30) Non c’è 2 senza te

belen rodriguez

Il biglietto d’acquistare per “Non c’è 2 senza te” è:1)Neanche regalato 2)Omaggio 3)Di pomeriggio 4) Ridotto 5) Sempre
“Non c’è 2 senza te” è un film del 2015 diretto da Massimo Cappelli, scritto da Massimo Cappelli e Fabio Troiano, con : Fabio Troiano, Dino Abbrescia, Belen Rodriguez, Tosca D’Aquino, Samuel Troiano.
La famiglia è sacra. La famiglia deve essere composta da un uomo, una donna e bambino.
La famiglia è il pilastro della nostra società e il matrimonio non può essere celebrato tra due persone dello stesso sesso.
I nostri nonni e padri ci hanno inculcato queste idee e molto spesso noi stessi le tramandiamo ai nostri figli.
Sono un conservatore, diversamente ignorante e un po’ bigotto,ma onestamente non sono sicuro che per crescere in salute e in serenità un figlio sia necessario avere intorno una famiglia “tradizionale”.
Conta di più l’amore o la mera forma?
Due gay o lesbiche non possono essere dei bravi genitori’. Un single e magari uomo non ha diritto ad aspirare a diventare ad esempio mammo?
Che vita fa una coppia di gay? È tanto diversa da una coppia eterosessuale?
I gay sono gelosi,litigano e conducono per lo più una vita normale e spesso banale vivendo la quotidianità di coppia come le persone “normali”.
Come ad esempio la coppia formata da Moreno(Troiano) e Alfonso(Abbrescia) conosciuti qualche anno fa nel film “Cado dalle nubi” di Cecco Zalone e che si sono conquistati un meritato spazio per raccontare la loro storia in una sorta di “spin off”
Ambientata nella tranquilla e un po’ grigia Torino, i due innamorati sembrano vivere in armonia e serenità la loro storia lunga ben tredici anni di convivenza. Moreno è un brillante arredatore di interni e Alfonso invece è un perfetto “casalingo”. Un’ unione scandita dalla routine , dalle rumorose feste con gli amici che sono mal sopportate dall’acida e rigida vicina di casa Sgra Capasso(D’Aquino). La quiete della coppia viene turbata contemporaneamente da due novità: la sorella di Alfonso è costretta ad andare in Cina per lavoro e così chiede al fratello di tenerli per tre mesi il figlio Niccolò e Moreno sul lavoro conosce la bella e esuberante Laura (Rodriguez) rimanendone inaspettatamente colpito e affascinato.
Mentre Alfonso cerca di “proteggere” e soprattutto non turbare Niccolò dalla sua vera essenza e stile vita imponendo a Moreno di dormire sul divano, quest’ultimo inizia una relazione segreta con Laura dopo aver cercato di sopprimere questi improvvisa attrazione e di fatto”contro natura”. La coppia scoppia quando Moreno decide di convivere con Laura omettendole il suo passato,lasciando nel più totale sconforto Alfonso.
Una storia d’amore a tutti gli effetti in cui non mancano tradimenti, scenate di gelosie e tentativi di riconciliazione .
Il testo è nel complesso ben scritto, pulito, semplice e diretto. L’idea di partenza è anche originale, ma è mancato agli autori il coraggio di andare oltre evidenziando alcuni temi ancora tabù e non sfruttando appieno l’opportunità di raccontare una storia anche densa nei contenuti. Avendo avuto il contributo statale come” film d’interesse nazionale ci si sarebbe potuto aspettare più incisività e forza di denunzia nel descrivere come la nostra società viva ancora di stereotipi e luoghi comuni. I personaggi sono ben costruiti e divertono, ma risultano poco sviluppati e approfonditi nell’elemento introspettivo che li avrebbero resi ancora più interessanti e soprattutto dato maggiore credibilità al film.
I dialoghi sono semplici, diretti e tutto sommato divertenti
La regia anche se è di taglio televisivo e senza particolari guizzi creativi nel complesso piace e svolge il compito in maniera precisa e efficace anche se nella seconda parte il film perde di mordente e il ritmo cala un po’.
Conferma per la coppia Troiano-Abbrescia nei rispettivi ruoli riuscendo ad essere credibili, reali e coinvolgenti anche nel loro essere a volte eccesivi e sopra le righe. C’è sintonia tra di loro e la trasmettono anche allo spettatore generando empatia e divertimento.
Si è tanto parlato nei mesi scorsi da parte dei critici e nei bar delle qualità e del talento di Belen Rodriguez come attrice. Personalmente essendo con largo anticipo in “andropausa” la Sgra Rodriguez mi suscita ben poco dal punto di fisco, pur non negandone ovviamente la bella e notevole presenza scenica. Eppure mi sento spezzare una lancia anche dal punto di vista recitativo,la sua è stata una interpretazione dignitosa, pulita e all’altezza del ruolo. Belen ha fatto Belen risultando credibile e anche divertente. Ha svolto il compitino con impegno e volontà e non si può non sottolineare. Probabilmente la televisione è il luogo dove può esprimere maggiormente i suoi talenti, ma sullo la ragazza emana simpatia e freschezza e lo spettatore li coglie e lo apprezza con un sorriso.
ToscaD’Aquino è una garanzia di comicità riuscendo sempre a regalare i giusti tempi ironici alle sue battute rendendo le sue scene vivaci e riuscite.
“Non c’è 2 senza te” non è la commedia che segnerà la storia del nostro cinema, ma comunque regala più di un sorriso in sala e invita lo spettatore a riflette che in fondo per quanto si invoglia imporre uno stile di vita “normale”, l’istinto e soprattutto l’amore prevalgono su tutto .

