14) La Teoria del Tutto

la teoria del tutto

Il biglietto d’acquistare per “La Teoria del tutto” è: 1)Neanche regalato 2)Omaggio 3)Di pomeriggio 4)Ridotto 5)Sempre

Un film di James Marsh. Con Eddie Redmayne, Felicity Jones, Emily Watson, Charlie Cox, Harry Lloyd, David Thewlis, Adam Godley, Simon McBurney, Enzo Cilenti. Biografico, 123′. 2014

Ispirato alla biografia “Verso l’infinito” (Travelling to Infinity: My Life With Stephen), scritta da Jane Hawking, ex-moglie del fisico, pubblicata in Italia da Edizioni Piemme.

Uno scienziato ha una vita privata? Può essere interessante per una donna? Sarà capace di costruirsi una famiglia? La persona comune, pensando agli uomini di scienza che nel corso dei secoli hanno segnato e cambiato la storia del mondo, difficilmente avrà in mente un aneddoto o un ricordo dell’uomo in quanto tale, ma avrà ben chiare, invece, le sue scoperte.

Siamo abituati agli eroi che, dopo aver portato a termine una qualche missione impossibile, escono di scena, indicativamente al tramonto, insieme a una bella donna, facendo così sognare il pubblico. Molto più difficile è immaginare nel ruolo di James Bond uno scienziato, figurarselo intento a vivere una grande storia d’amore. Ebbene questo luogo comune viene smentito dalla “Teoria del tutto”, ennesima conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che “Dietro ogni grande uomo c’è sempre una grande donna” non è soltanto un modo di dire.

Alzi la mano chi conosce Stephen Hawking e sa con esattezza che cosa sia un cosmologo. Silenzio? Sguardi smarriti?

