243) Mr. Robot

mr robot

Chi sono gli hacker? Come fanno nella vita? Perché compiono le loro incursioni informatiche? Quali sono gli ideali che li spingono a diventare dei moderni Don Chisciotte?

Fino alla settimana scorsa, onestamente non avrei potuto darvi delle risposte esaustive.

Dopo la visione dell’anteprima italiana di Mr. Robot ho una nuova e interessante prospettiva, ovvero quella di Elliot (Rami Malek) un ingegnere informatico presso un importante società di comunicazione di giorno, e un hacker con l’obiettivo di proteggere i suoi cari e di mettere alla berlina i pedofili e i bugiardi di notte. Elliot è fobico, paranoico, maniaco del controllo, diffidente e detesta le multinazionali e i social network. Vive una esistenza scandita dalla solitudine, dall’assenza di affetti e dall’uso di morfina per mitigare il dolore per la perdita del padre e ha solo due amici: la bella collega Angela e Qwerty il suo pesciolino rosso.

Il personaggio di Elliot agli occhi del teledipendente più attento è un riuscito incrocio tra House e Dexter: ha un carattere scontroso e taciturno nonché uno spirito ribelle e un senso critico nei confronti dell’uomo e della società che evoca il Rustin Cohle del primo True Detective. Mr. Robot sbarca in Italia, dopo aver ricevuto eccellenti e meritate critiche oltreoceano, e sicuramente si farà notare anche qui per la sua scrittura acuta e brillante, per la sua feroce critica sociale e l’approccio filosofico e intimistico, che allo stesso tempo contiene spunti ironici di pura commedia.

Elliot è un una sorta di Grande Fratello in versione familiare che si preoccupa di vigilare sugli amici e sui cattivi partner della sua psicologa e sogna di dare una spallata alla sua stessa azienda, che considera un emanazione del Male. Tale opportunità gli viene data proprio da Mr. Robot (Christian Slater), in apparenza un povero ubriacone vagabondo, ma di fatto a capo di un segreto team di hacker che puntano a distruggere ogni forma di database informatico e di porre in essere un caos mondiale che ponga fine a tutte le ingiustizie sociali ed economiche.

Un intreccio narrativo avvincente, snello e dal ritmo incalzante e avvolgente, immerso in un atmosfera cupa e malinconica, a tratti. continua su

http://www.mygenerationweb.it/201511202781/articoli/nerdzone/serie-tv/2781-mr-robot-un-viaggio-nel-mondo-degli-hacker

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Who are the hackers? As they do in life? Why carry out their raids computer? What are the ideals that led them to become modern Don Quixote?

Until last week, I could not honestly give exhaustive answers.

After watching the preview of Italian Mr. Robot I have a new and interesting perspective, that of Elliot (Rami Malek), a computer engineer at a major communications company by day, and a hacker in order to protect his loved ones and to put to shame pedophiles and liars night. Elliot is phobic, paranoid, control freak, suspicious and hates multinationals and social networks. He lives a life marked by loneliness, lack of affection and the use of morphine to alleviate the pain for the loss of his father and has only two friends: the beautiful colleague Angela and Qwerty his goldfish.

Elliot’s character in the eyes of the couch potato closer is a successful cross between House and Dexter has a sullen and taciturn character and a rebellious spirit and a critical sense of man and society that evokes the Rustin Cohle the first True Detective . Mr. Robot arrives in Italy after receiving excellent and deserve criticism overseas, and you will certainly notice also here for his writing sharp, bright, for its fierce social criticism and philosophical approach and intimate, which the also contained ironic touches of pure comedy.

Elliot is a sort of Big Brother in the family version that cares for monitoring the friends and partners on the evil of his psychologist and dreams to give a shoulder to his own company, which it considers an issue of Evil. This opportunity is given to him just from Mr. Robot (Christian Slater), apparently a poor drunken tramp, but in fact the leader of a secret team of hackers who aim to destroy all forms of database and to put in place a global chaos putting an end to all the social and economic injustices.

A compelling storyline, slender and fast-paced and enveloping, set in a gloomy atmosphere and melancholy, at times. continues on

http://www.mygenerationweb.it/201511202781/articoli/nerdzone/serie-tv/2781-mr-robot-un-viaggio-nel-mondo-degli-hacker

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.htm

Annunci

2 pensieri su “243) Mr. Robot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...