127) Mauro c’ha da fare

mauro c'ha da fare

Il biglietto d’acquistare per “Mauro c’ha da fare” è : 1) Neanche regalato 2) Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre

“Mauro c’ha da fare” è un film del 2013 diretto da Alessandro Di Robilant, scritto da Alessandro Marinaro e Alessandro Di Robilant, con: Carlo Ferreri, Evelyn Famà, Andrea Borrelli, Cettina Bonaffini, Massimo Leggio.

Dicono che i nazionalismi siano pericolosi e che l’orgoglio e la testardaggine siano cattivi consiglieri. In molti casi è così, ma ogni tanto è piacevole sventolare la propria bandiera e dimostrare il senso di appartenenza a un gruppo. Sempre che questo non comporti fare del male a chi ci circonda e arrivare all’estremismo.

Quando si parla e si scrive della Sicilia e dei siciliani, in genere, ci si sofferma su temi consolidati: mafia, indolenza, clientelismo, arretratezza culturale. Più di un colpo di pistola, quello che uccide sono lo stereotipo e il luogo comune.

Ebbene, Alessandro Di Robilant con la sua ultima fatica rompe gli schemi e i cliché, regalandoci una commedia agrodolce che racconta cosa significhi, oggi, essere giovani in Sicilia, con la volontà di affermare nella propria terra puntando sul talento e la cultura.

Un’utopia o forse una favola, visti i tempi in cui viviamo, eppure Mauro Magazzino (Ferreri), brillante 33enne, dopo aver ottenuto due lauree, in Economia e Filosofia, vorrebbe conquistarsi “un posto al sole” all’Università e così, con costanza, ogni anno partecipa al concorso per un dottorato e puntualmente viene scavalcato da raccomandanti privi di titoli e talenti.

Mauro è un uomo onesto ma orgoglioso, che ritiene che i suoi sforzi debbano essere ripagati con un lavoro all’altezza. Per questo rifiuta ogni raccomandazione e ogni compromesso, facendo arrabbiare la fidanzata storica Laura (Famà), che invece vuole lasciare la Sicilia, avara di prospettive.

Un modo molto diverso di vedere la vita, che provoca alla fine la rottura tra i due, facendo sprofondare Mauro nell’abulia e in uno stato di apatia rabbiosa. Così il nostro Don Chisciotte siciliano si rinchiude nel suo mondo, lottando contro i suoi mulini a vento, rappresentati dai genitori, stanchi di averlo a casa, impegnato a rimproverare la donna delle pulizie, a fare ripetizioni private inutili, o a scrivere articoli di protesta contro l’incuria dell’amministrazione comunale.

Mauro vorrebbe farsi una famiglia e avere una vita autonoma, ma non può fare altro che osservare e sospirare malinconicamente dalla finestra della sua camera, invidiando le giovani coppie con figli. E così passa il tempo.

Gli autori hanno scritto una commedia di denuncia, di critica sociale e di costume, scegliendo però di declinarla attraverso i toni dell’ironia e del sarcasmo. Lo stile si muove tra il grottesco e il surreale, portando lo spettatore a respirare un’atmosfera kafkiana in salsa siciliana.

continua su

http://paroleacolori.com/al-cinema-mauro-c-ha-da-fare/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

The ticket purchase for “Mauro which has to do” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

“Mauro which has to do” is a film of 2013 directed by Alessandro Di Robilant, written by Alessandro Marinaro and Alessandro Di Robilant, with: Carlo Ferreri, Evelyn Famà, Andrea Borrelli, Cettina Bonaffini, Massimo Leggio.

They say that nationalism is dangerous and that pride and stubbornness are bad advisers. In many cases it is, but sometimes it’s nice to wave its flag and demonstrate a sense of belonging to a group. Provided that this does not lead to hurt those around us and going to the extremes.

When speaking and writing of Sicily and Sicilians, generally, we focus on themes established: mafia, indolence, patronage, cultural backwardness. More than a gunshot, what kills are the stereotype and cliché.

Well, Alessandro Di Robilant with his latest effort breaks the mold and clichés, giving us a bittersweet comedy that tells what it means today to be young in Sicily, with a willingness to say in their own land by focusing on talent and culture.

Utopia or perhaps a fairy tale, given the times we live in, but Mauro Warehouse (Ferreri), bright 33-year, after obtaining two degrees in Economics and Philosophy, would gain “a place in the sun” at the University and so, consistently, every year takes part in the competition for a doctorate and is regularly crossed by advising without qualifications and talents.

Mauro is an honest man, but proud, that believes that its efforts should be rewarded with a job at. For that refuses every recommendation and every compromise, angering longtime girlfriend Laura (Fama), who instead wants to leave Sicily, stingy prospects.

A very different way of looking at life, which eventually causes the break between the two, plunging Mauro nell’abulia and in a state of apathy angry. So our Don Quixote Sicilian locks herself in her world, fighting his windmills, represented by parents, tired of having it at home, busy scolding the cleaning lady, to do private lessons unnecessary, or write articles protesting the neglect of the municipal administration.

Mauro would like to start a family and have a life of its own, but can not do anything but watch and sigh wistfully from the window of his room, envying the young couples with children. And so time passes.

The authors have written a comedy of complaint, criticism and social custom, but choose to combine it through the tone of irony and sarcasm. The style moves between the grotesque and the surreal, leading the viewer to breathe a Kafkaesque in Sicilian sauce.

continues on

http://paroleacolori.com/al-cinema-mauro-c-ha-da-fare/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...