271) Roma Gospel Voices – Sconcerto di Natale 2015

agata

Chi  vi scrive considera andare ai concerti un qualcosa di noioso e inutile. Spendere soldi e tempo dietro a un cantante lo ritiene  qualcosa d’incomprensibile per il sottoscritto.
Non suono, non so cantare, e al massimo ascolto la radio quando sono in macchina.
Il Natale è una festività che mi produce, ormai, tanta malinconia e osservo ogni anno che passa, come le persone in questo periodo dell’anno diventino, se possibile, ancora più cattive, ciniche e indolente.
Allora vi chiederete perché ieri seri ser,a invece di stare in casa a leggere un buon libro, mi sia sorbito “Lo Sconcerto di Natale” del Roma Gospel Voices?

Per due motivi: voglio bene alla mia amica Agata, e seppure io sia un gran rompicoglioni resto, invecchiando, una persona curiosa.
Dopo aver ascoltato per tanto tempo racconti entusiastici dalla mia amica sulla sua vita da corista, non potevo non essere presente all’evento svoltosi ieri al Teatro Orione di Roma.
Che cosa posso dirVi sul concerto Gospel? Nulla dal punto di vista tecnico e musicale, perché potrei scrivere delle stupidaggini, oltretutto rischiando di offendere la professionalità e il talento dei coristi.
Piuttosto preferisco raccontarVi come ho avuto modo di trascorrere una bella e calorosa serata in compagnia della musica e di come l’atmosfera allegra, elettrizzante e positiva dal palco si sia trasferita al pubblico numeroso presente in sala.
E’ un coro composto di uomini e donne uniti da sincera amicizia, prima ancora che dall’amore per il canto. Capaci di dare tutto se stessi nelle canzoni , generando un’energia positiva e contagiosa.
Una positività trascinante che si riflette nelle canzoni e nel modo come sono interpretate e sentite.
Nico Bucci è il Leader, anima, direttore d’orchestra di questo scatenato e fresco coro.

Bucci si dimostra anche un bravo e capace cantante,rivelando doti di vero mattatore.
Il pubblico in sala si scalda, scatta in piedi, balla e applaude e soprattutto canta creando con il coro una sinergia musicale e spirituale unica.
Per il sottoscritto è stata un’esperienza nuova e intensa .Sicuramente sarà un bel ricordo quando la malinconia natalizia mi assalirà e per i miei lettori la mia testimonianza possa essere uno stimolo per conoscere quanto prima  il “Gospel Roma Voices”!.

The writer considers going to concerts something boring and useless. Spend money and time behind a singer is really something incomprehensible for myself.
No sound, can not sing, and at most when I listen to the radio in the car.
Christmas is a holiday that I produce now so melancholy and watch each passing year as the people in this time of year to become, if anything, even more vicious, cynical and lazy.
Then you wonder why serious yesterday evening instead of staying at home reading a good book, I have sipped “The Bewilderment of Natale2 the Roma Gospel Voices?

For two reasons: I love my friend Agata and although it is a big pain in the ass getting older rest a curious person.
After listening for a long time enthusiastic stories from my friend about his life as a chorister I could not be present at the event which took place yesterday at the Orion Theatre in Rome.
What can I tell You of Gospel concert? Nothing in terms of technical and musical because I write stupid things plus the risk of offending the professionalism and talent of the boys.
So I prefer to tell you how I got to spend a beautiful and warm evening with the music and how the atmosphere cheerful, positive and electrifying the stage will be transferred to the audience in the hall.
It ‘a choir of men and women united by sincere friendship before love for singing. Capable of giving their all in the songs creating a positive energy and contagious.
A positive enthralling reflected in the songs and how they are interpreted and heard.
Nico Bucci is the leader, soul, conductor of this wild and fresh chorus Bucci but it also shows a good and capable singer revealing gifts of a true showman.
The audience warms up, jumps up, dances and claps and sings above all creating a synergy with the choir musical and spiritual one.
For myself it was a new and intense and that will surely be a nice souvenir when melancholy Christmas assail me and for you instead my brief testimony may be an incentive to learn and appreciate the near future “Rome Gospel Voices”!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...