83) Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio

il cacciatore e la regina di ghiaccio

Il biglietto d’acquistare per “Il Cacciatore e La Regina di Ghiaccio” è: 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5)Sempre

Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio” è un film del 2016 diretto da Cedric Nicolas-Troyan, scritto daCraig Mazin,Evan Spiliotopoulos , con Chris Hemsworth,Jessica Chastain,Emily Blunt,Charlize Theron,Sam Claflin, Sheridan Smith,Sophie Cookson.

Probabilmente sono davvero anziano e faccio fatica a comprendere perché gli studios americani, essendo a corto di idee creative, debbano intaccare la bellezza e la poesia delle fiabe con le loro cervellotiche rivisitazioni pop e dark.
Sono favorevole alla riscrittura in chiave moderna e so di essere tra i pochi ad aver apprezzato il film “Biancaneve e il Cacciatore”, non trovando però l’esigenza di un sequel. Figuriamoci se poi i geniali autori decidono di scrivere un “meta-sequel”, fornendo due sole alternative allo spettatore: un gran mal di testa o l’opportunità di poter dormire al cinema.
Quanti di voi erano interessati a sapere che la cattiva e affascinante Strega Ravenna (Charlize Theron) fosse da sempre una perfida assassina di re e avesse come sorella l’ingenua e romantica Freya (Emily Blunt)?
Quanti volevano sapere che anche tra streghe ci sono rivalità e invidie?
Pochi, vero? Ciononostante lo spettatore è invitato a osservare quanto le sorelle Ravenna e Freya siano diverse d’animo e come la seconda, pur di avere una vita felice e d’amore con il fidanzato e la di loro bambina, sia disposta a rinunciare al suo destino da strega.
Se, però, hai Ravenna per sorella, è difficile pensare a un lieto fine e così Freya, di fronte alla tragica fine del suo sogno d’amore, si tramuta per il dolore nella Regina di Ghiaccio, proibendo nel suo regno ogni forma d’amore e sentimenti.
Freya non può avere più figli e così fa rapire i bambini dei vari regni, addestrandoli alla guerra e facendoli diventare dei bravi e feroci Cacciatori.
Nessuna magia o legge può impedire a due persone di innamorarsi e amarsi, anche se sono dei Cacciatori. È quello che capita a Eric (Hemsworth) e Sara (Chastain), i quali decidono di sfidare l’ira della Regina di Ghiaccio sposandosi in segreto.
Freya, venuta a scoprire il “tradimento” dei suoi due Cacciatori, li punisce facendo credere loro che l’amore che provano l’una per l’altro non sia forte ed eterno come pensano.
Ed eccoci fare un salto di tempo di sette anni e così il film da prequel diventa sequel, trascinando lo spettatore nella caotica e confusa avventura di Eric, dei suoi amici nani alla ricerca del malvagio specchio magico della defunta Ravenna e dell’avvenuta “carrambata” tra il Cacciatore e la rediviva Sara.
Non ancora sazi, gli autori decidono di continuare questo “Carramba che sorpresa” della cara Raffaella Carrà, con altre vicende su cui non ci dilungheremo..
Lo so, vi siete persi nel labirinto narrativo costruito dagli autori, senza capire quale identità abbia questo film e, soprattutto, a che genere appartenga. continua su

https://www.mygenerationweb.it/201604103029/articoli/palcoscenico/cinema/3029-il-cacciatore-e-la-regina-di-ghiaccio-l-amore-vince-su-tutto

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket purchase for “The Hunter and The Ice Queen” is: 1) Not even given 2) Tribute 3) afternoon 4) Reduced 5) Always

The Hunter and the Ice Queen “is a 2016 film directed by Cedric Nicolas-Troyan, wrote daCraig Mazin, Evan Spiliotopoulos, with Chris Hemsworth, Jessica Chastain, Emily Blunt, Charlize Theron, Sam Claflin, Sheridan Smith, Sophie Cookson.

Probably really I am older and I struggle to understand why the American studios, falling short of creative ideas, should affect the beauty and poetry of fairy tales with their convoluted interpretations pop and dark.
I support the modern re-writing and I know to be among the few to have enjoyed the film “Snow White and the Huntsman”, but not finding the need for a sequel. Let alone then the brilliant authors decide to write a “meta-sequel,” providing only two alternatives to the viewer: a big headache or opportunity to be able to sleep in the cinema.
How many of you were interested to know that the bad and charming witch Ravenna (Charlize Theron) was always an evil assassin of King as a sister and had the naive and romantic Freya (Emily Blunt)?
Those who wanted to know that even among witches there are rivalries and jealousies?
Few, right? Nevertheless, the viewer is invited to observe what the Ravenna and Freya sisters have different mood and as the second, just to have a happy life and love with her boyfriend and their baby girl, is willing to give up his destiny witch.
If, however, you have to Ravenna sister, it’s hard to think of a happy ending, and so Freya, faced with the tragic end of his dream of love, turns to pain in the Ice Queen, forbidding in his kingdom all forms d ‘ love and feelings.
Freya can not have more children and so does kidnap the children of the various kingdoms, training them to war and making them become good and fierce hunters.
No magic or law can prevent two people falling in love, and love one another, even if they are of the Hunters. It’s what happens to Eric (Hemsworth) and Sara (Chastain), who decided to challenge the wrath of the Queen’s Ice marrying in secret.
Freya, come to discover the “betrayal” of his two Hunters, punishes them by making them believe that their love one for the other is not strong and eternal as they think.
And here we make a time jump of seven years, and so the film becomes a prequel sequel, dragging the viewer into the chaotic and confusing adventure of Eric, his dwarf friends in search of the evil magic mirror of the deceased Ravenna and of completion “carrambata” between the hunter and the revived Sara.
Not yet satisfied, the authors decided to continue this “Caramba what a surprise” dear Raffaella Carra, with other events on which we will not dwell ..
I know, you missed in the narrative labyrinth constructed by the authors, not understanding what identity has this film and, above all, to belong generally. continues on

https://www.mygenerationweb.it/201604103029/articoli/palcoscenico/cinema/3029-il-cacciatore-e-la-regina-di-ghiaccio-l-amore-vince-su-tutto

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...