Tranquilli siete in buona compagnia. Il nome Hawking non mi era completamente sconosciuto fino a ieri sera, ma si limitava solo alla parola buco nero e alla figura di un uomo anziano costretto su una sedia a rotelle. Se digitate su google scoprirete che Stephen Hawking è un brillante scienziato che ha dato nel corso degli anni un notevole contributo sullo studio dell’universo e sulla sua origine. Sarebbe però riduttivo racchiudere la vita di Hawking in poche righe. Perché è anche la storia di coraggio e volontà e se vogliamo di eroismo di un uomo che a soli 21 anni gli venne diagnosticato la sindrome degenerativa dei motoneuroni che in teoria in due anni lo avrebbe portato alla morte. E’ nel dramma che inizia la bella e toccante storia d’amore tra il giovane Hawking (Redmayne) dottorando in fisica in pectore e la dolce e sensibile studentessa di lingua spagnola Jane (Jones). Due giovani menti brillanti si innamorano e progettano una vita in comune se non fosse per la mortale diagnosi di Stephen che spaventerebbe e allontanerebbe chiunque donna, ma non Jane. Una Jane che si rivela una donna forte sebbene il suo candore e dolcezza pronta a sposare Hawking e a sostenerlo nei suoi studi nonostante tutto. Jane in qualche modo si annulla per suo marito diventando allo stesso tempo moglie, madre e badante e soprattutto pilastro della famiglia. Jane e Stephen sono una coppia vera: litigano, si amano e soprattutto si confrontano sulla fede della prima e sull’ateismo atipico e intellettuale del secondo . Quando nel 1985 Hawking è costretto a subire causa una polmonite un difficile intervento,voluto dalla moglie contro i pareri dei medici, che gli priverà della voce costringendolo dopo l’iniziale sconforto ad utilizzare un computer per poter comunicare con il mondo. La storia d’amore di Jane e Stephen supera tante difficoltà e avversità, ma in qualche modo si conclude per colpa della dura quotidianità, portando i due protagonisti a cercare nuovi compagni di vita.
E’ sempre difficile scrivere una sceneggiatura su una storia vera evitando di finire nell’auto celebrativo o nella mera cronaca che sa poi di noia. L’autore cerca di privilegiare la sfera più intima e personale dando più smalto alla storia e dinamica di coppia lasciando solo brevi pennellate sul uomo pubblico e lo scienziato brillante costretto sulla sedia rotella. Un equilibrio narrativo quasi riuscito nel complesso anche se non mancano momenti di lentezza e di stasi. E’ complicato spiegare all’uomo della strada l’origine dell’universo, il buco nero e l’origine del tutto senza farlo addormentare. Quando il testo diventa scientifico la storia sbanda, si appanna, lo spettatore rischia di perdersi. Piace e convince come l’autore descriva le personalità dei due protagonisti, dandoli colore, peso e intensità. I dialoghi sono ben costruiti, forti e diretti anche per merito delle magistrali interpretazioni.
La regia è pulita, semplice, molto televisiva e comunque nel complesso interessante e talentuosa nel far rendere al massimo il cast.Il ritmo non è sempre costante e specie nella seconda parte il pathos narrativo si appanna e si arriva al finale con un po’ di fatica.
Il film se nel complesso è godibile e soprattutto regala emozioni e coinvolgimento si deve alle magistrali e memorabili interpretazioni di Eddie Redmayne,(premiato pochi giorni fa con Il Golden Globe come migliore attore) e di Felicity Jones , due giovani attori che si sono mossi sulla scena come due consumati veterani. Non li conoscevo prima di ieri,ma hanno mi stupito per talento, forza interpretativa e credibilità. Entrambi di formazione teatrale hanno portato in bagaglio questo capitale di esperienza rendendo questo film ricco di spunti e d’impatto emotivo. Se Redmayne stupisce e commuove il pubblico soprattutto nella seconda parte quando senza poter utilizzare la voce utilizzando solo gli occhi e con i primi piani dando una splendida prova d’Attore, la Jones dimostra carattere e personalità nel portare sullo scena una donna come Jane che sceglie l’amore nonostante il resto del mondo la inviti a fare altro.
Sono davvero una bella boccata d’ossigeno per il cinema internazionale, come di dire il futuro non potrà prescindere da questi due ragazzi.
Il resto del cast è comunque di valore e di qualità e meritevole di menzione.
Stephen Hawking sicuramente rimarrà nei libri di storia e soprattutto tra le riviste scientifiche come l’uomo che studiò e diede nuovi impulsi al’eterne domande dell’uomo sulle origini e inizio del tutto, ma dopo aver visto questo film l’uomo della strada potrà affermare con discreta certezza che l’amore rimane il vero motore della nostra vita come dimostra la storia di Stephen e Jane.

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore International presentano :Essere Melvin

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0/dp/8899121370/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1421409833&sr=1-1&keywords=essere+melvin

Vittorio De Agrò presenta “Amiamoci,nonostante tutto”

Youcanprint: http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/amiamoci-nonostante-tutto-ebook.html
http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424685013&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

The ticket purchase for “The theory of everything” is: 1) Not even gave 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always

A film by James Marsh. Eddie Redmayne, Felicity Jones, Emily Watson, Charlie Cox, Harry Lloyd, David Thewlis, Adam Godley, Simon McBurney, Enzo Cilenti. Biographical, 123 ‘. 2014

Inspired by the biography “To Infinity” (Travelling to Infinity: My Life With Stephen), written by Jane Hawking, ex-wife of the physicist, published in Italy by Edizioni Piemme.

A scientist has a private life? It may be interesting for a woman? Will be able to build a family? The ordinary person, thinking men of science who over the centuries have marked and changed the history of the world, is unlikely to have in mind an anecdote or a memory of man as such, but will have very clear, however, his findings.

We are used to the heroes who, having accomplished some mission impossible, leave the scene, tentatively at sunset, along with a beautiful woman, thus the public fantasize. Much more difficult is to imagine in the role of James Bond a scientist, figurarselo intent to live a great love story. Well this cliché is belied by the “theory of everything”, further proof, if ever it were needed, that “Behind every great man is a great woman” is not just a saying.

