133) La sposa bambina

la sposa bambina

Il biglietto d’acquistare per “La sposa bambina” è: 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre.

Il matrimonio è la tomba dell’amore. Dati alla mano, in Italia aumentano le convivenze, calano i matrimoni e si divorzia dopo neanche un anno. Nello Yemen, invece, il matrimonio è un vero affare, al punto che anche le bambine sono date in matrimonio con una semplice stretta di mano tra il padre e l’aspirante marito.
Ci sarebbe da ridere, se non fosse una piaga sociale, assai diffusa, nelle tribù dello Yemen.
Non esistono né pubertà né adolescenza per le donne yemenite, costrette a passare da un padrone all’altro.
È una realtà drammatica e tragica che allo spettatore italiano potrebbe apparire lontana e distante ma, riflettendo con maggiore attenzione, le diversità tra le due società sono così tante?
“La sposa bambina” è la storia vera di Nojoom, bimba yemenita di dieci anni, che si presenta in tribunale chiedendo a un giudice il divorzio dal proprio marito.
La legge dello Yemen non vieta il matrimonio con i bambini, di fatto, dando il via libera a regole tribali che trasformano il matrimonio in un mero e becero contratto economico.
Le donne sono valutate come merce di scambio o, al massimo, quanto una mucca o un toro.
Nojoom è stata “venduta” dal padre, costretto dai debiti e dall’incapacità di poter sfamare la propria famiglia.
Più che un film, l’opera della regista Salami è un atto denuncia nei confronti della società yemenita basata su ignoranza e povertà.
“La sposa bambina” è un film povero, scarno, semplice, sia dal punta di vista della sceneggiatura che della regia, scuotendo comunque animo e cuore dello spettatore. continua su

https://www.mygenerationweb.it/201605253120/articoli/palcoscenico/cinema/3120-la-sposa-bambina-l-infanzia-negata-nello-yemen

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket purchase for “child bride” is: 1) Not even given 2) Tribute 3) afternoon 4) Reduced 5) Always.

Marriage is the tomb of love. Data in hand, in Italy increased cohabitation, fall weddings and divorces after less than a year. In Yemen, however, marriage is a bargain, to the point that girls are given in marriage to a simple handshake between the father and the aspiring husband.
It would be funny if it were not a social evil, widespread, in Yemen’s tribes.
There is neither puberty or adolescence for Yemeni women, forced to move from one master.
It is a dramatic and tragic reality that the Italian viewer may appear remote and distant but, reflecting more closely, the differences between the two companies are so many?
“The child bride” is the true story of Nojoom, Yemeni girl of ten, that is presented in court asking a judge for divorce from her husband.
Yemeni law does not prohibit marriage with children, in fact, giving the green light to tribal rules that transform marriage into a mere and vulgar economic contract.
Women are valued as a bargaining chip or, at most, as a cow or a bull.
Nojoom was “sold” by the father, who was forced by debts and the inability to be able to feed his family.
More than a film, the work of director Salami is an act complaint against the Yemeni society based on ignorance and poverty.
“The child” bride is a poor film, thin, simple, both from the point of view of the script that the director, still shaking soul and heart of the viewer. continues on

https://www.mygenerationweb.it/201605253120/articoli/palcoscenico/cinema/3120-la-sposa-bambina-l-infanzia-negata-nello-yemen

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...