61) Brooklyn

brooklyn

Il biglietto da acquistare per “Brooklyn” è: 1)Neanche regalato; 2)Omaggio; 3)Di pomeriggio; 4)Ridotto; 5)Sempre.

Un film di John Crowley. Con Domhnall Gleeson, Saoirse Ronan, Emily Bett Rickards, Julie Walters, Jim Broadbent. Drammatico, 105′. 2015

La storia ci racconta generalmente di come gli uomini siano stati – e in alcuni casi siano ancora oggi – costretti ad abbandonare il proprio Paese e la famiglia a causa della mancanza di lavoro, per emigrare verso nuovi continenti.

L’America, considerata la nuova terra promessa, è stata il centro nevralgico di numerosi flussi migratori provenienti dall’Europa nel secolo scorso. E oltre agli uomini anche molte donne, armate di coraggio e della speranza di una vita migliore, hanno deciso di imbarcarsi su una nave e di attraversare l’oceano. Di queste, molte erano irlandesi.

“Brooklyn” di John Crowly non è altro che la storia di una di loro, la giovane e ingenua Eilis (Ronan) che nel 1952 decide di lasciare l’Irlanda e la sua amata famiglia per andare incontro al suo destino e realizzare i suoi sogni, trasferendosi a New York.

Dopo un viaggio lungo e difficile, Eilis arriva negli Stati Uniti, dove inizia a lavorare come commessa in un grande magazzino newyorkese e, su consiglio del suo parroco e confidente Padre Fllod (Broadbent), anche a frequentare un corso di economia.

Per Eilis però la vera sfida è vincere la struggente nostalgia di casa. La ragazza soffre infatti di una forma di saudade in chiave irlandese, segnata da una profonda solitudine, nonostante possa contare sull’accoglienza nella pensione della signora Madge Kehoe (Walters) e sulla vicinanza delle altre giovani pensionanti.

Come capita spesso nella vita è l’amore a riportare il sorriso sul volto delle persone, anche delle più tristi. Così quando Eilis incontra l’italio-americano Tony (Cohen) il suo mondo torna a essere colorato e il sole a splendere.

I due giovani si frequentano, s’innamorano, progettano una vita insieme. A scombinare le carte arriva però dall’Irlanda la notizia della morte improvvisa della sorella di Eilis. Così la ragazza decide di tornare a casa per stare vicino alla madre, non prima però di avere sposato il suo Tony, con la promessa di un ritorno certo tra le sue braccia.

Rivedere l’Irlanda è per Eilis una gioia immensa, ma anche una tentazione. L’incontro con il gentile Jim (Gleesoon) farà infatti sorgere nella protagonista il dubbio di dove si trovi davvero la felicità. continua su

Al cinema: Brooklyn

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket to buy for “Brooklyn” is: 1) Not even a present; 2) Tribute; 3) In the afternoon; 4) Reduced; 5) Always.

A John Crowley’s film. With Domhnall Gleeson, Saoirse Ronan, Emily Bett Rickards, Julie Walters, Jim Broadbent. Drama, 105 ‘. 2015

History tells us generally how men have been – and in some cases still are – forced to leave their country and family because of lack of work, to migrate to new continents.

America, given the new promised land, was the nerve center of numerous migratory flows from Europe in the last century. And in addition to men also many women, armed with courage and hope of a better life, they decided to embark on a ship to cross the ocean. Of these, many were Irish.

John Crowly “Brooklyn” is nothing more than the story of one of them, the naive young Eilis (Ronan) who in 1952 decided to leave Ireland and his beloved family to go to meet his destiny and fulfill his dreams and moved to New York.

After a long and difficult journey, Eilis arrives in the United States, where he began working as a saleswoman in a large New York warehouse and, on the advice of her pastor and confidant Father Fllod (Broadbent), also to attend a course in economics.

For though Eilis the real challenge is to win the poignant homesickness. The girl in fact, suffering from a form of saudade in the Irish key, marked by a deep loneliness, although it can count on welcoming the lady retired Madge Kehoe (Walters) and the proximity of other young boarders.

As often happens in life is love to bring a smile on the faces of people, even the most sad. So when Eilis meets italio-American Tony (Cohen) his world back to be colored and the sun to shine.

The young couple have been dating, fall in love, planning a life together. A mess up the cards, however, comes from Ireland the news of the sudden death of the sister Eilis. So she decided to return home to be close to his mother, but not before he had married her Tony, with the promise of a certain return in his arms.

Ireland is reviewing for Eilis an immense joy, but also a temptation. The encounter with the kind Jim (Gleesoon) will in fact arise in the protagonist of the doubt where you really find happiness. continues on

Al cinema: Brooklyn

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...