Hands up who knows Stephen Hawking and knows exactly what a cosmologist. Be Quiet? Looks lost? Assured you are in good company. The name Hawking I was completely unknown until last night, but was limited only to the word black hole and the figure of an old man confined to a wheelchair. If you type on google will find that Stephen Hawking is a brilliant scientist who has given over the years a significant contribution on the study of the universe and its origin. But it would be simplistic to enclose the life of Hawking in a few lines. Because it is also a story of courage and will, and if we want to heroism of a man who at the age of 21 he was diagnosed with the degenerative motor neuron syndrome which in theory in two years would lead him to death. E ‘in the drama that begins the beautiful and touching love story between the young Hawking (Redmayne) graduate student in physics in pectore and sweet and sensitive student of Spanish language Jane (Jones). Two bright young minds fall in love and planning a life together if it were not for the deadly diagnosis of Stephen that frighten and alienate anyone woman, but not Jane. A Jane proves that a strong woman though its whiteness and sweetness ready to marry Hawking and support him in his studies despite everything. Jane somehow vanishes for her husband at the same time becoming a wife, mother and caregiver and especially pillar of the family. Jane and Stephen have a couple true: they fight, they love and especially comparing the faith of the first and the second on atheism atypical and intellectual. When in 1985 Hawking was forced to suffer because of pneumonia a difficult intervention, wanted by the wife against the advice of doctors, which will deprive the voice forcing him after the initial discomfort to use a computer to communicate with the world. The love story of Jane and Stephen overcomes many difficulties and hardships, but somehow ends because of the harsh daily life, bringing the two protagonists to seek new life companions.
It ‘s always hard to write a script on a true story and avoid ending up in the car or in the mere celebratory chronicle that knows then boredom. The author tries to give priority to the most intimate and personal giving more polish to the history and dynamics of the couple leaving only short strokes on the public man and brilliant scientist forced on the wheel chair. A balance narrative almost succeeded in complex although there are moments of sluggishness and stagnation. It ‘difficult to explain man in the street the origin of the universe, black holes and the origin of everything without him to sleep. When text becomes scientific history swerves, tarnish, the viewer is likely to get lost. Like and convincing as the author describes the personalities of the two protagonists, giving them color, weight and intensity. The dialogues are well built, strong and direct also thanks to the masterful interpretations.
The direction is clean, simple, and however much television overall interesting and talented in so make the most of cast.Il rhythm is not always constant, especially in the second part of the narrative pathos tarnish and you get to the final with a little ‘ fatigue.
If the film overall is enjoyable and especially with emotions and involvement is due to the masterful and memorable performances by Eddie Redmayne, (awarded a few days ago with the Golden Globe for Best Actor) and Felicity Jones, two young actors who have moved on scene as two consumed veterans. Did not know them before yesterday, but I have amazed talent, interpretative strength and credibility. Both theater training led in this capital baggage of experience making this film full of ideas and emotional impact. If Redmayne amazes and moves the audience especially the second half when not to use the item using only your eyes and with closeups giving a wonderful proof of Actor, Jones demonstrates character and personality in bringing on the scene a woman like Jane who chooses love despite the rest of the world the invitations to do more.
I’m really a nice shot in the arm for the international cinema, as to say the future will also rely on these two guys.
The rest of the cast is still of value, quality and worthy of mention.
Stephen Hawking will surely remain in the history books, and especially among the scientific journals as the man who studied and gave new impulses al’eterne questions about the origins of man and the beginning of everything, but after seeing this film, the man in the street can say with reasonable certainty that love is the real engine of our lives as the history of Stephen and Jane.

Vittorio De Agro and Cavinato Publisher International present: Being Melvin

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0/dp/8899121370/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1421409833&sr=1-1&keywords=essere+melvin

Vittorio De Agrò present “Amiamoci, nonostante tutto”

http://www.ibs.it/ebook/de-agr-ograve-vittorio/amiamoci-nonostante-tutto/9788891176837.html

http://www.amazon.it/Amiamoci-nonostante-tutto-Vittorio-Agr%C3%B2-ebook/dp/B00TJEWLZU/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1424685013&sr=1-1&keywords=amiamoci+nonostante+tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...