160) Cinque Tequila

5 tequila

Il biglietto d’acquistare per “Cinque Tequila” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio (con riserva) 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre.

Cinque Tequila è un film del 2016 diretto da Jack Zagha KababieJack Zagha Kababie, scritto da David Desola, Jack Zagha, Yossy Zagha con José Carlos RuizJosé Carlos Ruiz, Luis BayardoLuis Bayardo, Eduardo ManzanoEduardo Manzano, Pedro Weber.

C’è sempre tempo per invecchiare e finire i nostri giorni dentro un ospizio.
Finché l’uomo avrà voglia di viaggiare, rischiare e stare in compagnia non c’è nessun limite di età.
Cinque Tequila è la storia di una lunga e divertente amicizia tra quattro vecchietti ottantenni messicani: Emiliano, Augustin, Benito e Pedro. I quattro trascorrono le loro giornate al bar a giocare a domino, rimpiangendo la gioventù passata e lamentandosi su quanto le rispettive famiglie poco si occupino di loro.
Quando un giorno Pedro rivela di essere gravemente malato fa promettere ai suoi fraterni amici che, alla sua morte, esaudiranno il suo desiderio di portare fino alla città di Dolores un proprio cimelio, un fazzoletto di carta autografato donato dal famoso compositore e cantautore messicano Josè Alfredo Jimenez Sandoval.
La promessa è sancita da Pedro bevendo, in barba alla sua precaria salute, cinque tequila di fila.
Pochi giorni dopo giunge la ferale notizia della morte di Pedro e i tre amici, nonostante gli acciacchi, decidono di onorare la memoria dell’amico intraprendendo il pellegrinaggio verso Dolores.
Ha inizio così un road movie della terza età in cui lo spettatore assiste alla divertente e grottesca avventura dei tre protagonisti, di fatto scappati da casa e dai rispettivi problemi.
Cinque Tequila è un road movie diverso dal solito, perché incentrato sulla melanconia di una vita prossima alla fine piuttosto che all’inizio di un percorso esistenziale, come spesso accade in pellicole di questo genere.
Una commedia pulita, ironica, garbata che, nel complesso, si lascia vedere, anche se presenta un ritmo non particolarmente brillante. Infatti, dopo un inizio promettente, la pellicola procede per strappi, non riuscendo a mantenere un costante pathos narrativo e una precisa identità, diventando una via di mezzo tra un road movie e una commedia nera. continua su

https://www.mygenerationweb.it/201606253184/articoli/palcoscenico/cinema/3184-cinque-tequila-road-movie-della-terza-eta

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.