79) Il Maestro

Il Maestro

“Il Maestro” è uno spettacolo teatrale di e con Eleonora Frida Mino, tratto dal romanzo “O’Maè storia di judo e camorra” di Luigi Garlando, drammaturgia: Eleonora Frida Mino, Adriana Zamboni, Lucio Diana, collaborazione alla messa in scena: Roberta Triggiani. Composizione Musica Finale. Fabio Raimondo.

Se scrivo la parola “Scampia”, cosa vi viene in mente?
Gomorra? Camorra? Droga? Delinquenza? Sì, ma Scampia, quartiere di Napoli Nord, non è solo questo.
Scampia è anche un luogo dove ci sono uomini e donne capaci di distinguere cosa sia giusto da ciò che è sbagliato e di scegliere di conseguenza.
Un esempio? Gianni Maddaloni, judoka olimpionico, che ha scelto di rimanere a Scampia, rinunciando anche a offerte economiche vantaggiose, pur di costruire un avamposto di legalità e sport tra la sua gente. Nel 2004, con il coraggio e la follia tipica dei veri uomini, ha messo su una palestra di judo a cui chiunque può iscriversi, a patto che rispetti le dieci regole di Maddaloni.
Un novello Don Chisciotte, penserete, e forse non siete tanto lontani dalla verità eppure, prima, Luigi Garlando ne ha scritto un bel libro, poi, Beppe Fiorello e la Rai hanno realizzato il coinvolgente film Tv “L’Oro di Scampia” e, un anno fa, l’attrice ed ex avvocato Eleonora Frida Mino, paladina della legalità e sostenitrice di come l’arte debba essere al suo servizio, ha deciso di raccontare questa toccante storia ia teatro.
Una scelta coraggiosa e impegnativa per l’attrice piemontese: presentare martedì 29 marzo il suo monologo al teatro Diana di Napoli.
Come può una donna del Nord raccontare l’anima e il cuore di un napoletano e di un ragazzo di Scampia?
Ebbene, Eleonora ha dimostrato, insieme agli altri autori, significative doti creative ribaltando il testo di Garlando, raccontando la storia di Filippo, ragazzo diviso tra il desiderio di cambiare il suo destino e l’istinto di emulare il fratello delinquente attraverso gli occhi e le parole della coprotagonista della storia, Ginevra.
È Ginevra/Eleonora la narratrice di questa storia allo spettatore, è lei a mostrare il conflitto esistenziale ed etico che il giovane Filippo è chiamato a combattere e vincere.
Filippo è un ragazzo dotato di un talento naturale per il pianoforte e che, nello stesso tempo, trascorre le sue giornate a fare “la vedetta” contro gli sbirri.
Una scelta d’amore e di vita che, almeno una volta, è capitata a chiunque di dover compiere, riflettendo sull’idea che il destino decida per noi o se, piuttosto, siamo noi gli unici artefici delle nostre fortune.
Eleonora emoziona, coinvolge e fa meditare con i suoi paragoni tra il judo e la vita reale.
Filippo trova nel Maestro il suo mentore e l’opportunità di cambiare vita perché, diventando judoka, entra a far parte di una grande famiglia. continua su

http://www.mygenerationweb.it/201604053016/articoli/palcoscenico/teatro/3016-il-maestro-lo-sport-diventa-braccio-armato-della-legalita-contro-la-camorra-a-teatro-come-nella-vita

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

“The Maestro” is a play by and with Eleonora Frida Mino, based on the novel “O’Maè history of judo and the Camorra” by Luigi Garlando, dramaturgy: Eleonora Frida Mino, Adriana Zamboni, Lucio Diana, collaboration in the staging: Roberta Triggiani. Composition Music Finale. Fabio Raimondo.

If I write the word “Scampia”, what comes to mind?
Gomorrah? Camorra? Drug? Delinquency? Yes, but Scampia district of Naples North, is not only this.
Scampia is also a place where there are men and women able to distinguish what is right from what is wrong and to choose accordingly.
An example? Gianni Maddaloni, Olympic judoka, who chose to remain in Scampia, even giving up on favorable economic offers, while to build an outpost of law and sport among its people. In 2004, with the courage and the typical madness of real men, he put on a judo gym to which anyone can join, as long as you respect the ten rules of Maddaloni.
A novel Don Quixote, think, and maybe you are not as far from the truth but, first, Luigi Garlando has written a good book, then, Beppe Fiorello and Rai have realized the addictive TV movie “The Scampia Gold” and, a year ago, the actress and former lawyer Eleonora Frida Mino, champion of legality and supporter of how art should be at his service, he decided to tell this touching story ia theater.
A courageous and demanding choice for the Piedmontese actress: Tuesday, March 29 to present his monologue at the Diana theater in Naples.
How can a woman tell the North the soul and heart of a Neapolitan and a boy of Scampia?
Well, Eleonora has shown, together with the other authors, significant creative gifts overturning the text of Garlando, telling the story of Philip, boy torn between the desire to change his fate, and the instinct to emulate the delinquent brother through the eyes and words of the co-star of the story, Geneva.
Is Geneva / Eleonora the narrator of this story to the viewer, it is you to show the existential and ethical conflict that the young Philip is called to fight and win.
Philip is a guy with a natural talent for the piano and, at the same time, spends his days doing “the lookout” against the cops.
A choice of love and life, at least once, it happened to anyone to have to make, reflecting on the idea that fate decides for us or, rather, we are the only makers of our fortunes.
Eleonora excites, engages and is meditating with his comparisons between judo and real life.
Philip is in the Master his mentor and the opportunity to change his life because, becoming judokas, it becomes part of a big family. continues on

http://www.mygenerationweb.it/201604053016/articoli/palcoscenico/teatro/3016-il-maestro-lo-sport-diventa-braccio-armato-della-legalita-contro-la-camorra-a-teatro-come-nella-vita

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher feature “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...