42) Noi e La Giulia

leo

Il biglietto d’acquistare per “Noi e la Giulia” è : 1)Neanche Regalato 2)Omaggio 3)Di pomeriggio 4)Ridotto 5) Sempre

Un film di Edoardo Leo. Con Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Stefano Fresi, Carlo Buccirosso, Anna Foglietta. Commedia, 115′. 2015

Chi sono i quarantenni di oggi? Che generazione è quella dei nati tra anni ’60 e anni ’70? I nostri padri hanno costruito e lavorato, ci hanno garantito un futuro. Noi invece cosa faremo per i nostri figli? Semmai li avremo, dei figli.

Sognare costa caro e la realtà ogni giorno, a colpi di cazzotti, fregature e delusioni ci ricorda che non è il tempo della poesia, questo presente, ma della ruvida prosa. La mia generazione probabilmente ha fallito su molti fronti, incapace com’è di rinnovarsi e di cambiare, e troppo presto si è seduta in un angolo a piangersi addosso e a recriminare.

Alcuni però di arrendersi non vogliono saperne e credono che possa esserci un’alternativa, una sorta di piano B, rispetto a una vita fatta di lavori precari, malpagati, senza tutele e soprattutto senza la possibilità di aprire l’odiato ma agognato mutuo. Per molti quest’alternativa è rappresentata dalla fuga dalle grandi città e dal ritorno alla provincia. Tanti scelgono di rifugiarsi in campagna, e magari di aprire un agriturismo per coniugare una vita sana a delle possibilità economiche concrete.

Ecco cosa spinge tre quarantenni – Diego (Argentero), Fausto (Leo) e Claudio (Fresi) -, diversi eppure accomunati dai fallimenti nella vita personale e professionale, trovatisi per caso allo stesso appuntamento per acquistare un vecchio e malandato casale, a unire le forze per farlo diventare un agriturismo da sogno.

Diego è un venditore di auto represso e deluso per non avere mai reso orgoglioso di sé il padre, neanche in punta di morte. Fausto è un razzista coatto che vive tra assegni a vuoto e vendite di orologi tarocchi in tv. Claudio è un uomo mite ma è anche il responsabile della chiusura della storica bottega di famiglia, e ha una separazione dolorosa alle spalle.

Tre falliti, tre anime alla ricerca di una nuova identità e soprattutto di un nuovo sogno. Tra il dire e il fare, però, c’è sempre di mezzo il mare e in questo caso tra il trio di 40enni e l’apertura dell’agriturismo si frappongono bagni intasati, un impianto elettrico da rifare, un tetto che cade letteralmente a pezzi.

In auto dei tre “ragazzi” arriva Sergio (Amendola), un combattivo veterocomunista che, dovendo riscuotere vecchi crediti da Fausto, accetta di entrare in società e di dare il suo contributo ai lavori.

In Italia aprire un’attività non solo è complicato dal punto di vista burocratico ed economico, ma devono anche essere messe in conto le possibili richieste di “protezione” da parte della malavita locale, rappresentata in questo caso da Vito(Buccirosso), che si presenta con la sua vecchia Giulia al casale..continua su

http://paroleacolori.com/al-cinema-noi-e-la-giulia/

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424601378&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-ograve-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore International presentano “Essere Melvin”

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0/dp/8899121370/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424601458&sr=1-1&keywords=essere+melvin

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

The ticket purchase for “We and Julia” is: 1) Not even Gifted 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

A film by Edoardo Leo. With Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Stefano Fresi, Carlo Buccirosso, Anna Foglietta. Comedy, 115 ‘. 2015

Who are the forties today? That generation is that of those born between the 60s and 70s? Our ancestors built and worked, we have guaranteed a future. We, however, what will we do for our children? If anything, we have them, their children.

Dreaming is expensive and the reality every day, with blows of punches, disappointments and disappointments reminds us that it is not the time for poetry, this present, but the rough prose. My generation has probably failed on many fronts, as it is unable to renew itself and to change, too early and sat in a corner and cry on and complain.

Some, however, do not want to learn to surrender and believe that there may be an alternative, some sort of plan B, compared to a life of precarious jobs, low-paid, unprotected and especially without the possibility of opening the hated but coveted mortgage. For many this alternative is represented by the escape from the big city and the return to the province. Many choose to take refuge in the country, and maybe to open a farm to combine a healthy life in the concrete economic possibilities.

Here’s what pushes three forties – Diego (Argentero), Fausto (Leo) and Claudio (Fresi) -, different and yet united by failures in the personal and professional life that found by chance at the same appointment to buy an old, run-down house, to join forces it into a dream house.

Diego is a car salesman repressed and disappointed not to have never made himself the proud father, not even the tip of death. Fausto is a racist convict who lives in bad checks and watch sales tarot on TV. Claudio is a gentle man but is also responsible for the closure of the historic family workshop, and a painful separation behind.

Three failed, three souls in search of a new identity and especially of a new dream. Between saying and doing, however, there is always half of the sea and in this case between the trio of 40-year old and the opening of the farm hinder clogged bathrooms, an electrical system to be redone, a roof falling literally pieces.

Car of the three “boys” comes Sergio (Amendola), a combative veterocomunista that, having to collect old debts from Fausto, agree to enter into society and make a contribution to the work.

In Italy open a business is not only complicated in terms of bureaucratic and economic, but also have to be put into account the possible demands for “protection” by the local underworld, represented in this case by Vito (Buccirosso), which presents with his old Giulia to casale..continua on

http://paroleacolori.com/al-cinema-noi-e-la-giulia/

Vittorio De Agro presents “Let us love, despite everything”

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424601378&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-ograve-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher International show “Being Melvin”

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0/dp/8899121370/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424601458&sr=1-1&keywords=essere+melvin

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.