto diverso.
Ogni Natale è differente da un altro e ognuno ha una propria storia da raccontare.
Charles Dickens con il suo “Canto di Natale” ha trasmesso alle future generazioni l’importanza di trovare e di riscoprire la vera essenza sacra e soprattutto spirituale della Festa rendendo celebre e familiare il burbero Ebenezer Scrooge.
La Sellerio Editore abbonata ormai da tempo alla raccolta di racconti per le feste comandante, ha pensato di regalare ai suoi lettori la sua versione dickensiana del Natale affidando il gravoso compito ai suoi maggiori autori di scrivere delle storie non necessariamente buoniste e melense ambientate a Natale.
Un’operazione letteraria riuscita solamente in parte, a mio parere, in quei racconti in cui si nota il talento e sensibilità di scrittori del calibro del Maestro Camilleri, di Manzini, Recami.
Sono i loro racconti a dare un’identità e brio alla raccolta portando il lettore all’interno di storie semplici, calde e magiche e allo stesso tempo moderne e ciniche rappresentando perfettamente la nostra società.
Il Maestro Camilleri, come sua abitudine, porta il lettore indietro nel tempo in una Sicilia povera, umile, ma onesta dove bisognava spaccarsi la schiena di lavoro per guadagnarsi un pezzo di pane. Leggiamo così la vita del pescatore Tridicino e di come viva, in momenti diversi, il Natale. Dal primo vissuto da bambino in compagnia degli amati genitori fino all’ultimo vissuto in vecchiaia, tutti accomunati da un forte legame con il mare, vista come l’entità che concede ed alterna gioie e dolori ad ogni pescatore. Un racconto poetico, delicato ed emozionante, dove il Maestro mette la sua firma e soprattutto anima nel corposo e ricco filone letterario tra l’uomo e il mare, mettendosi allo stesso livello di autori come Hemingway e Melville.
Sorridiamo con un filo di malinconia con il racconto “Babbo Natale” di Antonio Manzini, assistendo alle goffe peripezie di un povero diavolo di nome Enzo, figurante di cinema senza soldi, lasciato dalla compagna ed inseguito dai debiti.
Enzo decide per disperazione di diventare un ladro svaligiando una casa, non sapendo che il Destino cieco e baro lo punirà con la più beffarda e atroce delle leggi del contrappasso. Dimostrando amaramente che neanche a Natale c’è un po’ di fortuna, ahimè, per gli ultimi della classe.
Infine ridiamo di noi stessi leggendo il racconto “Natale con i tuoi” di Francesco Recami, immaginando di essere tra i passeggeri dell’aereo cancellato per maltempo alla vigilia di Natale. Durante l’anno evitiamo come la peste di stare in famiglia, eppure il 24 sera siamo disposti a fare l’impossibile pur di essere presenti alla cena della viglia. Tornare a casa è come un’Odissea, ma a differenza di Ulisse, in questo caso i protagonisti di questa storia non sono eroi, bensì dei grotteschi personaggi usciti dal nostro quotidiano, che alzando gli occhi dalle pagine potremmo vedere magari seduti accanto a noi in aeroporto o in una stazione.
Gli altri racconti seppure ben scritti e originali, non hanno però la stessa forza e capacità d’attrazione e di coinvolgimento emotivo dei sopracitati.
Il Natale è un momento di pace ed amore, ma è anche un’opportunità di scrivere storie uniche e straordinarie da leggere magari a Capodanno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.