111) Otto

otto

“Otto” è uno spettacolo teatrale di Roberta Calandra e con la regia di Antonio Serrano.

Interpreti: Stefania Barca, Caterina Gramaglia, Franco Mirabella, Nicolas Zappa.
“Otto” è in scena fino al 15 Maggio al teatro “Dei Conciatori” di Roma.

L’amore è un sentimento senza tempo e spazio rimanendo intenso e dirompente nonostante gli stravolgimenti storici dell’uomo e della società.
Non si può catalogare l’amore in categorie né possiamo stabilire quale forma d’amore sia giusta e quale sbaglia.
La storia ci insegna che l’amore è sempre più forte di ogni pregiudizio, costrizione e tabù.
Il letto è il luogo principe in cui una qualsiasi coppia forma e plasma il proprio amore attraverso litigi, sospiri e passione.

Roberta Calandra firma una drammaturgia poetica e intensa raccontando come quattro coppie in diverse città ed epoche storiche siano costrette a difendere i propri sentimenti da una società sempre ostile e ipocrita.

Lo spettatore viaggia nel tempo trasferendosi prima a Parigi, poi Londra, Berlino e infine Roma. Trovandosi a osservare le dinamiche di coppia avendo come sfondo i principali cambiamenti storici e culturali dell’umanità; Rivoluzione francese, il romanticismo, la seconda guerra mondiale e l’insostenibile leggerezza del possedere un cellulare.

La storia è coprotagonista dell’Amore e delle sue diverse forme, seppure sia costante nella forza e passione e capace di cambiare la vita di qualunque persona.
Lo spettatore osserva le quattro coppie, a letto, nella loro intimità:, amarsi, litigare, consolarsi e dirsi addio.
Sono tutti atti che ieri come oggi sono comuni a una coppia innamorata.
La scelta registica di mettere in scena quattro mini atti è nel complesso funzionale e felice per rendere al meglio le potenzialità del testo.
Il testo è ben scritto, articolato e ricercato e per questo non sempre di facile comprensione. Lo spettacolo è gradevole e godibile, ma avendo una prima parte forse meno brillante e vivace come ritmo rispetto alla seconda parte maggiormente fluida, snella e avvolgente.
“Otto” funziona anche per merito delle convincenti e intense perfomance dei quattro attori, che sebbene alla loro prima esperienza insieme, rivelino un’inaspettata e forte alchimia e spirito di gruppo.
Le quattro coppie messe in scena sono credibili, dotate di sensibilità e umanità creando un feeling emotivo con lo spettatore.
Caterina Gramaglia, a nostro avviso, merita una menzione in più per la capacità e talento di donare al pubblico, quando è in scena, i momenti più divertenti dello spettacolo.
Il finale è ben costruito nel ritmo e nel pathos, certificando con intensità e candore che l’amore resta l’unico sentimento immutabile nella storia.

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

“Eight” is a play by Roberta Calandra and directed by Antonio Serrano.

Cast: Stefania Barca, Catherine Gramaglia, Franco Mirabella, Nicolas Zappa.
“Eight” is on stage until May 15 at the theater “Of the Tanners” in Rome.

Love is a feeling without time and space remaining intense and disruptive despite the historical upheavals of man and society.
You can not categorize love into categories, nor can we determine which form of love is right and what is wrong.
History teaches us that love is always stronger than any prejudice, coercion and taboos.
The bed is the Prince where any pair shapes and molds their love through quarrels, sighs and passion.

Roberta Calabria signing a poetic drama and intense telling how four couples in different cities and historical periods are forced to defend their feelings by an increasingly hostile and hypocritical society.

The viewer travels in time before moving to Paris, then London, Berlin and finally Rome. Lying to observe the couple dynamics against the backdrop of the major historical and cultural changes of mankind; French Revolution, the romance, the Second World War and the unbearable lightness of owning a cellphone.

History is co-star of Love and its various forms, although it is constant in strength and passion and able to change the life of any person.
The viewer observes the four pairs, in bed, in their intimacy :, love, arguing, console and say goodbye.
Are all acts which today are common to a couple in love.
The director’s choice to put in four mini acts scene is in the complex functional and happy to make the most out of the text.
The text is well written, articulate and sophisticated and therefore not always easy to understand. The show is pleasant and enjoyable, but having a first part perhaps less bright and lively pace as compared to the second part more fluid, streamlined and enveloping.
“Eight” also works for about convincing and intense performances of the four actors, that although their first experience together, reveal an unexpected and strong chemistry and team spirit.
The four pairs stagings are credible, with sensitivity and humanity, creating an emotional feeling for the viewer.
Catherine Gramaglia, in our opinion, deserves a mention extra for the ability and talent to give to the public, when it is in the scene, the funniest moments of the show.
The finish is well built in rhythm and pathos, certifying with intensity and candor that love is the only unchanging sentiment in history.

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher feature “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...