184) Black Mass

black mass

Il biglietto da acquistare per “Black Mass” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre

“Black Mass” è un film del 2015 diretto da Scott Cooper, scritto da JezButterworth, Mark Mallouk e basato sul romanzo” BlackMass: The True Story ofanUnholyAllianceBetween the FBI and the Irish Mob “di Dick Lehr and Gerard O’Neill, con: Johnny Depp Joel Edgerton, Benedict Cumberbatch  , Dakota Johnson, Rory Cochrane, Kevin Bacon, Adam Scott CoreyStoll, Peter Sarsgaard, Jesse Plemons, Julianne Nicholson, Jeremy Strong,.

Nell’ultimo anno, in tv e sui giornali si è parlato e scritto molto del presunto e letale accordo “Stato-Mafia” del 1993 per bloccare le stragi che stavamo devastando il nostro Paese.
Volendo fare l’avvocato del Diavolo, è giusto che lo Stato scelga il male minore per garantire la pubblica quiete? Se l’istinto e la morale ci spingono a dire no, la ragione e il “fine giustifica i mezzi” di machiavellica memoria ci portano a guardare da una diversa prospettiva.
La “realpolitik” è spesso considerata una parolaccia, ma per gli americani è uno strumento per governare e risolvere i problemi.
E, quando i problemi si chiamano mafia e italo-americani, ecco che può succedere che l’Fbi scelga di allearsi con un piccolo criminale locale di Boston per avere le “giuste” soffiate per fermare il boss mafioso.
Vi sembra un romanzo, una fiction? Potrebbe dire il nostro caro Carlo Lucarelli, invece è pura, semplice, incredibile e amara realtà, avvenuta tra il 1975 a Boston, quando il giovane e ambizioso agente Fbi John Connolly (Edgerton), nato e cresciuto nel sud di Boston, propone ai suoi superiori di far diventare un informatore il suo vecchio amico d’infanzia, James Whitey Bulger (Deep) affinchè possa dare preziose soffiate per incastrare il boss italo americano Augello.
I vertici Fbi accettano con riluttanza quest’ ”alleanza”, consapevoli di quanto Bulger e la sua banda siano pericolosi e intenzio nati ad aumentare le loro lucrose attività criminali quali traffico di droga, prostituzione e gioco d’azzardo.
Bulger, per conto suo, decide di diventare “informatore” per sfruttare questa sorta di “immunità” per poter espandere i suoi interessi economici e soprattutto poter eliminare i suoi nemici, avendo le spalle coperte dall’Fbi e dal fratello Bill Bulger (CumberbatchCumberbatch), potente senatore dello Stato.
Inizia così un ambiguo e torbido periodo lungo più di dieci anni in cui ogni crimine compiuto da James viene sistematicamente coperto dal fraterno amico Connolly, facendo diventare di fatto Bulger il boss più importante e spietato di Boston.
Bulger è un boss senza scrupoli, sanguinario e vendicativo, però ben visto rispettato dalla comunità e legato affettivamente solo al figlio e alla madre, morti entrambi in maniera tragica.
“Black Mass”, come impianto e intreccio narrativo e soprattutto per la violenza e cruenza delle immagini, ricorda altri film celebri delle stesso genere, come “Scarface” “Il Padrino” o serie tv cult come “I Soprano”, senza però incidere davvero e colpire o scuotere il pubblico come ci aspetterebbe. continua su

http://www.mygenerationweb.it/201509252659/articoli/palcoscenico/cinema/2659-black-mass-johnny-depp-ingrassato-e-pazzo

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

The ticket to buy for “Black Mass” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

“Black Mass” is a film of 2015 directed by Scott Cooper, written by JezButterworth, Mark Mallouk and based on the novel “Blackmass: The True Story ofanUnholyAllianceBetween the FBI and the Irish Mob” Dick Lehr and Gerard O’Neill, with: Johnny Depp, benedict cumberbatch, Joel Edgerton, Dakota Johnson, Rory Cochrane, Kevin Bacon, Adam Scott CoreyStoll, Peter Sarsgaard, Jesse Plemons, Julianne Nicholson, Jeremy Strong.

In the last year, on TV and in newspapers has spoken and written about the alleged agreement and lethal “State-Mafia” in 1993 to stop the massacres that were ravaging our country.
Wanting to make the Devil’s Advocate, it is right that the state choose the lesser evil to ensure the public peace? If the instinct and morality compel us to say no, the reason and the “end justifies the means” of Machiavellian memory lead us to look from a different perspective.
The “realpolitik” is often considered a dirty word, but for Americans is a tool to govern and solve problems.
And, when problems are called Mafia and Italian-Americans, that can happen here is that the FBI chooses to ally with a local petty criminal in Boston to have the “right” blown to stop the mob boss.
There seems to be a novel, a fiction? Could say our dear Carlo Lucarelli instead is pure, simple, incredible and bitter reality, which occurred between 1975 to Boston, when the ambitious young FBI agent John Connolly (Edgerton), born and raised in South Boston, offers its superiors to become an informant his old childhood friend, James Whitey Bulger (Deep) so that it can give you valuable blown to frame the Italian-American boss Augello.
The top FBI reluctantly accept this’ “alliance”, aware of how Bulger and his gang are dangerous and intenzio born to increase their lucrative criminal activities such as drug trafficking, prostitution and gambling.
Bulger, on his own, decides to become a “whistleblower” to take advantage of this kind of “immunity” to expand its economic interests and especially to eliminate his enemies, having his back covered by the FBI and his brother Bill Bulger (CumberbatchCumberbatch) , powerful state senator.
Thus began an ambiguous and murky period of more than ten years in which every crime committed by James is systematically covered by close friend Connolly, making actually Bulger the boss more important and ruthless Boston.
Bulger is a boss unscrupulous, bloodthirsty and vengeful, but well respected by the community and saw only an emotional attachment to the child and his mother, both of whom died in a tragic way.
“Black Mass,” as plant and storyline and especially the violence and cruenza image recalls other famous films of the same genre, such as “Scarface,” “The Godfather” or cult TV series like “The Sopranos”, but did not really affect and hit or shake the public as you would expect. continues on

http://www.mygenerationweb.it/201509252659/articoli/palcoscenico/cinema/2659-black-mass-johnny-depp-ingrassato-e-pazzo

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

4 pensieri su “184) Black Mass

  1. gentile melvin, noto con dispiacere che dalla tua iscrizione al mio blog tanto e tanto tempo fa non hai mai scritto un commento o un pensiero su ciò che scrivo. Evidentemente hai pigiato “ISCRIVITI” per sbaglio! Ti invito quindi in simpatia, così come sto facendo con gl ialtri miei iscritti “FANTASMA” a disiscriverti. Dopo tutto c’è molto di meglio da fare che leggere un blog qualsiasi tra i milioni che ci sono in giro! Ti ringrazio e aspetto, fiduciosa la tua disiscrizione. Saluti cordiali, Fabiana Schianchi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...