227. Storie Pazzesche

storie pazzesche

Il biglietto d’acquistare per “Storie Pazzesche” è :1)Neanche Regalato 2)Omaggio 3) Di pomeriggio 4)Ridotto 5)Sempre
“Storie Pazzesche” è un film del 2014 scritto e diretto da Damián Szifron, prodotto da Pedrò Almodovar, con: Ricardo Darín, Leonardo Sbaraglia, Darío Grandinetti, Erica Rivas, Julieta Zylberberg, Nancy Dupláa, Oscar Martinez, María Onetto, Rita Cortese,Osmar Nuñez.
L’uomo ricorda raramente di avere la ragione come strumento per differenziarsi dal resto degli altri esseri viventi.
L’uomo è un animale egoista disposto a passare sul corpo ancora caldo di un altro uomo pur di ottenere un vantaggio personale ed economico.
Leggiamo sui giornali e vediamo in Tv di cosa è capace di fare l’uomo nei confronti dei suoi simili: stupri, omicidi, violenze, tradimento, furti, inganni, vendetta
Sembrano racconti dell’orrore scritti da qualche folle e sadico scrittore eppure è la cruda e amara verità.
Damian Szifron con questo film non fa altro che portare sul grande schermo sei storie che potrebbero essere benissimo far parte del nostro quotidiano, evidenziando con feroce candore quanto l’animo umano possa diventare brutale e cinico in certe occasioni Sei storie ambientate in Argentina dove lo spettatore osserva divertito come l’uomo nonostante sia cristiano e cattolico covi e mediti vendetta in maniera plateale nei confronti di chi l’ha deriso e umiliato. Si commuove con la giovane cameriera che improvvisamente si trova davanti lo strozzino che ha portato al suicidio il padre, si identifica nella lite tra automobilisti che spesso degenerano. Si esaspera come l’ingegnere quando stanco di subire multe ingiuste gestite da una società corrotta decide di fargliela pagare. Comprende l’amore paterno di uomo ricco , che pur di salvare il figlio dalla galera colpevole di aver ucciso con la macchina una donna incita, corrompe i funzionari di polizia e infine trova l’agrodolce conferma nel vedere che il matrimonio fin dalla festa può diventare un campo di battaglia.
Pedrò Almdovar ha avuto naso e bravura nel dare fiducia al giovane Szifron perché ha dimostrato qualità artistiche e creative sia come autore che come regista. Un testo semplice, lineare, ben scritto e costruito che ti avvolge e ti conquista fin dalla prima scena regalandoti risate ed emozioni. L’ironia è il mezzo per denunciare il mal costume e gli eccessi dell’uomo che molto spesso superano il limite mettendo da parte ogni razionalità. I dialoghi sono scarni, ma incalzanti e incisivi.
La regia è brillante, efficace e soprattutto capace di unire le serie storie senza mai perdere il filo rosso della storia e senza cadere nei toni e dando un ritmo costante e avvolgente.
Il cast è assolutamente all’altezza e meritevole di un plauso per l’intensità ed efficacia interprativa. Difficile fare una graduatoria di merito, forse l’episodio degli automobilisti litigiosi è tragicamente la più realistica.
Il finale è ben fatto e in linea con l’idea che l’uomo spesso non riesce tenere a bada i propri istinti, ma che in fondo l’amore è il sentimento più forte di tutti da sempre.
Vittorio De Agrò e Cavinato Editore International presentano: “Essere Melvin”
http://www.cavinatoeditore.com

The ticket purchase for “crazy stories” is: 1) Not even Gifted 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always
“Crazy stories” is a 2014 film written and directed by Damián Szifrón, produced by Pedro Almodovar, with: Ricardo Darín, Leonardo Sbaraglia, Darío Grandinetti, Erica Rivas, Julieta Zylberberg, Nancy Dupláa, Oscar Martinez, María Onetto, Rita Cortese, Osmar Nuñez.
The man remembers rarely have reason as a tool to differentiate themselves from the rest of other living beings.
The man is an animal selfish willing to spend on the still warm body of another man in order to obtain a personal benefit and cost.
We read in the newspapers and see on TV what he is capable of doing the man against his fellow: rapes, murders, violence, betrayal, theft, deceit, revenge
Seem horror stories written by some crazy and sadistic writer yet it is the harsh and bitter truth.
Damián Szifrón with this film does is bring to the big screen six stories that could be very well be part of our daily lives, highlighting with fierce candor what the human spirit can become brutal and cynical on occasions you stories set in Argentina where the viewer looks amused as the man despite being Christian and Catholic hideouts and meditate revenge very publicly against those who mocked and humiliated. It moves with the young waitress who suddenly is faced the usurer who brought his father to suicide, is identified in the quarrel between motorists often degenerate. It exasperates as the engineer when tired of suffering unjust fines run by a corrupt society decides to make him pay. Includes the fatherly love of rich man, who in order to save his son from jail guilty of murdering a woman with the machine makes, corrupt police officers, and finally located the bittersweet confirmation to see that the marriage since the party can become a battlefield.
Pedro Almdovar had nose and skill in giving confidence to young Szifron because it has proven quality artistic and creative both as an author and as a director. A simple text, linear, well written and constructed that surrounds you and will win from the first scene giving you laughter and emotions. The irony is the means to denounce the bad habit and the excesses of man which often exceed the limit by putting aside all rationality. The dialogues are skinny, but pressing and incisive.
The direction is brilliant, effective and above all capable of uniting the series stories without ever losing the thread of the story and without falling in tone and giving a steady pace and enveloping.
The cast is absolutely up to and worthy of praise for the intensity and effectiveness interprativa. Difficult to make a merit, perhaps the episode of motorists quarrelsome is tragically the most realistic.
The finish is well done and in line with the idea that man is often unable to hold off his instincts, but that in the end love is the strongest feeling all along.
Vittorio De Agro and Cavinato Publisher International present: “Being Melvin”
http://www.cavinatoeditore.com

Annunci

2 pensieri su “227. Storie Pazzesche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...