60) Oggi sto da Dio

oggi sto da dio

Uno spettacolo teatrale in due atti di Mauro Mandolini. Con Sergio Assisi, Bianca Guaccero, Fabrizio Sabatucci, Giancarlo Ratti. Dal 17 Marzo in scena alla Sala Umberto di Roma.

“L’Italia è un paese di santi, poeti e navigatori”. Gli italiani sono pizza, mafia e mandolino. L’Italia è il paese del sole e del mare, della corruzione dilagante e della spazzatura puzzolente nelle strade. Il mondo ci apprezza e nello stesso tempo ci deride, siamo amati e insieme considerati l’ultima ruota del carro.

Ma cosa succederebbe se anche nell’alto dei Cieli la nostra credibilità fosse al minino storico e il buon Dio, stanco delle nostre mediocrità e dei nostri limiti, stesse pensando a un’azione radicale ed esemplare per il resto dell’universo? Già perché l’Italia e gli italiani meritano ancora di far parte del progetto celeste se i suoi stessi Santi sono litigiosi, inaffidabili ed egoisti?

Lo spettatore se lo chiede quando appaiono sulla scena nell’ordine Ambrogio (Ratti), Pietro (Santucci) e Gennaro (Assisi), tre uomini italiani che rappresentano, vizi e personalità, un paese da sempre diviso in Nord, centro e Sud.

Ma oltre a essere uomini i tre sono anche santi, convocati da una eccentrica e misteriosa segretaria del Signore (Bianca Guaccero) per essere sottoposti ai dei test affinché dimostrino il loro valore e la loro credibilità. Dio infatti è stanco, vorrebbe prendersi una vacanza e cerca un sostituto temporaneo.

I tre sono spaesati, confusi. La scelta del successore sembra impossibile: Gennaro è strafottente, Pietro svagato, Ambrogio preciso e noioso al contempo. Ma il peggio deve ancora arrivare quando, nel secondo atto, i santi sono mandati sulla Terra dalla segretaria, privi dei loro poteri e con tre difficili prove da compiere: dimostrare che gli italiani possono cambiare, redimersi e non essere solo mammoni, truffaldini e avidi perché in caso contrario l’Italia e la sua popolazione saranno cancellati. continua su

http://paroleacolori.com/a-teatro-oggi-sto-da-dio/

Vittorio De Agrò presenta”Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1426855789&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore presentano “Essere Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com

A play in two acts by Mauro Mandolins. With Sergio Assisi, White Guaccero, Fabrizio Sabatucci, Giancarlo Ratti. From March 17 on stage at the Sala Umberto of Rome.

“Italy is a country of saints, poets and navigators”. Italians are pizza, mafia and mandolin. Italy is the land of sun and sea, the rampant corruption and smelly garbage in the streets. The world appreciates us and at the same time it mocks, we are loved and considered along the bottom of the heap.

But what if even in the highest our credibility was to undermine the historic and good God, tired of our mediocrity and our limits, was thinking of radical action and exemplary for the rest of the universe? Yes, because Italy and Italians still deserve to be part of the project if his own heavenly Saints are quarrelsome, unreliable and selfish?

The viewer if you ask when they appear on the scene in the order Ambrose (Rats), Peter (Santucci) and Gennaro (Assisi), three Italian men who represent, flaws and personality, a country has always been divided into North, Central and South.

But in addition to being the three men are saints, summoned by a mysterious and eccentric secretary of the Lord (White Guaccero) to be subjected to tests that demonstrate their value and their credibility. God is tired, he would like to take a vacation and looking for a temporary replacement.

The three are disoriented, confused. The choice of successor seems impossible: Gennaro is arrogant, Peter dreamy, Ambrose precise and boring at the same time. But the worst is yet to come when, in the second act, the saints are sent to Earth by the secretary, deprived of their powers and with three difficult tasks to accomplish: to show that Italians can change, redeem himself and not be just mammon, fraudulent and greedy because otherwise Italy and its population will be deleted. continues on

http://paroleacolori.com/a-teatro-oggi-sto-da-dio/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1426855789&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher present “Being Melvin”

http://www.cavinatoeditore.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.