27) Nudi e Crudi

nudi e crudi

“ Nudi e Crudi” è uno spettacolo teatrale di Serena Sinigaglia, tratto dal romanzo di Alan Bennett, tradotto e adattato per la scena da Edoardo Erba, con : Paolo Calabresi, Maria Amelia Monti e Nicola Sorrenti. E’ in scena fino al 7 Febbraio al teatro “Ambra Jovinelli” di Roma.
La casa è tra le cose più sacre che abbiamo nella vita. Si fanno tanti sacrifici per ottenerla. Accettiamo di sottoscrivere un mutuo infinito pur di essere padroni di qualcosa e con il nostro compagno/a ci dedichiamo anima e corpo per arredarla e renderla confortevole.

E quando un ladro la profana, spogliandola di qualsiasi oggetto prezioso, non ci procura solo un danno economico, ma soprattutto una ferita nell’anima.
Subire un furto è uno shock, un trauma che spesso ti porta a cambiare le tue abitudini e approccio alla vita.
E’ quello che succede ai coniugi Ransome che tornati a casa, da una serata teatrale, la trovano completamente svuotata senza neanche la carta igienica. Così ci racconta il narratore della serata, il poliedrico ed eccentrico Nicola Sorrenti introducendo lo spettatore dentro la spoglia scena e presentando i due protagonisti.
Maurice (Calabresi), avvocato inglese di mezz’età, sebbene sia un uomo preciso, schematico e compassato abbia una reazione isterica e nevrotica di fronte a tale tragicomica situazione. Mentre RoseMary (Monti), donna tranquilla e moglie devota, coglie in questa disavventura l’opportunità di poter cambiare qualcosa nella sua noiosa e prevedibile vita.
I Ransome sono una coppia di mezz’età, sposati da lungo tempo e conducono un’esistenza scontata, monotona e sempre uguale chiusi dentro una bolla di perbenismo e bigottismo stridendo con la vivacità e modernità della nostra società.
RoseMary con la scusa d’acquistare beni di prima necessità può finalmente affacciarsi alla vita e scoprire quante opportunità di conoscenza ci siano magari leggendo il giornale al bar o guardando la Tv durante il pomeriggio o come nel quartiere ci siano nuove realtà commerciali, gestite da extracomunitari.
I Ransome sono diventati una coppia prigioniera del loro stesso formalismo e di fatto incapaci di comunicare e di avere un contatto fisico.
Il furto, in qualche modo, è una scossa per la coppia costringendola a riflettere su stessa e sul proprio stile di vita.
E’una commedia agro dolce, quella scritta da Alan Bennett, a mio avviso, più adatta alla mentalità e società inglese rispetto a quella italiana. E’ un testo poco adattabile ai costumi e abitudini nostrane essendo così forzato e poco empatico.
L’adattamento di Edoardo Erba seppure ben scritto non convince fino in fondo nel suo sviluppo e intreccio narrativo.
La scelta registica di affidare all’estro e talento di Nicola Sorrenti, il ruolo di narratore-guastafeste dello spettacolo se da una parte esalta la versatilità e il trasformismo oltre che il talento dell’attore, dall’altra appesantisce il filo e ritmo narrativo con un eccesso di spiegazioni e dettagli, rendendo non sempre incisive e frizzanti le scene successive.
La coppia formata da Calabresi-Monti si dimostra solida, esperta e di talento eppure solo in parte riesce a creare un ponte emotivo e di simpatia con il pubblico. I loro personaggi rimangono troppi freddi e rigidi e non basta la loro acclamata comicità per umanizzarli e farli sentire vicini allo spettatore.
Tra i due piace e diverte di più Maria Amelia Monti, apparsa più a suo agio nel ruolo e capace di dare più brio e freschezza al suo personaggio.
Il finale, sebbene sia agrodolce, è per merito dell’intensa prova di Maria Amelia Monti, che lo spettatore prova l’unica emozione della serata, facendolo riflettere su come un matrimonio per funzionare debba essere vissuto e sentito anche fisicamente, se non rischia di diventare una lenta morte.

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Naked and Raw” is a play Serena Sinigaglia, from the novel by Alan Bennett, translated and adapted for the stage by Edoardo Erba, with: Paolo Calabresi, Maria Amelia Monti and Nicholas Parsons. E ‘on stage until February 7 to theater “Amber Jovinelli” of Rome.
The house is one of the most sacred things we have in life. They sacrifice so much to get it. We agree to take out a mortgage infinite order to be masters of something and with our partner / to devote ourselves body and soul to furnish it and make it comfortable.

And when a thief is profanity, stripping it of any precious object, not only gives us an economic loss, but also a wound in the soul.
Suffer a theft is a shock, a trauma that often leads you to change your habits and approach to life.
And ‘what happens to spouses Ransome who returned home from an evening of theater, they find it completely emptied without even toilet paper. So tells the narrator of the evening, the eclectic and eccentric Nicholas Sorrenti introducing the viewer into the bare stage and presenting the two protagonists.
Maurice (Calabresi), middle-aged British lawyer, although it is a precise man, schematic and measured to have a hysterical reaction and neurotic faced with this tragicomic situation. While RoseMary (Monti), quiet woman and devoted wife, grasps this mishap the opportunity to change something in his dull, predictable life.
The Ransome are a middle-aged couple, married for a long time and lead a life for granted, and always the same monotonous locked in a bubble of respectability and bigotry screeching with modernity and vitality of our society.
RoseMary under the guise of buying basic necessities can finally look out the life and discover how many opportunities there are knowledge while reading the newspaper at the bar or watch TV in the afternoon or in the neighborhood as there are new commercial, operated by non-EU .
The Ransome became a couple prisoner of their own formalism and made it difficult to communicate and have physical contact.
The theft, in some way, it’s a shock to the couple forcing her to reflect on itself and its own lifestyle.
It is a sweet and sour comedy, written by Alan Bennett, in my view, more suited to the mentality and English society than Italian. It ‘a little text adapted to the customs and habits homegrown being so forced and not very empathetic.
The adaptation of Edoardo Erba although well written does not convince all the way in its development and storyline.
The decision to entrust the fantasy and directing talent of Nicholas Parsons, the role of narrator-pooper of the show on one hand enhances the versatility and transformation as well as the talent of the actor, the other weighs down the wire and narrative rhythm with excessive explanations and details, making it not always incisive and crisp scenes later.
The couple formed by Calabresi-Monti proves solid, experienced and talented yet only partially succeeds in creating an emotional bridge and sympathy with the public. Their characters remain too cold and stiff and not just their acclaimed comedy to humanize them and make them feel closer to the viewer.
Between the two like and enjoy more Maria Amelia Monti, he appeared more at ease in the role and able to give more liveliness and freshness to his character.
The final, although it is bittersweet, it was thanks to the intense test of Maria Amelia Monti, the viewer tries the only emotion of the evening, making him think about how a marriage to work should be experienced and felt even physically, if not likely to become a slow death.

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.