223) Spectre

 

spectreIl biglietto d’acquistare per “Spectre” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre.

“Spectre” è un film del 2015 diretto da Sam Mendes, scritto da John Logan, Neal Purvis,Robert Wade, Jez Butterworth, con : Daniel Craig, Christoph Waltz, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Dave Bautista, Monica Bellucci, Ben Whishaw.

Sono De Agrò. Sono Vittorio De Agrò, modesto recensore al servizio di Cristina Torrisi e di Nuove Edizioni Bohemien con licenza di stroncare i film per salvare lo spettatore pagante dalle pellicole non riuscite.

Io e James Bond siamo simili, entrambi siamo uomini eleganti e di stile. Solo che Ian Fleming alla fine ha scelto di rendere celebre il secondo perché un misantropo rompiscatole era difficile che potesse piacere alle donne. Più che racconti di spy story, sarebbero stati film di genere fantascientifico.

Citando il caro William Shakespeare possiamo scrivere “Tanto rumore per nulla” per “Spectre” ultima avventura dell’agente segreto più famoso al mondo.

I critici inglesi lo hanno definito il miglior Bond della saga e alcuni addirittura si sono esposti usando la parola “capolavoro”.

Ebbene , sgombriamo subito il campo da equivoci e illusioni. “Spectre” non è un capolavoro, né si avvicina alla bellezza visiva e forza narrativa di “Skyfall”.

“Spectre” paga l’ambizione degli autori di voler riscrivere Bond e soprattutto stravolgere il suo spirito volendogli dare caratteristiche di eroe greco e di conseguenza delineando una quadro intimo e personale a sfondo tragico disinteressandosi della tradizione consolidata.

Cercare in James Bond l’aspetto intimo e personale, dargli l’obiettivo di scoprire le proprie origini e di avere come “villain” una sorta di fratellastro rende l’intreccio narrativo di sé debole e fuori fuoco.

Lo spettatore si aspetta da James poche e sicure cose: abilità, agilità, fascino, sangue freddo e una bella donna sempre al fianco.

“Spectre” piace dal punto di vista visivo. E’ assai spettacolare la scena pre sigla tra le strade e i cieli di Città del Messico. Non puoi scaldarti nel vedere Bond (Craig) lanciarsi tra i palazzi e combattere sospeso nell’aria. Le scene di inseguimento sono ben costruite e la regia si dimostra all’altezza del compito regalando suspense e pathos. Ma poi, quando il nostro agente segreto smette di sparare e rimette piede a terra e parte la vera trama ecco che l’eccitazione cala e lo spettatore è costretto a seguire una cervellotica e poco plausibile storia di una potente e segreta società guidata da un misterioso personaggio che punta ad assumere il controllo di tutti i servizi segreti del mondo.

Come se  ciò non bastasse, una volta chiarito che il capo di questa società segreta non è altro che Franz Oberhauser (Waltz), uomo legato a Bond da un passato comune, scopriamo che all’interno dell’intelligence inglese è in corso una lotta di potere tra M (Fiennes) e C (Scott) giovane dirigente ambizioso che desidera mettere in pensione gli 007 perché obsoleti.

Manca un vero filo rosso principale che permetta allo spettatore di appassionarsi e di non sentire il peso e la lunghezza della storia che fiacca anche il fan più accanito di Bond.

La regia di Mendes è sicuramente imponente e grandiosa dal punto di vista visivo e, anche grazie alle ricche scenografie e ambientazioni, non può che stupire e ammaliare il pubblico, ma è mancante nel dare un adeguato ritmo finendo per rendere meno incisive e avvolgenti le scene anche più spettacolari.

Daniel Craig è un James Bond mono dimensione . Bravo nelle scene di action e di “cappa e spada”, ma freddo e fuori fase nei momenti in cui dovrebbe dare al suo personaggio fascino, calore e furbizia.

Craig non è Sean Connery e si vede, si tocca e non puoi che prenderne atto. continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/index.php/appuntamento-al-cinema-spectre/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

The ticket purchase for “Spectre” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) afternoon 4) Reduced 5) Always.

“Spectre” is a film of 2015 directed by Sam Mendes and written by John Logan, Neal Purvis, Robert Wade, Jez Butterworth, with Daniel Craig, Christoph Waltz, Lea Seydoux, Ralph Fiennes, Dave Bautista, Monica Bellucci, Ben Whishaw.

I am De Agro. Are Vittorio De Agro, modest reviewer serving Cristina Torrisi and New Editions Bohemian licensed to nip the film to save the viewer paying the films failed.

Me and James Bond are similar, both are men and elegant style. Only Ian Fleming eventually chose not to make known the latter because it was a difficult misanthrope nuisance that could please women. Rather than tales of spy stories, they would film the science fiction genre.

Citing the beloved William Shakespeare can write “Much ado about nothing” for “Spectre” last adventure most famous secret agent in the world.

The English critics have called the best of the Bond saga and some even are exposed using the word “masterpiece”.

Well, now let us clear the field of misunderstandings and illusions. “Spectre” is not a masterpiece, nor approaches the visual beauty and narrative power of “Skyfall”.

“Spectre” pays the ambition of the authors want to rewrite Bond and especially upset his spirit Unwilling to give characteristics of greek hero and therefore outlining a framework intimate and personal background of the tragic uninterested tradition.

Look at James Bond looks intimate and personal, giving him the goal of discovering their roots and to have as a “villain” a sort of half-brother makes the storyline itself weak and unfocused.

The audience expects from James and a few safe things: skill, agility, charm, cool and always a beautiful woman at his side.

“Spectre” like from a visual standpoint. It ‘very spectacular scene pre initials between the roads and the skies of Mexico City. You can warm yourself in seeing Bond (Craig) embark between the buildings and fight in the air. The chase scenes are well constructed and directed it proves up to the task, giving suspense and pathos. But then, when our secret agent stops shooting and puts foot on the ground and part of the real story here is that the excitement drops and the viewer is forced to follow a bizarre and implausible story of a powerful secret society led by a mysterious character that aims to take control of all intelligence services of the world.

CCO as if that were not enough, when it became clear that the leader of this secret society is none other than Franz Oberhauser (Waltz), a man linked to Bond by a common past, we find that within the British intelligence is an ongoing struggle power between M (Fiennes) and C (Scott) ambitious young executive who wishes to retire because the 007 obsolete.

It lacks a real main thread that allows the viewer to become passionate and do not feel the weight and length of the story that sluggish even more avid fans of Bond.

Directed by Mendes is certainly impressive and grandiose in terms of vision and, thanks to the rich sets and locations, you will be amazed and captivated the audience, but is missing in giving an adequate pace and end up making less incisive and wraparound scenes even more spectacular.

Daniel Craig James Bond is a single dimension. Bravo in the scenes of action and of “cloak and dagger”, but cold and out of phase at times when it should give his character charm, warmth and cleverness.

Craig is not Sean Connery and you see, you touch it and you can not but take notice. continues on

http://www.nuoveedizionibohemien.it/index.php/appuntamento-al-cinema-spectre/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...