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore International presentano “Essere Melvin”

http://www.ibs.it/code/9788899121372/de-agrograve/essere-melvin-tra.html

http://www.cavinatoeditore.com

The ticket purchase for “There is no two without you” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always
“There’s no two without you” is a film of 2015 directed by Massimo Cappelli, written by Massimo Cappelli and Fabio Troiano, with: Fabio Troiano, Dino Abbrescia, Belen Rodriguez, Tosca D’Aquino, Samuel Troiano.
The family is sacred. The family must be composed of a man, a woman and child.
The family is the cornerstone of our society and the marriage can not be celebrated between two people of the same sex.
Our grandfathers and fathers have inculcated these ideas and very often ourselves to hand down to our children.
I am a conservative, otherwise ignorant and a bit ‘bigot, but honestly I’m not sure that to grow in health and serenity in a child is required to have around a “traditional” family.
Matters most love or mere form?
Two gay or lesbian can not be good parents’. A single and maybe Man has no right to aspire to become such mammo?
That life is a gay couple? It is so different from a heterosexual couple?
Gay men are jealous, they fight and lead a mostly normal life and often banal living the daily life of the couple as “normal” people.
For example the couple formed by Moreno (Troiano) and Alfonso (Abbrescia) known a few years ago in the movie “fall from the clouds” Cecco Zalone and have earned a well-deserved space to tell their story in a sort of “spin off ”
Set in the quiet and a bit ‘gray Turin, the two lovers seem to live in harmony and serenity their history spanning thirteen years of living together. Moreno is a brilliant interior designer and Alfonso instead is a perfect “home”. A ‘union marked by routine, from the noisy parties with friends who are poorly tolerated dall’acida and rigid neighbor gener Capasso (Aquinas). The quiet of the torque is disturbed at the same time by two innovations: the sister of Alfonso is forced to go to China to work, and so he asks his brother to keep them for three months and his son Nicholas Moreno at work to the beautiful but feisty Laura (Rodriguez) rimanendone unexpectedly impressed and fascinated.
While Alfonso tries to “protect” and especially not to disturb Nicholas from his true essence and style to life by imposing Moreno to sleep on the couch, it begins a secret affair with Laura after trying to suppress these sudden attraction and made “against nature “. The couple broke when Moreno decides to live with Laura omettendole his past, leaving in utter despair Alfonso.
A love story in all respects in which there is no shortage betrayals, scenes of jealousy and attempts at reconciliation.
The text is on the whole well written, clean, simple and direct. The idea is also original, but it failed to authors dare to go beyond highlighting some issues still taboo and not taking full advantage of the opportunity to tell a story too dense in content. Having had the state contribution as a “movie of national interest we might have to wait more incisiveness and strength of denunciation in describing how our society still alive stereotypes and clichés. The characters are well built and have fun, but are not very developed and deepened in the element introspective that would make them even more interesting, especially given greater credibility to the film.
The dialogues are simple, direct and overall fun
Directed even if you cut the television and without major creative leaps on the whole like and performs the task in a precise and effective even if the second part of the film loses bite and set the pace a bit ‘.
Confirmation for the couple Troiano-Abbrescia in their roles managing to be credible, real and engaging even in their being sometimes eccesivi and over the top. There is harmony between them and also convey to the viewer generating empathy and fun.
It is much talked about in recent months from critics and bars of quality and talent as an actress Belen Rodriguez. Personally being well ahead in “andropause” the gener Rodriguez arouses me very little in terms of taxation, while not denying of course the beautiful and remarkable stage presence. Yet I would break a lance from the point of view of recitative, his interpretation was a decent, clean and up to the role. Belen Belen made resulting credible and even fun. Has done the homework with commitment and will and you can not fail to point out. Probably the television is the place where most can express his talents, but on the girl exudes charm and freshness and the viewer catches them and appreciate it with a smile.
ToscaD’Aquino is a guarantee of humor always managing to give the right times ironic at his jokes making his scenes vibrant and successful.
“There’s no two without you” is not the comedy that will mark the history of our cinema, but still adds more than a smile in the room and invites the viewer to reflect that in the end as it makes you want to impose a way of life “normal “instinct and especially love prevails over all.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...