5. La scuola in giallo (Aykol, Bradley, Costa, de Giovanni, Fantini e Pariani, Gimènez-Bartlett, Recami)

sellerio

“La scuola in giallo” è una raccolta di racconti scritti da Aykol, Bradley, Costa, de Giovanni, Fantini e Pariani, Gimenez-Bartlett, Recami pubblicata nel novembre 2014 dalla Sellerio Editore.
La scuola può essere nello stesso un mondo meraviglioso e un inferno.
Gli anni da studente sono momenti delicati da gestire sia per i genitori che per i professori. C’è chi li rimpiange, chi ne ha la nausea e chi ha ne rimossi del tutto.
La scuola è zona franca dove può succedere di tutto:amore, odio, amicizia, morte e in ultimo puoi anche studiare.
Con le dovute differenze geografiche e culturali,in qualunque scuola del mondo troveresti il nerds, il secchione,la belloccia, il fico e l’asociale.
La scuola nel corso del tempo è evoluta come la società difficile stabilire chi anticipi l’altra eppure le notizie che leggiamo sui giornali notizie sembrano uscite dalla penna di qualche creativo scrittore o brillante sceneggiatore.
Così la Sellerio ha chiesto ad alcuni suoi autori di raccontarci come la scuola possa diventare anche il luogo ideale per dei racconti gialli.
Racconti che portano il lettore prima in Spagna dove ritrova la divertente e scoppiettante coppia composta dall’ispettore Petra Delicado e dal su vice Femin chiamati a risolvere il “delitto perfetto” avvenuto in una palestra di una scuola. Una studentessa uccisa con i sospetti che ricadono sul fidanzato playboy e bullo fino alla risoluzione a sorpresa grazie all’intuito di Petra. In seguito sorriderà con le indagini dell’investigatore privato Enzo Baiamonte ingaggiato dagli stessi studenti per risolvere il caso del “ladro di biciclette” per poi respirare l’aria british e ammirare l’arguto spirito deduttivo degno di Sherlock Holmes della giovanissima Flavia De Luce alla prese con un cadavere ritrovato nel bagno di un college. Il giallo diventa anche spunto di riflessione sociale e amara, tramite gli occhi melanconici e stanchi della professoressa Mirella Cossatti durante la rituale correzione dei compiti in classe , su come gli studenti in gruppo possano diventare un’entità  pericolosa per sé e per gli altri o  d’ indignazione, seppure sorridendo con la tragicomica disavventura capitata al buon Amedeo Consonni del condominio a ringhiera, sull’aumentare del numero dei pedofili che attentano all’innocenza dei bambini a scuola.
La scuola significa momento in cui lo studente deve capire cosa fare da grande e a volte certe scelte possono condizionarti la vita. I racconti di Aykol e di de Giovanni portano il lettore prima in due luoghi lontani e vicini nello stesso:Istanbul e Napoli. Due città ricche di storia, fascino e contraddizioni religiose e sociali. Due studenti , con l’aiuto della “laica” libraia Kati e dell’intraprendente e “prosperosa” assistente sociale Gelsomina Settembre, devono scegliere tra una vita “normale” da una parte e l’integralismo religioso e l’abbraccio mortale della camorra dall’altra, quest’ultimo racconto di de Giovannni è ,a mio avviso, il più riuscito e divertente.
Seppure il lettore legga racconti scritti da differenti scrittori può riscontare un comune freschezza e semplicità nello stile e cogliere nel testo varie sfumature di ironia capaci di regalare allo stesso tempo al lettore sorrisi e malinconiche e amare riflessioni
La scuola è palestra di vita dicono e forse per questo ho un fisico da novantenne, ma chi è ancora studente o chi non lo è più dopo aver letto questa raccolta potrà affermare senza timore che ,nonostante le lezioni e i compiti , la scuola sia un luogo dove può succedere di tutto e di certo non si corre il rischio di annoiarsi .

Vittorio De Agrò e Cavinato Editore International presentano : Essere Melvin

http://www.amazon.it/Essere-Melvin-tra-finzione-realt%C3%A0/dp/8899121370/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1420409213&sr=1-1&keywords=essere+melvin

“The school in yellow “is a collection of stories written by Aykol, Bradley, Costa de Giovanni, Fantini and Pariani, Gimenez-Bartlett, Recami published in November 2014 by Sellerio Publisher.
The school can be both a wonderful world and hell.
The years as a student are delicate moments to manage for both parents and teachers. There are those who regret them, those who have nausea and those who have it removed altogether.
The school is free zone where anything can happen: love, hate, friendship, death and ultimately can study.
With appropriate geographical and cultural differences, at any school in the world would you find the nerds, the nerd, the Belloccia, the fig tree and the asocial.
The school has evolved over time as the company hard to determine who advances the other and yet the news that we read in the newspapers news seem to come from the pen of some brilliant creative writer or screenwriter.
So Sellerio asked some authors to tell us how the school can also become the ideal place for the detective stories.
Stories that lead the reader first in Spain where he finds the funny and crackling pair composed by the inspector Petra Delicado and of vice Femin called to solve the “perfect crime” occurred in a school gym. A student killed with suspicion falling on playboy boyfriend and bully until terminated surprise thanks to the intuition of Petra. Following will smile with the investigation of the private Enzo Baiamonte hired by the students themselves to solve the case of the “bicycle thief” and then breathe the air british and admire the witty spirit deductive worthy of Sherlock Holmes of the young Flavia De Luce to struggling with a dead body found in the bathroom of a college. The yellow also becomes food for thought social and bitter, with melancholy eyes and tired of Professor Mirella Cossatti during ritual correction tasks in the classroom, on how students in the group can become an entity dangerous for themselves and for others or ‘indignation, though smiling with tragicomic misadventure happened to the good Amedeo Consonni condominium railing, on increasing the number of pedophiles who seek the innocence of children to school.
The school means time when the student has to figure out what to do great and sometimes certain choices may conditioning you life. The Tales of Aykol and de Giovanni lead the reader first in two places far and near in the same Istanbul and Naples. Two cities rich in history, charm and religious and social contradictions. Two students, with the help of the “secular” librarian Kati and enterprising and “prosperous” caseworker Gelsomina September, they have to choose between a “normal” life on the one hand and religious fundamentalism and the deadly embrace of the Camorra from ‘on the other, the latter tale de Giovannni is, in my opinion, the most successful and entertaining.
Although the reader read stories written by different writers may rediscount a common freshness and simplicity of style and grasp in the text various shades of irony capable of giving at the same time the reader smiles and sad and bitter reflections
The school is training for life, and maybe that’s why I say a physicist from ninety, but who is still a student and who is not more after reading this collection can say without fear that, despite the lessons and homework, the school is a place where anything can happen and certainly not you run the risk of getting bored.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...