227) Come uccidere le aragoste (Piero Balzoni)

aragoste 2

“Come uccidere le aragoste” è un libro di Piero Balzoni pubblicato lo scorso ottobre da Giulio Perrone Editore.

Ci sono vari modi per scrivere un romanzo e Piero Balzoni nel suo esordio come scrittore ha scelto subito di farsi notare per il suo stile atipico e creativo.
E’ diventata quasi una moda ambientare una storia noir o una spy story a Roma, ormai divenuta più che città eterna semmai maledetta.
Una città dove la vendetta e le congiure trovano terreno fertile per crescere e nutrirsi.
“Come uccidere le aragoste” è la storia di una vendetta, di una voglia di giustizia e di un tentativo da parte di un fratello di trovare pace al proprio dolore.
Luca , protagonista della nostra storia, ha perso l’amato fratello Claudio in un drammatico e misterioso incidente stradale “il botto”. Claudio è stato investito da un Suv mentre era in motorino sulla tangenziale. I pirati della strada sono scappati e nessuno ha pagato per questo crimine.
Come spesso accade la vita continua e tutti sembrano aver dimenticato e fingono che non sia successo nulla. Ma Luca non può, non vuole dimenticare Claudio, il “Lupo”, il capo branco.
Luca vuole giustizia, desidera vendicarsi .Non accetta che i responsabili, “le aragoste” la passino liscia.
Già perché in questo romanzo che in qualche maniera omaggia “la fattoria degli animali” di George Orwell, i personaggi sono identificati con nomi di specie animali per via delle loro caratteristiche e personalità.
Luca osserva il mondo che lo circonda con occhi distaccati, malinconici immerso nella sua realtà surreale e grottesca. Si distacca da tutto e tutti perché determinato nella sua ossessione di uccidere le aragoste. Smette di lavorare e studiare, molla la fidanzata Viola e proietta tutto se stesso nel piano per scoprire chi sono le aragoste, come pensano e dove vivono.
Lo stile di Piero è ricco di metafore, elegante, a volte criptico che non sempre è di facile interpretazione e comprensione. Ciò nonostante il libro si legge in maniera fluida e con facilità catturando comunque l’interesse e l’attenzione del lettore. Forse il ritmo narrativo è non particolarmente vivace e intenso, ma è adeguato al tipo di testo presentato.
Ci si immedesima in Luca entrando nella sua mente e riuscendo almeno in parte a seguire il suo modus operandi. Una storia in cui l’eroe non è chiamato a salvare il mondo, ma farsi giustizia da solo perché è l’unico modo possibile. Un romanzo originale scritto da una penna originale che riesce a trasmettere sensazioni ed emozioni diverse. Non è poco per un esordiente, non credete?

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

“How to kill the lobsters” is a book by Piero Balzoni published last October by Giulio Perrone Publisher.

There are various ways to write a novel and Piero Balzoni in his debut as a writer has chosen now to get noticed for his atypical style and creative.
And ‘it becomes almost a fashion noir set a story or a spy story in Rome, which has become more than the Eternal City, if anything, damn.
A city where revenge and conspiracies find fertile ground to grow and feed.
“How to kill the lobsters” it is the story of a revenge, a desire for justice and an attempt by a brother to find peace in their grief.
Luke, the protagonist of our story, lost her beloved brother Claudio in a dramatic and mysterious accident “a bang”. Claudio was hit by an SUV while he was on a motorbike on the freeway. The road hogs escaped and no one has paid for this crime.
As often happens, life goes on and everyone seems to have forgotten and pretend that nothing happened. But Luke can not, do not want to forget Claudio, the “Wolf”, the leader of the pack.
Luke wants justice, want revenge .There accept that those responsible, “lobsters” to get away with.
Yes, because in this novel that somehow pays homage to “Animal Farm” by George Orwell, the characters are identified with names of animal species due to their characteristics and personality.
Luke observes the world around him with detached eyes, immersed in her melancholy reality surreal and grotesque. It detaches from it all because determined in its obsession to kill the lobsters. He stops working and studying, spring girlfriend Viola and projects all over himself in the plan to find out who are the lobsters, how they think and where they live.
Piero’s style is full of metaphors, elegant, sometimes cryptic that it is not always easy to interpret and understand. Nevertheless, the book reads smoothly and easily capturing still the interest and attention of the reader. Perhaps the narrative rhythm is not particularly lively and intense, but it is suitable for a type of text presented.
We can identify with Luke entering his mind and succeeding at least in part to follow his modus operandi. A story in which the hero is called to save the world, but take the law just because it’s the only way possible. An original novel written by an original pen that can transmit different sensations and emotions. Not cheap for a rookie, do not you think?

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.