145) Sopravvissuto – The Martian ( Andy Weir)

martian

“Sopravvissuto – The Martian” è un romanzo scritto nel 2011 e auto pubblicato da Andy Weir e in Italia pubblicato nel 2014 da Newton Compton Editori.

Andy Weir è la più bella e vincente dimostrazione del motto”chi fa per sé fa per tre”. Nel 2011 l’esordiente scrittore auto pubblicò scalando in poco tempo la vetta della classifica dei bestseller. Al punto che dal suo romanzo poi ripubblicato da vera casa editrice è stata fatta la versione cinematografica avendo come regista Ridley Scott e come protagonista Matt Damon sfiorando pochi mesi l’Oscar.
Il sottoscritto, essendo sempre un diversamente ignorante, non conosceva ovviamente tutta questa storia, ma avendo apprezzato molto il film non ha resistito alla tentazione di leggere il romanzo.
So di attirarmi le critiche dei puristi e dei veri lettori, ma d’istinto mi sento di scrivere che il film ha suscitato più emozione e coinvolgimento rispetto all’originale.
Intendiamoci l’idea di raccontare la versione spaziale di Robinson Crusoe, disperso su Marte, è di assoluto valore creativo.
La scelta narrativa di rendere l’odissea del protagonista Mark Watney, astronauta coraggioso e determinato a sopravvivere nella solitudine, sotto forma di diario permette di creare fin da subito un contatto emotivo e di simpatia con il lettore.
“The Martian” è un romanzo atipico per la bravura e talento dell’autore di aver inserito elementi tecnici e particolareggiati della fisica e del mondo spaziale mescolandoli agli’elementi commedia e action.Il risultato è una lettura, nel complesso, brillante, godibile, piacevole.
Il lettore s’immedesima nel coraggio del protagonista di non perdere mai la speranza e di non lasciarsi mai prendere dallo confronto.
Mark come Robinson Crusoe può contare solo sulle proprie forze e intelligenza dimostrando come l’uomo sia capace di vincere qualsiasi sfida.
La struttura narrativa è suddivisa in tre precisi luoghi: la vita su Marte, La Nasa sulla Terra nei suoi tentativi di riportare a casa Mark e infine sulla nave Hermes dove i compagni di viaggio del protagonista sono chiamati a una difficile scelta da compiere.
Lo stile di Weir è agile, avvincente, ironico e avvolgente che permette al lettore di affezionarsi al suo protagonista riuscendo a costruire una storia intensa, ricca di pathos e con buon ritmo narrativo.
Forse sarebbe stato più opportuno tagliare e asciugare alcune scene non indispensabili e lo stesso finale è un po’ frettoloso rispetto al resto dell’intreccio di per sé articolato e complesso.
Leggendo “The Martian” permetterà al lettore di poter dire con orgoglio che lo spazio non solo fa meno paura, ma soprattutto più vicino e interessante da vivere come avventura in stile Crusoe.

Vittorio De Agrò e Cavinato editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...