69) Di Mamma non ce n’è solo una

di mamma non ce n'è una sola 2

“Di mamma non ce n’è una sola” è uno spettacolo teatrale scritto e diretto da Max Tortora e Paola Tiziana Cruciani, con Max Tortora, Paola Tiziana Cruciani, Enzo Casertano, Manuela Bisanti, Sabrina Crocco, Valentina Galdero. In scena fino al teatro Manzoni di Roma fino al 19 Aprile.

Il matrimonio è già una quotidiana e costante sfida con noi stessi nel dover convivere e adeguarsi alle esigenze e paturnie del tuo/a partner, figurarsi poi se il rapporto da due diventa a tre con la presenza dell’ingombrante suocera. Già la suocera il più delle volte è una spina del fianco, il vulnus che rischia di far saltare la coppia e il virus che lentamente infetta anche il migliore dei rapporti.

Eppure quando ci sposa, spesso si ci dimentica che ci si sposa anche la famiglia del compagno/a.

Con la suocera si posso avere due approcci: indifferenza o intolleranza totale.

La seconda ipotesi è quella più diffusa soprattutto tra i generi, perché la suocera costantemente metterà in dubbio le sue qualità e virtù cercando di screditarlo agli occhi della figlia.

Sarà una guerra senza prigionieri e solo il più resistente potrà resistere.

Questo è il caso del nostro protagonista, l’attempato ing Max(Tortora) da tre anni sposato con la bella e soprattutto giovane Viviana(Bisanti) , eppure ancora senza figli nonostante i desideri della credente moglie.

Ma Max, nonostante l’età,è un eterno Peter Pan e proprio non si immagina a trascorrere le notti a cambiare pannolini e dare il biberon. Questo suo atteggiamento non piace ovviamente alla suocera Teresa Pellecchia(Cruciani), rigida e anch’ella religiosa, che non esita a rinfacciargli l’età e la fortuna di aver trovato come moglie sua figlia.

Il caso vuole che Viviana sia costretta da un impegno universitario a lasciare Max per tre giorni e preoccupata che il marito non sia in grado di cavarsela da solo chiede alla madre di trasferirsi in casa per un aiuto. Un aiuto sgradito e soprattutto inaspettato per Max e il suo amico Enzo(Casertano) che pregustano di trascorrere felici serate da “scapoli” con giovani e avvenenti rumene.

Così quando Teresa sorprende i due pronti a folleggiare,iniziano una serie gag e scontri tra genero e suocera su chi sia veramente anziano e quale sia l’atteggiamento più decoroso da tenere…. continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9193

Vittorio De Agrò presenta “Amamoci, nonostante tutto”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1427492274&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com

“Mom’s not there is only one “is a play written and directed by Max Tortora and Paola Tiziana Cruciani, with Max Tortora, Paola Tiziana Cruciani, Enzo Caserta, Manuela Bisanti, Sabrina Crocco, Valentina Galdero. On stage until Manzoni theater in Rome until April 19.

Marriage is already a daily and constant challenge ourselves in having to live with and adapt to the needs and Paturnie of your / a partner, let alone if the ratio of two becomes three with the presence dell’ingombrante mother-in-law. Already the mother-in-law most of the time is a thorn in the side, the weak point that threatens to blow up the couple and the virus that slowly infects even the best of relationships.

Yet when we married, we often forget that there is also the family of the bride Spouse / Partner.

With the mother-in-law you can have two approaches: total indifference or intolerance.

The second hypothesis is the most widespread especially among genres, because the mother-in-law constantly will doubt his qualities and virtues trying to discredit him in the eyes of his daughter.

It will be a war without prisoners and only the strongest will to resist.

This is the case of our protagonist, the elderly ing Max (Tortora) for three years married to the beautiful and especially young Viviana (Bisanti), yet still childless despite the wishes of the faithful wife.

But Max, despite his age, is an eternal Peter Pan and just can not imagine to spend the nights to change diapers and give the bottle. This obviously does not like his attitude to the mother-in-law Teresa Pellecchia (Cruciani), and she too rigid religious, who does not hesitate to reproach age and fortunate to have found his daughter as a wife.

As it happens Viviana is forced by a university commitment to leave Max for three days and worried that her husband is not able to fend for himself asks her mother to move into the house for help. Help unwelcome and unexpected especially for Max and his friend Enzo (Caserta) that foretaste spend happy evenings “bachelors” with young and attractive Romanian.

So when Teresa surprisingly the two are ready to frolic, begin a series gag-law and mother-in-law and clashes between about who is really old and what is the attitude most decent …. continues to hold on

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9193

Vittorio De Agro presents “Amamoci, despite everything”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1427492274&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...