295) La Cena di Natale ( Luca Bianchini)

cena-di-natale

“La cena di Natale” è un romanzo scritto da Luca Bianchini e pubblicato nel 2013 da Mondadori.
Ero curioso di leggere il sequel dell’acclamato romanzo “Io che amo solo te” dopo aver visto qualche settimana fa la deludente trasposizione cinematografica.
Avevo letto due estati fa “Io che amo solo te” apprezzandone la freschezza, la leggerezza e uno stile narrativo adatto per una lettura disimpegnata ed estiva.
Leggendo il romanzo avevo immaginato, da teledipendente, un futuro televisivo piuttosto che al cinema.
Ebbene ancora volta il romanzo è superiore alla trasposizione sul grande schermo.
Aggiungo le modifiche fatte dagli sceneggiatori risultano davvero insensate, sballate e prive di qualsiasi logica narrativa.
“La cena di Natale” originale mantiene i personaggi della prima puntata aggiungendo dei comprimari che nel complesso non si rivelano necessari a far compiere un salto di qualità al testo. Non scatta nel lettore l’empatia come avvenuto in precedenza e non si riesce ad entrare all’interno piccolo mondo di Polignano.

Bianchini, come lui ha stesso ammesso, ha scritto il seguito di pancia per via del successo del primo libro e soprattutto al botteghino del film, sforzandosi di mantenere l’identica e vincente struttura narrativa e di ripetere la magia e la brillantezza di una storia fatta di uomini e donne comuni alle prese con piccoli e grandi problemi di cuore.
Purtroppo il sequel non mantiene le promesse e soprattutto le attese del lettore dando vita a un intreccio narrativo debole e stiracchiato ruotando, come sempre, intorno alle due coppie composte dai nei sposini Chiara e Damiano e dai i due vecchi innamorati al secolo Ninella e Don Mimmì. Se però nel primo libro l’alternarsi dell’amore giovane e dubbioso con l’amore maturo e inseguito permetteva di regalare al lettore sincere emozioni e sorrisi, in questo caso assistiamo a una sorta di “Beautiful” ambientata a Polignano a mare. Il libro si legge con facilità e con leggerezza ma senza rimanere coinvolti nella storia priva d’anima, calore e fascino.
“La cena di Natale” è un libro godibile, senza pretese, semplice, ma senza quel quid che può spingerti a suggerirlo agli amici, magari, come regalo per le prossime feste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...