226) Monitor

monitor

Il biglietto d’acquistare per “Monitor è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5)Sempre

“Monitor” è un web movie del 2015 diretto da Alessio Lauria, scritto da Alessio Lauria e Manuela Pinetti, con : Michele Alhaique, Valeria Bilello, Riccardo De Filippis, Claudio Gioè.
Il posto di lavoro (se abbiamo la fortuna di averlo) è il luogo dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Viviamo per lavorare facendoci diventare magari ambiziosi e competitivi, ma aridi e privi di sogni. Non è tanto “utopico” immaginare che in futuro non troppo lontano la nostra società sarà strutturata come nel bel romanzo “1984” di George Orwell. Il datore di lavoro non sarà solo il grande occhio, ma anche l’orecchio a cui i dipendenti confesseranno tutti i loro segreti, problemi e sogni. Si vivrà in minuscoli appartamenti concessi dall’azienda e qualsiasi sentimento e debolezza dell’impiegato sarà schedato e analizzato da altri impiegati per evitare problemi e cali di produttività all’azienda.
Spaventati? Forse avete ragione, ma per il momento è solo l’idea interessante anche se non originale su cui si basa il web movie di Alessio Laura in cui tempo e spazio sembrano congelati e gli uomini e donne vivono giorni sempre uguali. Giorni scanditi dal lavoro e dall’opportunità di sfogare le proprie frustrazioni davanti a un monitor in una asettica stanza.
Dietro ogni monitor c’è una persona incaricata di ascoltare e annotare ogni cosa e di riferire ai superiori.
Uno dei monitor è Paolo (Alhaique) un ragazzo schivo, semplice e abitudinario. Svolge il suo lavoro con impegno e aspira a una promozione promessa dal suo calcolatore e freddo capo Sushil (Gioè).
Paolo è ben integrato nel sistema, ma quando un giorno gli capita di ascoltare le confessioni di Elisa(Bilello) giovane e bella responsabile vendite della società, qualcosa cambia nel suo schema.
Elisa è in crisi con il marito, è infelice e minaccia di compiere un gesto estremo.
Paolo colpito dalla voce di Elisa e dai suoi racconti decide di oltrepassare il monitor e di tenderle una mano nella realtà. Elisa non sa chi sia veramente Paolo, ma tra i due nasce subito un’intensa che li porta a vivere una breve e intensa storia d’amore.
Un amore che seppure fugace cambierà per sempre la vita dei due protagonisti.
“Monitor” presentato lo scorso ottobre in anteprima alla Festa del Cinema di Roma e sostenuto dal Premio Solinas EXPERIMENTA e dalla collaborazione degli studenti dello IED Roma, si basa su un testo ben scritto, semplice e nello stesso tempo capace di coinvolgere lo spettatore in questa antitesi tra schema e imprevedibilità dei sentimenti. Ideato e costruito per il pubblico del web il film magari non ha un respiro cinematografico e i tempi del racconto sono piuttosto compassati,ma comunque risulta godibile e fluido nello sviluppo.
La regia è essenziale, pulita e brava nel costruire un film quasi claustrofobico senza che però il pubblico ne soffra
Convince la coppia formata da Michele Alhaique e Valeria Bilello ben calati nei ruoli e vedendoli insieme sembra di vedere la versione dispotica di Romeo e Giulietta.
Alhaique recita in maniera sorniona, delicata e sottono eppure trasmette intensità e forza interiore.
Sorpresa positiva per Valeria Bilello. Confesso di non essere un suo grande fan, ma la sua Elisa ha un fascino malinconico che colpisce e conquista.
Il resto del cast è funzionale e adeguato al progetto.
Il finale è poetico e toccante nel confermare con vigore che nessun controllo o monitor potrà mai sostituire l’ebbrezza della libertà di ogni singolo individuo.

Link per vedere il film

http://www.monitorfilm.it/

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

The ticket purchase for “Monitor: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

“Monitor” is a web movie of 2015 directed by Alessio Lauria, Lauria written by Alessio and Manuela Pinetti, with: Michele Alhaique, Valeria Bilello, Riccardo De Filippis, Claudio Joey.
The workplace (if we are lucky to have it) is the place where we spend most of our time. We live to work making us perhaps ambitious and competitive, but hard, and devoid of dreams. Not so much “utopian” to imagine that in the not too distant future our company will be structured as a smack in the novel “1984” by George Orwell. The employer will not be the only big eye, but also the ear to which employees will confess all their secrets, problems and dreams. It will live in tiny apartments granted by the company and any feeling and weakness of the employee will be cataloged and analyzed by other employees to avoid problems and lost productivity company.
Frightened? You may be right, but for the moment it is just the idea interesting but not the original on which the web movie Alessio Laura where time and space seem frozen and men and women living days are always the same. Days marked by the work and by the opportunity to vent their frustrations in front of a monitor in a sterile room.
Behind each monitor there is a person in charge to listen and write down everything and to report to superiors.
Paul is one of the monitors (Alhaique) a shy boy, simple and routine. It works hard and aspires to promote a promise from his computer and head cold Sushil (Gioè).
Paul is well integrated into the system, but when one day he happened to hear the confessions of Elisa (Bilello) beautiful young sales manager of the company, something changes in his scheme.
Elisa is in crisis with her husband, is unhappy and threatened to take an extreme action.
Paul struck by the voice of Elisa and its stories decides to cross the monitor and tighten them a hand in reality. Elisa does not know who Paul really, but between the two comes suffered intense that leads them to live a brief and intense love story.
A love that even fleeting change forever the lives of the two protagonists.
“Monitor” presented last October premiere at the Rome Film Festival and supported by the Solinas Award EXPERIMENTA and the collaboration of the students of IED Rome, it is based on a well-written text, simple and at the same time able to involve the viewer in this antithesis between pattern and unpredictability of feelings. Designed and built for the web audience the film may not have a breath film and timing of the story are rather staid, but it is enjoyable and smooth development.
The direction is basic, clean and good at building a film almost claustrophobic without that public suffers
Convinces the couple formed by Michael Alhaique and Valeria Bilello fell well in the roles and seeing them together seem to see the despotic version of Romeo and Juliet.
Alhaique reads in a crafty, delicate and yet sottono transmits intensity and inner strength.
Good surprise for Valeria Bilello. I confess to not being a big fan of his, but his Elisa has a melancholic charm that strikes and conquest.
The rest of the cast is functional and appropriate to the project.
The finish is poetic and moving in with force to confirm that no control or monitor can ever replace the thrill of freedom of each individual.

Links to watch the movie

http://www.monitorfilm.it/

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...