242) I Medici

i-medici

I Medici: Il Segreto, nel nome della rosa.

C’é l’anteprima mondiale de I Medici! “Wow!”, dico io, “un filmone pazzesco”. Mhmm..no, una fiction.. Ah, ecco, appunto..uff, io non amo le fiction. Ma va beh, sará il nuovo E.R. o Grey’s Anatomy… Ah, no, é un film sulla storica dinastia fiorentina. Un colossal, o una fiction. Mi confondo.

Eh, sí, perché é questo il senso che ho dalla prima serata di questo imponente progetto di mamma Rai, a respiro internazionale.

Mi confondo perché c’é una fotografia da colossal, delle scene da film importante, riprese aeree e digitali…che neanche i demo delle tv 4k esposte nei centri commerciali fanno meglio. Ed in fatti la fiction é trasmessa in ultra hd. Questo per dire che c’é tanta roba tecnologica, c’é tanta opulenza di scene, attori (Hoffman in primis), abiti e mezzi, ma manca qualcosa. Senti che stai guardando un film da enormi investimenti ma percepisci un senso da Il Segreto da dopo Barbara D’Urso. Nella recitazione, in primis.

Attenzione peró, bravi gli attori (non li menziono né distinguo perché hanno fatto tutti un buon lavoro, anche quelli italiani, che peraltro hanno recitato in inglese) ma c’é quell’anima di fiction che urta con l’intenzione del film da grandi pretese. Ti senti come se, da che ti sentivi sicuro dal poter scegliere tra auto familiare o sportiva…di colpo ti inventano il suv: ok, all’inizio ti spiazza, non lo capisci, magari ti piace e lo compri, ma in fondo in fondo ti chiedi sempre che bisogno c’era di inventarlo.

Per il resto (o per l’inizio) ribadisco Hoffman: l’unico pilastro che mi sento di menzionare, definire. Interpreta Giovanni dé Medici, lo fa con soliditá ma si ha la percezione di una poca convinzione: forse l’etá avanza o il prodotto era l’unico disponibile da “abbracciare”.

Il figlio Cosimo, Richard Madden, dritto dritto da Games of Trones, anch’egli ha una recitazione che non ti lascia deluso, ma non ti emoziona…almeno a me. Insomma, dopo il primo episodio, dando fiducia all’evolversi del racconto nelle prossime puntate, posso consigliare questo prodotto a chi ama le fiction e magari cerca qualcosa di piú. Ma attenzione, non cadete in errore, non state vedendo né una puntata speciale de Il Segreto né uno spin-off del Il nome della rosa. Perché la confusione sará decisamente palpabile. Peccato, per me e per chi come me continua a chiedersi il perché delle fiction ma, contradditoriamente continua ad interessarsene.

Voto, da 1 a 5 (dove il massimo é 5): 3

Recensione

A cura di Lucas

Roberto Sapienza presenta “Ninni, mio padre”

https://www.amazon.it/Ninni-mio-padre-Roberto-Sapienza-ebook/dp/B01H85DF8S/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1476874224&sr=1-1&keywords=ninni+mio+padre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...