272) Untraditional

volo

Alzi la mano chi non conosce Fabio Volo?
Anche il più snob e radical chic del pubblico italiano avrà almeno una volta ascoltato la voce di Fabio alla radio, visto in una puntata della trasmissione televisiva” Che Tempo che fa”, visto un suo film e soprattutto letto in incognito almeno una pagina dei sui libri di grande successo,
Personalmente Fabio Volo mi piace come scrittore quanto invece mi risulta indigesto come personaggio.
E siccome sono tanti i detrattori dell’artista Volo, quest’ultimo ha deciso di tirare dal cilindro creativo una serie ideata, prodotta e interpreta da lui stesso per mostrare al mondo la sua visione sul mondo, sulla vita raccontando la propria quotidianità.
“Untraditional” non è altro che un Fabio Volo Show in cui lo showman porta con sé lo spettatore nelle varie e diverse dinamiche della propria giornata.
Una scelta drammaturgia di per sé semplice e poco originale ma che diventa apprezzabile e godibile potendo contare non tanto sulla presenza di varie guest stars nostrane: Selvaggia Lucarelli, Paola Iezzi, Stefania Rocca, Vasco Rossi, Massimo Boldi, Luca e Paolo, Quentin Tarantino, Le Donatella solamente nei primi due episodi. Quanto piuttosto è azzeccata e felice la figura di Raimondo, agente cinico e scorretto di Volo interpretato dal bravo Marco Mazzi che regala i veri e sinceri momenti di ilarità quando dialoga con il protagonista, rappresentandone con ironia la sua nemesi.
Altrettanto bella ed efficace è il contributo di Johanna Maggy Hauksdottir, la compagna dello scrittore e madre dei suoi figli, che regala al pubblico autentici e puri momenti di delicatezza e romanticismo.
Una serie senza grandi pretese artistiche ed autoriali che però si lascia vedere con freschezza, garbo attraverso gli occhi di Fabio Volo, a metà strada tra Peter Pan e Renato Pozzetto in formato “il ragazzo di campagna”, avendo come sfondo una Milano sospesa tra il suo edonismo frenetico e magia di una città che forse ancora ti può permettere di sognare.
“Untradizional” è un appuntamento da segnare sull’agenda per chi vuole trascorrere una serata all’insegna del sorriso e del cazzeggio senza complicazioni.

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

https://www.amazon.it/Ninni-mio-padre-Roberto-Sapienza-ebook/dp/B01H85DF8S/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1478957500&sr=1-1&keywords=ninni+mio+padre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...