61) Sono nata il ventitre

Sono nata il ventitrè

“Sono nata il ventitré” è un one man show di e con Teresa Mannino, scritto da Teresa Mannino e Giovanna Donini. Fino al 29 Marzo 2015 al Teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Stiamo davvero vivendo nell’epoca migliore ? Il Duemila è il millennio che ci porterà sviluppo, benessere e la pace nel modo?

Leggendo i giornali o buttando una occhiata un po’ meno distratta del solito ai nostri figli, concittadini e in genere alla nostra società è forse legittimi farci venire qualche dubbio.

L’uomo e la donna vengono davvero da pianeti diversi. Si amano, fanno coppia eppure se studiati con attenzione non si può non notare le notevoli differenze di carattere, stile e di natura. Se poi per caso un lettore curioso volesse per esempio rileggersi l’Odissea noterebbe come Ulisse e Penelope,marito e moglie, abbiano vissuto in maniera profonda diversa il distacco e la lontananza durata dieci anni.

Sono stati questi alcuni dei temi affrontanti ieri sera da Teresa Mannino nel suo monologo nella premiere all’Ambra Jovinelli. L’ attrice palermitana divenuta famosa grazie alla trasmissione televisiva Zelig e ai noti spot pubblicitari della 3 con Raoul Bova, ha dimostrato di saper calcare il palcoscenico con naturalezza, talento e buona personalità.

Va di moda quest’anno a teatro tra gli attori raccontare di sé e della propria famiglia attraverso dei brillanti e diretti monologhi che possano coinvolgere lo spettatore e nello stesso tempo farlo riflettere su come in fondo il nostro recente passato senza web, social network non fosse così male.

Così anche Teresa Mannino ha seguito la tendenza raccontando divertenti e frizzanti aneddoti dalla sua nascita(23 novembre 70) per passare alla infanzia e adolescenza trascorsi in Sicilia, nella complessa Palermo degli anni 70, in cui l’acqua potabile nelle case era una chimera perché la mafia aveva deciso di specularci sopra.

Un’infanzia serena per come può essere quella dell’ultima arrivata in famiglia per cui ogni attenzione e affetto vanno conquistati da parte di genitori distratti e stanchi dagli altri figli…continua su

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9088

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1426860712&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0-ebook/dp/8899121370/ref=sr_1_1_twi_2_pap?s=books&ie=UTF8&qid=1426860670&sr=1-1&keywords=essere+melvin

I was born on the twenty-three “is a one man show and Teresa Mannino, written by Teresa Mannino and Giovanna Donini. Until March 29, 2015 at the Teatro Ambra Jovinelli Rome.

We are truly living in the age better? The millennium is the millennium that will bring development, well-being and peace in the way?

Reading newspapers or throwing a look a bit ‘less distracted than usual to our children, to our fellow citizens and society in general is perhaps legitimate us up some doubts.

The man and the woman are really from different planets. They love each other, but if they do couples studied carefully one can not but notice the large differences in character, style and nature. And if by chance a curious reader wanted to reread the Odyssey would notice such as Ulysses and Penelope, husband and wife, have lived in a profound way different detachment and distance lasted ten years.

These were some of the topics affrontanti last night by Teresa Mannino in his monologue in the premiere Ambra Jovinelli. L ‘actress Palermo became famous through the TV show Zelig and known commercials of 3 with Raoul Bova, has demonstrated the ability to take the stage in a natural talent and good personality.

Is in fashion this year at the theater between the actors tell about himself and his family through the brilliant and direct monologues that could involve the viewer and at the same time make him think about how down our recent past without web, social networks were not so bad.

So even Teresa Mannino has followed the trend by telling funny and sparkling anecdotes from his birth (November 23, 70) to move to the childhood and adolescence spent in Sicily, Palermo in the complex of the 70, in which the drinking water in homes was a chimera because the Mafia had decided to waffle on.

A happy childhood for how it can be that the last arrived in the family that every attention and affection must be conquered by parents distracted and tired by the other children … read on

http://www.nuoveedizionibohemien.it/?p=9088

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1426860712&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0-ebook/dp/8899121370/ref=sr_1_1_twi_2_pap?s=books&ie=UTF8&qid=1426860670&sr=1-1&keywords=essere+melvin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...