297) La Festa prima delle Feste

festa

Il biglietto d’acquistare per “La Festa prima delle Feste” è: 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di Pomeriggio (Con Riserva) 4) Ridotto 5) Sempre.

“La Festa prima delle Feste” è un film del 2016 diretto da Josh Gordon, Will Speck, scritto da Justin Malen, Laura Solon, con : Kate McKinnon, Olivia Munn, Jennifer Aniston, Jamie Chung, Jason Bateman, T.J. Miller, Abbey Lee, Courtney B. Vance, Matt Walsh, Jillian Bell, Rob Corddry, Randall Park, Oliver Cooper.

Il Natale è il momento dell’anno più difficile e complesso sul piano lavorativo.
I dipendenti si aspettano una meritata gratifica, i manager si attendono una promozione, i capi invece fanno i conti e piangono miseria.
Ciò nonostante tutti insieme, soprattutto in America, sono pronti a festeggiare organizzando un folle party in ufficio lasciando a casa contegno, disciplina e responsabilità.
“La festa prima delle feste” di Gordon e Speck appartiene a quel tipo di cinema d’evasione, grottesco, e politicamente scorretto e fuori dagli schemi che il pubblico ha imparato ad amare con film cult come Porky’s, Quel Pazzo Venerdi, Una Notte da Leoni ecc.
La sceneggiatura non ha quindi nulla d’originale ed innovativo rispetto ai titoli sopracitati, ma ha il merito di mescolare con bravura le diverse tematiche dando vita a un prodotto che seppure in alcuni momenti eccessivo e debordante e con una seconda parte troppo lunga e meno brillante come ritmo si lascia guardare con simpatia fino alla fine.
Quando un amministratore delegato con le belle forme di Jennifer Aniston ma dal carattere acido e permaloso cerca di chiudere la filiale gestita dal fratello scapestrato, quest’ultimo, insieme al direttore del suo reparto tecnico (Bateman), decide di radunare i colleghi ed organizzare un’epica festa di Natale nel tentativo di fare colpo su un potenziale cliente, e concludere così una vendita che potrebbe salvare i loro posti di lavoro.
Un film che vive più sulla parte visiva, sui rumori che sulla parola o piuttosto su dei dialoghi incisivi e profondi.
La vera novità drammaturgica è sicuramente la rilevanza e importanza dei ruoli femminili su quelli maschili, cosa rara in questo genere di pellicole.
Jennifer Aniston, Kate McKinnon, Olivia Munn conquistano con ruoli diversi ma altrettanto efficaci e divertenti il centro della scena mostrando talento, personalità e tempi comici perfetti oltre che una notevole bellezza e presenza scenica.
La regia è semplice, diretta, puntuale e adatta nel gestire un film caotico, rumoroso e colorato trascinando lo spettatore dentro una pazza ed eccitante notte.
Lavorare è spesso faticoso, ripetitivo e noioso, ma quando ti capita di avere un capo che ritiene gli impiegati come una grande famiglia, allora anche il lavoro può diventare divertente e spassoso come una festa.

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

https://www.amazon.it/Ninni-mio-padre-Roberto-Sapienza-ebook/dp/B01H85DF8S/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1481112670&sr=1-1&keywords=ninni+mio+padre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...